Frode carburanti: sequestri per 7,5 milioni anche in Emilia Romagna
Radio Birikina
Acof onoranze funebri
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Radio Birikina
notiziarioLa Nera

Frode carburanti: sequestri per 7,5 milioni anche in Emilia Romagna

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il gasolio veniva caricato su autobotti e trasportato presso depositi commerciali e rivenduto ai distributori di carburante situati nell'hinterland napoletano


Frode carburanti: sequestri per 7,5 milioni anche in Emilia Romagna
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

La Finanza di Napoli ha dato esecuzione a un provvedimento di sequestro preventivo per beni per oltre 7,5 milioni di euro.
Il sequestro è stato disposto nei confronti di una società di capitali maltese e del relativo amministratore, coinvolta in una rilevante frode nella commercializzazione di carburanti. Le somme sottoposte a vincolo rappresentano il frutto dell’evasione delle imposte sui redditi e dell’IVA dovute dalla società, fittiziamente residente all’estero.
Le attività hanno permesso di sottoporre a sequestro un immobile sito a Siracusa del valore stimato di 70mila euro, 3 autovetture di lusso (1 Volkswagen e 2 Porsche), partecipazioni sociali del valore di 51mila euro e disponibilità finanziarie per 60mila euro, per un valore complessivo di circa 260mila euro.

I beni sequestrati vanno ad aggiungersi agli oltre 6.

5 milioni già sequestrati all’esito di precedenti indagini, risalenti al 2019, che avevano permesso di scoprire la movimentazione di oltre 27 milioni di litri di gasolio in completo regime di contrabbando, movimentato in soli tre mesi di attività criminale, con la conseguente evasione di 48 milioni di euro di Iva e di 17 milioni di euro di accise.
Il meccanismo fraudolento ricostruito - anche mediante intercettazioni telefoniche - consisteva nell’importazione via mare dalla Spagna, da parte di una società di capitali maltese, con centri decisionali a Napoli e Catania, del prodotto energetico, che veniva stoccato, in sospensione delle imposte, in un deposito fiscale sito nel porto di Napoli.
Il gasolio veniva quindi caricato su autobotti e trasportato presso depositi commerciali e da questi ultimi rivenduto ai distributori di carburante situati nell’hinterland napoletano, che provvedevano alla commercializzazione in evasione delle accise e dell’Iva, praticando un prezzo alla pompa nettamente inferiore rispetto ai valori di mercato.

Il carburante veniva infatti ceduto solo cartolarmente a società “cartiere”, prive di qualunque struttura organizzativa, che acquistavano il prodotto anche in esenzione di Iva, mediante la presentazione di false dichiarazioni d’intento. All’esito di perquisizioni e sequestri nelle regioni Campania, Lazio, Lombardia, Sicilia ed Emilia Romagna venivano denunciate 25 persone fisiche e 23 persone giuridiche per contrabbando di prodotti petroliferi e reati fiscali (sottrazione al pagamento dell’accisa, emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti ed omesse dichiarazioni fiscali).

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Acof onoranze funebri

Udicon
La Nera - Articoli Recenti
Bologna, intercettati 2 milioni di valuta non dichiarata in aeroporto
La maggior parte dei trasgressori, ha estinto la violazione avvalendosi dell’istituto ..
10 Giugno 2024 - 09:03
Malore improvviso, muore a 55 anni al Castello di Matilde di Canossa
Stefano Dondi, 55enne di Cognento, è morto stroncato da un malore mentre si trovava insieme..
10 Giugno 2024 - 08:16
Omicidio a Bibbiano: italiano accoltella a morte 61enne albanese
Al momento dell'arresto una trentina di persone hanno cercato di linciare l'arrestato, ..
08 Giugno 2024 - 08:14
Molesta l'ex compagno: donna arrestata per atti persecutori
Minacce e aggressioni fisiche anche sul luogo di lavoro. L'uomo con il quale aveva avuto una..
07 Giugno 2024 - 17:07
La Nera - Articoli più letti
L'orrore di Reggio: bambini affidati a persone malate e stupratori
Dall'inchiesta condotta dai Carabinieri emerge una realtà inquietante, da film horror. Due ..
28 Giugno 2019 - 09:33
Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli elettrodi a mani e piedi dei bimbi
Ed ecco il video integrale del convegno, patrocinato dalla Regione, 'Quando la notte abita ..
29 Luglio 2019 - 07:00
Bibbiano, minore usata come 'cavia' da Foti per dimostrare sue teorie
La lettura della ordinanza del Gip. Il caso della ragazza che mai risulta essere stata ..
04 Agosto 2019 - 15:14
Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ambulanza
E' successo nella notte, protagonista una donna residente nell'alto Frignano. Dopo il ..
18 Febbraio 2018 - 22:39