I nostri lettori sono i tuoi futuri clienti
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
I nostri lettori sono i tuoi futuri clienti
articoliChe Cultura

La Cenerentola, dal teatro Pavarotti al web

La Pressa
Logo LaPressa.it

L’opera, nel nuovo allestimenti curato dal teatro modenese, debutta il 30 dicembre alle ore 20 sul canale YouTube di OperaStreaming


La Cenerentola, dal teatro Pavarotti al web

Cenerentola, l’immortale favola di Charles Perrault, prende forma nel nuovo allestimento creato dal Teatro Comunale Luciano Pavarotti per la regia di Nicola Berloffa. La favola rivive nella veste musicale che Gioachino Rossini plasmò sul libretto confezionato da Jacopo Ferretti e che andò in scena per la prima volta a Roma nel 1817: capolavoro intramontato della commedia in musica, ‘dramma giocoso’ che all’incalzante risata musicale del genio pesarese unisce la commozione sentimentale di una delle love story più popolari. La mitica cucina dove la Cenerentola di Paola Gardina sgobba a beneficio delle sorellastre (Floriana Cicio e Ana Victória Pitts) è stata immaginata con realismo dallo scenografo Aurelio Colombo e realizzata dal team del Teatro Comunale coordinato da Keiko Shiraishi, così come anche il salone della festa, impreziosito dalle tele dipinte in stile chinoise di Rinaldo Rinaldi. L’opera, in virtù delle restrizioni anti Covid, viene eseguita a porte chiuse e trasmessa per il pubblico globale sul portale regionale OperaStreaming il giorno 30 dicembre alle ore 20 (con sottotitoli in italiano e in inglese).

Il cast è completato dal Don Ramiro (il principe della favola di Perrault) di Antonino Siragusa, dal patrigno Don Magnifico di Nicola Alaimo, dal servo Dandini di Nikolay Borchev e dal precettore Alidoro di Ugo Guagliardo. La produzione musicale dell’opera è curata da Aldo Sisillo, direttore del Teatro, alla guida dell’Orchestra Filarmonica Italiana e del Coro Lirico di Modena preparato come sempre da Stefano Colò. Luci di Valerio Tiberi.

“Ho cercato di leggere l’opera in una chiave forse più simile a quella voluta durante la composizione - racconta il regista -. Nessuna reinventazione moderna, nessun femminile stereotipo contemporaneo è presente. In scena c’è solo Cenerentola, una commedia borghese o forse meglio una storia di formazione, in cui i vincitori sono le buone maniere, l’educazione e la ragion pura.
La vicenda si svolge in due set ottocenteschi ispirati al Royal Pavilion di Brighton, guardando verso la meraviglia e lo stupore estetico. Non ci sono maschere o caricature grottesche - non ce n’è davvero bisogno - il libretto, così ben scritto, di per sé funziona ottimamente; ci sono pertanto personaggi che svelano caratteristiche proprie umane e con esse sentimenti tali, consoni ad un’opera in cui assolutamente non è stata prevista la magia o il sovrannaturale. Le coincidenze, i casi, i travestimenti avvengono esclusivamente sotto la guida della Ragione, e la scelta della sposa perfetta alla fine sarà dettata dalla bontà e dall’esposizione di un sentimento puro. Nel definire e nel vestire i personaggi c’è un richiamo anche ai protagonisti de La Comédie humaine di Balzac, vero maestro nel tratteggiare a tinta viva i lati più umani dei singoli. È bandita la comicità? Assolutamente no! La musica di Rossini e il libretto sono talmente perfetti che già ad un ascolto a occhi chiusi suggeriscono un umorismo buono e innocente, assolutamente godibile”.

La Cenerentola
Gioachino Rossini

Dramma giocoso in due atti su libretto di Jacopo Ferretti
Prima esecuzione: 25 gennaio 1817, Roma.
Libretto tratto dalla favola Cendrillon ou La petite pantouffe de verre di Charles Perrault.

Don Ramiro Antonino Siragusa
Angelina Paola Gardina
Don Magnifico Nicola Alaimo
Dandini Nikolay Borchev
Clorinda Floriana Cicio
Tisbe Ana Victória Pitts
Alidoro Ugo Guagliardo

Direttore Aldo Sisillo
Regia, costumi Nicola Berloffa
Scene Aurelio Colombo
Luci Valerio Tiberi
Assistente alla regia Veronica Bolognani
Assistente ai costumi Gaia Tagliabue

Orchestra Filarmonica Italiana
Coro Lirico di Modena
Maestro del coro Stefano Colò



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
Ristrutturazione Teatro Pavarotti, Comune lancia bando da 700mila euro
Che Cultura
31 Maggio 2018 - 00:21- Visite:1068
La Boheme apre la stagione lirica del teatro Pavarotti
Che Cultura
08 Ottobre 2019 - 13:39- Visite:772

Che Cultura - Articoli Recenti
Quel lontano 24 settembre 1863
'La storia trasmetterà alle generazioni future questo esempio così raro di fedeltà e ..
05 Ottobre 2021 - 12:51- Visite:130
Al Milite ignoto, degno figlio di una..
La bara prescelta fu collocata sull’affusto di un cannone e, accompagnata da reduci ..
03 Ottobre 2021 - 16:17- Visite:470
Memoria Festival Mirandola: il ..
Ultimo dei tre giorni di Festival con le tante riflessioni sul tema 'Imprendibile'. Nelle ..
02 Ottobre 2021 - 17:54- Visite:310
Mirandola polo della cultura: 3 ..
Dall'1 al 3 ottobre decine di personaggi si confronteranno ed esprimeranno sul concetto di ..
01 Ottobre 2021 - 01:11- Visite:622
Che Cultura - Articoli più letti
Gli italiani scoprirono che Muccioli ..
Intervista a Paolo Severi, uno dei protagonisti di SanPa, il documentario di Netflix. ..
17 Gennaio 2021 - 18:17- Visite:28840
Se la locomotiva di Guccini si ..
Guccini si scaglia contro l'opposizione brandendo l'arma più subdola, la bandiera di ..
27 Aprile 2020 - 10:59- Visite:21598
18 settembre 1977: al parco Ferrari ..
Il precedente al quale si aggrappa Muzzarelli per sperare che il primo luglio vada tutto ..
19 Giugno 2017 - 17:10- Visite:17315
La massoneria in Emilia e a Modena
Anche a Modena esiste una presenza Massonica organizzata tramite la Loggia 106 intitolata a ..
25 Giugno 2017 - 22:08- Visite:15221