Omnispower
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Omnispower
rubrichePressa Tube

Galimberti demolisce la scuola che non educa: 'Per i docenti ci vorrebbe test della personalità, senza empatia non si può insegnare'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Incontro con il filosofo prima della lezione in Piazza Grande: 'Scuola unico luogo dove non si licenzia chi non sa fare il proprio lavoro. Il 'ruolo' andrebbe abolito, come le Università on-line. Empatia e alla base dell'insegamento, chi non ce l'ha non potrebbe e non dovrebbe insegnare'


Guarda i nostri video in anteprima, Iscriviti al nostro canale YouTube !
La scuola istruisce ma non educa, non apre il cuore degli studenti, e gli insegnanti che non sanno aprirlo e demotivano anziché motivare, dovrebbero cambiare mestiere. E se non lo fanno loro andrebbero licenziati. Il 'ruolo' dei docenti, nella scuola, andrebbe eliminato, così come andrebbero poste fuorilegge le università on-line e le scuole private per ottenere diplomi a pagamento e dove tutti sono promossi.

Incontriamo, quasi in solitaria, Umberto Galimberti, poco prima delle 11, al Sant'Agostino, mezz'ora prima della salita sul palco di piazza Grande a Modena dove terrà da li a poco la sua lezione magistrale.
La critica è netta, come il suo pessimismo senza alternativa, che gli facciamo notare quando afferma che dalla degenerazione di una scuola e di un corpo docente che a suo dire avrebbero perso il senso originale, quello di educare sul modello dell'antico rapporto maestro-discepolo 'non se ne esce'.


'Con una critica così netta e con la condanna dell'approccio attuale all'insegnamento, non si rischia di annullare e demolire anche quelle esperienze positive che vanno in direzione opposta, che mettono al centro la relazione e l'empatia tra docente e studente?' - chiedo. 'Ha ragione' - risponde. E qui ritorna sul punto della qualità della relazione tra insegnante e studente. Incentrata sulla relazione empatica, e che non si riduce certo ad andare 'a mangiare la pizza insieme. Anzi gli insegnenti non dovrebbero farlo perché così si mostrano come loro, come i ragazzi e non è così' - afferma. Galimberti, che racconta di avere vissuto malissimo la sua esperienza scolastica, di essersi ritirato e di avere preparato esami da privatista, afferma che 'il problema è sempre la persona'. 'La persona che conta e la sua capacità di relazionarsi empaticamente con gli studenti.

Per questo dovrebbe esserci un test della personalità che misuri l'esmpatia per chi vuole insegnare e l'insegnamento andrebbe impedito a chi non lo supera',  così come per l'insegnamento dovrebbe essere richieste competenze anche a livello psicologico. 'Come si fa a non pretendere un esame di psicologia dell'età evolutiva a chi è chiamato ad insegnare a soggetti in età evolutiva?'

'Purtroppo - continua Galimberti - la scuola è l'unico luogo nel quale non si può licenziare chi non sa fare il proprio lavoro. Ovvero non è capace di insegnare ed educare'. Educazione e formazione, appunto, da non confondere con istruzione. 'Processo che non può accadere in classi da 25 o 28 studenti, e in aule dove i PC hanno sostituito i libri di letteratura, unici strumenti attraverso i quali educare alle emozioni: alla rabbia, alla speranza, alla gioia, alla paura'.
E qui il tema delle emozioni da educare e da gestire, attraverso la guida empatica degli insegnanti, scivola sul fronte delle manifestazioni delle emozioni e delle pulsioni dei ragazzi. 'Bisogna capire e distinguere stato pulsionale che può sfociare in violenza e stato emozionali'. E anche su questo fronte, secondo Galimberti, la scuola sbaglia. 'I bulli  preda delle loro pulsioni, oggi vengono sospesi, mentre bisognerebbe tenerli a scuola il doppio per gestirle quelle pulsioni, e trasformarle in educazione ai sentimenti. E se non si educano i sentimenti allora si arriva al caso di giovani che non riescono a distinguere il rapporto sessuale da uno stupro'

Gianni Galeotti

Di seguito la risposta alle nostre domande, fuori e dentro la sala stampa allestita al Palazzo dei Musei in S.Agostino



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Articoli Correlati
Volley Superlega, Modena batte Siena
Sport
05 Febbraio 2023 - 01:03
'Modena, così il porta a porta è naufragato'
Politica
04 Febbraio 2023 - 17:46

Pressa Tube - Articoli Recenti
Mirandola: la chiusura del punto ..
L'eurodeputata Lega Alessandra Basso oggi nel sit-in all'ospedale insieme a Sindaco e ..
04 Febbraio 2023 - 20:03
Rifiuti, raccolta porta a porta, ..
Il presidente regionale dell'associazione Vincenzo Paldino sulle criticità ancora presenti ..
04 Febbraio 2023 - 15:47
New deal in Provincia: Braglia non lo..
Muzzarelli per la prima volta da quando è stato eletto sindaco dovrà dialogare con un ..
01 Febbraio 2023 - 15:43
San Geminiano: 451 bancarelle, ..
Oltre il programma religioso, l'immancabile giro tra le bancarelle in una festa senza ..
01 Febbraio 2023 - 01:43
Pressa Tube - Articoli più letti
Esplodono i contagi: è il fallimento..
Si continua viceversa la caccia al no-vax (il quale per ora continua a non infrangere alcuna..
29 Dicembre 2021 - 12:03
No al green pass, lavoratori uniti: ..
'L'articolo 1 della Costituzione oggi viene superato da un decreto che subordina il diritto ..
01 Ottobre 2021 - 21:13
'Green Pass, traditi da Stato e ..
I lavoratori di CNH senza Green Pass, a cui è negata la mensa, hanno ricevuto la ..
23 Settembre 2021 - 13:17
'Non tornerò al lavoro finchè sarà..
La testimonianza di Maria Sole Lanè, referente del gruppo 'La gente come noi' Emilia ..
24 Marzo 2022 - 12:08