'Questura in fascia A? Muzzarelli ai Governi precedenti non la chiese'
Ozonoterapia 1
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
VLP Events
articoliPolitica

'Questura in fascia A? Muzzarelli ai Governi precedenti non la chiese'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Gli atti pubblici dimostrano che nelle lettere che il sindaco ha inviato ai ministri degli Interni dei governi precedenti è assente una richiesta netta'


Guarda i nostri video in anteprima, Iscriviti al nostro canale YouTube !
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa di Fratelli d'Italia sul tema della sicurezza a Modena.
'La narrazione che il sindaco Muzzarelli sta operando sul tema sicurezza è offensiva, falso   irrispettoso per tutta la cittadinanza: da quando si è insediato il Governo Meloni stiamo assistendo ad un patetico e stucchevole tentativo da parte dell'Amministrazione di nascondere le pesanti responsabilità in tema di sicurezza, decoro urbano e immigrazione presenti nella nostra città - ha detto Ferdinando Pulitanò, presidente provinciale di Fratelli d'Italia Modena -. Muzzarelli continua a raccontare la favola di avere chiesto l'elevazione della Questura in fascia A già al Governo precedente, ma questo è totalmente falso, posto che gli atti pubblici dimostrano che in realtà nelle lettere che il primo cittadino ha inviato ai ministri degli Interni dei governi precedenti è assente una richiesta netta e precisa sull'elevazione della Questura di Modena'.

'Capiamo il nervosismo dell'assessore alla sicurezza che, probabilmente, resosi conto della sua completa incapacità di gestire certi fenomeni, sta cercando di nascondere i fallimenti di almeno 20 anni di scelte politiche lassiste e fallimentari, cercando ora di spostare l'attenzione sul Governo nazionale, segno che per tutta la sinistra modenese questa non è una battaglia per il bene di Modena ma un'arma politica da scagliare contro il Governo Meloni che, al contrario di quelli precedenti, targati Monti, Letta, Gentiloni, Renzi, Conte e Draghi, ha garantito la prossima elevazione della fascia di pertinenza della Questura e assicurato anche l'arrivo di 100 agenti. Senza dimenticare che proprio 24 ore fa, il Governo ha varato il decreto Cavano al cui interno sono previste numerose novità legisltave sull'applicabilità delle misure cautelari ai minori di 18 anni, con l'obiettivo di sanzionare e dissuadere dal tenere comportamenti contrari alla legge, e prevede specifici percorsi di reinserimento e rieducazione del minore autore di condotte criminose.

Allora viene da chiedersi perché il sindaco non abbia mai sollecitato il Questore per implementare il posto integrato di Polizia di Stato al Novi Sad così come previsto dal patto per sicurezza. O ancora perché la sua giunta abbia abbandonato intere arce della città come la zona della Stazione e i Giardini Ducali, in nome di un'accoglienza indiscriminata, trasformando Modena in una polveriera sociale', ha concluso Pulitanò.

'Stiamo assistendo in questi mesi ad una vera e propria vergognosa pagliacciata targata Partito Democratico che continua a prendere in giro i modenesi e la città su un tema importante come la sicurezza. Comprendiamo la difficoltà di dover nascondere il totale fallimento dell'Amministrazione su questo tema, figlio di un approccio ideologico tipico della sinistra che ha spalancato a Modena le porte alla criminalità - ha proseguito il presidente cittadino Luca Negrini - La questura in fascia A si farà e questo non è mai stato smentito dal ministro Piantedosi che, semplicemente, ha parlato di priorità. La priorità è aumentare l'organico degli agenti della Polizia di Stato: per questo motivo è stato stabilito che a Modena ne arriveranno 100 al netto dei trasferimenti e dei pensionamenti; un numero importante che il Governo Meloni ha deciso di assegnare a Modena proprio perché, al contrario di quello che racconta la classe dirigente del Partito Democratico, mentendo e sapendo di mentire, il Governo tiene alla città e vuole dare una risposta concreta a tutti gli anni in cui i precedenti Governi non hanno fatto altro che promettere e poi non mantenere. Gli stessi anni in cui Muzzarelli candidava Modena a capitale dell'accoglienza raccontando che tutto andava benissimo nonostante i primi evidenti segnali fossero sotto gli occhi di tutti'.

Ha chiuso poi la conferenza Elisa Rossini, Consigliere comunale di Fratelli d'Italia: 'Le proposte che porteremo in Consiglio comunale sono quelle che vorremmo realizzare per rendere Modena una città sicura e vedere finalmente migliorare una situazione che si trascina ormai da troppo tempo privando i cittadini di un diritto fondamentale. Chiediamo un migliore impiego delle forze della Polizia Locale innanzi tutto, e l'introduzione di sistemi che agevolino lo svolgimento delle funzioni di polizia giudiziaria e ausiliarie di pubblica sicurezza che sono proprie della Polizia Locale - ha detto infine il capogruppo Fdi a Modena Elisa Rossini - Quindi avviare l'utilizzo delle body cam, acquistate dal Comune nel 2021 per poi rimanere a prendere polvere, che possono rappresentare un deterrente efficace per comportamenti illeciti; dotare la Polizia Locale di armi ad impulso elettrico; istituire la figura del 'nonno vigile' al fine di evitare l'utilizzo massiccio della Polizia Locale a copertura della quasi totalità degli istituti scolastici comprese le scuole superiori, cessare l'utilizzo degli agenti sui carri attrezzi per la rimozione di veicoli, sostituibile dalle moderne tecnologie. In questo modo il corpo di Polizia Locale risulterebbe adeguatamente valorizzato nelle sue specifiche funzioni e tutelato perché fornito degli strumenti che sono mancati in passato, sia come deterrente che come protezione per gli agenti stessi. Il aindaco, che ha la delega alla sicurezza urbana, dopo anni si è improvvisamente reso conto Che Modena ha un problema di sicurezza, mutando persino il linguaggio con cui ha sempre approcciato il tema: prima imponeva a tutti di parlare di sicurezze, ora anche lui parla con insistenza di 'sicurezza' riconoscendo, guarda caso, proprio in prossimità della scadenza del suo mandato e di fronte a innegabili gravissimi fatti di cronaca, l'esistenza del problema. Muzzarelli ha precise e ineludibili responsabilità come sindaco e in quanto titolare della delega alla sicurezza urbana'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Onoranze funebri Gibellini
Politica - Articoli Recenti
Disagi alla Cra Gorrieri, l'assessore Maletti incontra il presidente
'L’assessore ha avuto dal presidente di Domus ampie rassicurazioni sul fatto che le ..
09 Luglio 2024 - 17:18
I minori stranieri non accompagnati sono davvero minori? Il caso in Regione
Pelloni (Rete Civica): 'Occorre istituire un registro regionale per la procedura di ..
09 Luglio 2024 - 17:15
Pd in Regione, al posto della Maletti entra l'ex grillino Rebecchi
Considerata l'indisponibilità, vista la brevità del mandato, di chi l'ha preceduto per ..
09 Luglio 2024 - 12:17
Regionali ER, Forza Italia: non solo Platis, il partito vorrebbe candidare Giacobazzi
Giacobazzi, forte del record di preferenze ottenute alle Comunali a Modena, al di là del ..
09 Luglio 2024 - 11:26
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58