I nostri lettori sono i tuoi futuri clienti
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
I nostri lettori sono i tuoi futuri clienti
articoliChe Cultura

Dams50, gli incontri in Absentia con gli ex studenti

La Pressa
Logo LaPressa.it

Con Andrea Pazienza (4 giugno), Carlo Mazzacurati (8 giugno), Pier Vittorio Tondelli (10 giugno) e Roberto “Freak” Antoni (11 giugno)


Dams50, gli incontri in Absentia con gli ex studenti
Sono quattro gli appuntamenti “in absentia” in occasione di DAMS50, incontri dedicati ad altrettanti celebri ex-studenti DAMS, la cui memoria è ancora viva: Andrea Pazienza (4 giugno), Carlo Mazzacurati (8 giugno), Pier Vittorio Tondelli (10 giugno) e Roberto “Freak” Antoni (11 giugno).

Venerdì 4 giugno. “Gli ultimi giorni di Pompeo – Uno studio”, dedicato ad Andrea Pazienza.
Lo spettacolo, coproduzione tra Teatro Metastasio di Prato e Associazione Sosta Palmizi, porta in scena l’opera straziante e meravigliosa di Andrea Pazienza, che narra la discesa, non solo personale ma generazionale, nel baratro dell’eroina. Trentacinque anni fa usciva un libro destinato a entrare nella leggenda, un libro scomodo, feroce, commovente, sincero fino alla brutalità: “Pompeo”, o “Gli ultimi giorni di Pompeo”, di un ancora giovanissimo Andrea Pazienza. “Gli ultimi giorni di Pompeo - Uno studio” è un’opera multidisciplinare nata dall’incontro tra Riccardo Goretti, Massimo Bonechi e Giorgio Rossi. Rispettosi del testo originale fino alla sillaba, trasudanti amore per l’opera originale in ogni gesto, i tre portano in scena l’opera figlia di grandi slanci politici e culturali e di grandi delusioni. Di e con: Massimo Bonechi, Riccardo Goretti, Giorgio Rossi | Da un’idea di: Riccardo Goretti | Con l’amichevole consulenza di: Marina Comandini in Pazienza | Con la partecipazione speciale di: Lucia Poli e David Riondino | Sound e light design Giacomo Agnifili.
Doppia replica ore 18 e 22 al DAMSLab/Teatro, piazzetta P. P. Pasolini 5b (prenotazione obbligatoria su Dams50.it).

Martedì 8 giugno. “Come nasce una storia', riunione di sceneggiatura aperta dedicata a Carlo Mazzacurati: portate un foglio, una penna e la vostra idea per un film.
Franco Bernini, Doriana Leondeff e Marco Pettenello hanno lavorato a lungo col regista padovano Carlo Mazzacurati. “Come nasce una storia” è un incontro che mostra lo stile di un lavoro appassionante, con curiosità e ironia. I tre sceneggiatori svilupperanno insieme al pubblico l’idea per un film, in una vera e propria “riunione di sceneggiatura” aperta. Gli sceneggiatori si mettono di fronte al pubblico, seduti al tavolo. Chiedono ai presenti di scrivere su un foglietto, in due righe al massimo, l’idea per un film. I brevi testi sono letti e votati con una paletta di due colori: un colore per dire “già visto” e l’altro per dire “non ci credo”. Per alzata di mano si votano le storie preferite. Le idee che rimangono in gioco vengono sviluppate dagli sceneggiatori in una vera e propria riunione di sceneggiatura, aperta anche al contributo del pubblico. Introducono: Gian Luca Farinelli e Marina Zangirolami.
Dalle 16:30 alle 18 al DAMSLab - Auditorium (prenotazione obbligatoria su Dams50.it).


Giovedì 10 giugno. “Io li filmerò. Filmerò i di loro amori', conversazione dedicata a Pier Vittorio Tondelli con Marco Antonio Bazzocchi e le letture di Vasco Brondi-
“Io li filmerò. Filmerò i di loro amori” è una conversazione che attraversa tutta l’opera di Tondelli, da “Altri libertini” a “Camere separate” passando per “Un week-end post-moderno”, per far emergere i temi che la percorrono, e che Tondelli con molta precocità, coglie all’inizio degli anni ‘80. Tondelli come scrittore, come interprete della società, ma anche Tondelli come precorritore di “mode” culturali che caratterizzeranno il decennio. L’incontro, condotto da Marco Antonio Bazzocchi, è costellato dalle letture di Vasco Brondi.
Alle 21 alla Palazzina della Viola, via Filippo Re 4 (prenotazione obbligatoria su Dams50.it) + diretta streaming sulla pagina FB di DAMSLab/La Soffitta e sul canale YouTube del DAR.

Venerdì 11 giugno. “Notte Freak 2021”, una serata dedicata allo storico leader degli Skiantos Roberto “Freak” Antoni.
Si chiama “Notte Freak 2021” l’appuntamento dedicato a Roberto “Freak” Antoni, diviso in due momenti: un concerto in acustico della cult-band bolognese Skiantos, preceduto da un dialogo tra Oderso Rubini, Ubaldo Pantani, Gianluca Morozzi, Andrea Setti ed Eros Drusiani. Dal 1977 gli Skiantos sono una cult-band, un gruppo rock dallo stile molto personale, apprezzato da una schiera di ammiratori irriducibili, zoccolo duro di seguaci del cosiddetto “demenziale”. Ideatori e propagatori del genere fra improvvisazione, poesia quasi surreale, cretinerie, paradossi e colpi di genio, gli Skiantos hanno continuato imperterriti a produrre dischi sul filo dell’ironia.
Alle 21:30 nel Chiostro di Santa Cristina (piazzetta G. Morandi 2).

Stefano Soranna



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
Dams50, è la volta di Chiara Alessi
Che Cultura
29 Marzo 2021 - 23:04- Visite:1062
Dams50, in streaming Stefano Bartezzaghi e Romeo Castellucci
Che Cultura
09 Aprile 2021 - 13:53- Visite:780
Dams-8: i fratelli De Nigris, una curiosa factory di cinema Super8
Che Cultura
13 Giugno 2021 - 16:22- Visite:434
Dams50, Raffaello: mito e percezione, dal 9 all'11 giugno in streaming
Che Cultura
08 Giugno 2021 - 20:14- Visite:359
Dams 50, il concerto di Anna Kravtchenko
Che Cultura
28 Maggio 2021 - 20:40- Visite:349

Che Cultura - Articoli Recenti
Napoli, direttore Cappella Sansevero ..
'I musei non devono e non possono essere strumentalizzati per ottenere qualsivoglia scopo ..
03 Agosto 2021 - 22:35- Visite:690
Prokof’ev e uno sberleffo impunito ..
A ogni personaggio della favola il compositore associa uno strumento: a Pierino gli archi ..
03 Agosto 2021 - 17:48- Visite:418
1 agosto, quando Montecuccoli fermò ..
Oggi viene ricordata la battaglia sul fiume Raab, in Ungheria, dove il condottiero di ..
01 Agosto 2021 - 10:48- Visite:1060
Processione del Cristo Pellegrino: ..
Quest'anno per motivi legati all'emergenza Covid, la Processione si svolgerà sul breve ..
30 Luglio 2021 - 19:03- Visite:892
Che Cultura - Articoli più letti
Gli italiani scoprirono che Muccioli ..
Intervista a Paolo Severi, uno dei protagonisti di SanPa, il documentario di Netflix. ..
17 Gennaio 2021 - 18:17- Visite:27666
Se la locomotiva di Guccini si ..
Guccini si scaglia contro l'opposizione brandendo l'arma più subdola, la bandiera di ..
27 Aprile 2020 - 10:59- Visite:21127
18 settembre 1977: al parco Ferrari ..
Il precedente al quale si aggrappa Muzzarelli per sperare che il primo luglio vada tutto ..
19 Giugno 2017 - 17:10- Visite:16924
La massoneria in Emilia e a Modena
Anche a Modena esiste una presenza Massonica organizzata tramite la Loggia 106 intitolata a ..
25 Giugno 2017 - 22:08- Visite:14772