La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliEconomia

L'infortunio da Covid, nuovi rischi penali per le aziende

La Pressa
Logo LaPressa.it

Le possibili conseguenze dei Decreti. L'avvocato Sola: 'La possibilità che il contagio non sia gestito come una malattia apre spazi di responsabilità penale'


L'infortunio da Covid, nuovi rischi penali per le aziende

Il contagio da Covid-19, se contratto in azienda, è infortunio sul lavoro non malattia. È quanto emerge dal combinato disposto del decreto “Cura Italia” e delle ultime circolari Inail che aprono spazio a potenziali profili di responsabilità anche penale per il datore di lavoro che non abbia adottato le misure necessarie a prevenire il rischio-contagio, con reati che possono arrivare ad ottemperare anche l’omicidio colposo.

Guido Sola, avvocato penalista esperto di modelli di organizzazione e gestione e risk assessment conferma il rischio penale per gli imprenditori: «In caso di un lavoratore che contraesse il covid-19 in azienda la magistratura inquirente può e deve accertare eventuali negligenze proprie del datore di lavoro prima di, eventualmente, prosciogliere lo stesso dalle accuse. Il punto è se, avendo puntualmente ottemperato a tutti gli obblighi di legge in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, all’esito delle indagini preliminari, il datore di lavoro possa essere appunto prosciolto dalle accuse».

Quali sono gli strumenti a disposizione degli imprenditori per evitare, dopo le indagini preliminari, il processo penale?

«Bisogna essere chiari: un conto è il procedimento penale – leggasi: indagini preliminari –, altro conto è il processo penale. Allorquando, in occasione di lavoro, si verifichi un infortunio in danno d’un lavoratore dipendente, è assolutamente “normale” che la magistratura inquirente “investighi” per comprendere se vi sono state o meno negligenze da parte del datore di lavoro. Altro conto è il processo penale, che s’aprirebbe unicamente all’esito delle indagini preliminari e solamente laddove il pubblico ministero, sulla base delle stesse, si convincesse della negligenza propria del datore di lavoro. Ma se, all’esito delle indagini preliminari, emergesse che negligenza propria del datore di lavoro non v’è stata, cioè, che il datore di lavoro ha puntualmente ottemperato a tutti gli obblighi di legge in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, il processo penale non vi sarebbe, perché il pubblico ministero, ritenendo infondata la notizia di reato, ne chiederebbe la tempestiva archiviazione al giudice per le indagini preliminari».

Per gli imprenditori considerare il contagio come infortunio e non malattia è una scelta sbagliata da parte del Governo che rischia di costringere migliaia di piccole e micro imprese a non riprendere l’attività.

«Il momento è certamente delicato e va affrontato con assoluta attenzione – spiega il penalista modenese Sola - bisogna cambiare mentalità questa fase non deve essere vissuta solo come ri-apertura ma come ri-organizzazione per le aziende alle quali può essere estremamente utile adottare moderni strumenti di compliance adattiva 2.0. Proprio questi strumenti possono dare una grossa mano agli imprenditori per prevenire rischi, anche penali, e sanzioni».

 

 

 

 


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
Ex Kverneland, ennesima vergogna dopo la Firem: annuncio di chiusura ..
Economia
08 Agosto 2017 - 16:38- Visite:11083
Energia elettrica, le aziende italiane pagano il 29% in più della ..
Economia
21 Agosto 2017 - 14:14- Visite:10818
'Ex Kverneland chiude in agosto, atto ignobile e vergognoso'
Economia
08 Agosto 2017 - 18:15- Visite:10793
Modena, la Knox ritorna da 'eroina': ma ecco cosa dice la sentenza
La Nera
12 Giugno 2019 - 22:38- Visite:4796
Modena, gli avvocati in visita al carcere devastato e che verrà ..
La Nera
09 Marzo 2020 - 12:12- Visite:2557
Economia - Articoli Recenti
Il ritorno di Cersaie: manifesto e ..
La manifestazione fieristica mondiale della ceramica e arredobagno, tornerà in Fiera a ..
24 Febbraio 2021 - 11:23- Visite:247
Il fondo Ambienta investe nel ..
L' obiettivo del fondo è la crescita nel settore tramite fusioni e acquisizioni
22 Febbraio 2021 - 18:21- Visite:729
Coldiretti: 'Chiuso un locale su tre ..
Crack senza precedenti per la ristorazione che dimezza il fatturato (-48%) per una perdita ..
21 Febbraio 2021 - 10:17- Visite:499
Bper Banca cresce: da lunedì 455 ..
A seguito dell'acquisizione di un ramo d'azienda dal Gruppo Intesa San Paolo, Bper ha ..
20 Febbraio 2021 - 18:52- Visite:2277

CafItalia

Economia - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:63209
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:59923
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52- Visite:33641
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:33311