La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliPolitica

DL sicurezza, Volta Pagina e PRC al sindaco: 'Coraggio, lo contrasti'

La Pressa
Logo LaPressa.it

La sinistra civica e di partito modenese invita Muzzarelli a contrastare nel merito il provvedimento, come fatto dai sindaci di Palermo e Napoli


DL sicurezza, Volta Pagina e PRC al sindaco: 'Coraggio, lo contrasti'
La decisione del sindaco di Modena di non chiedere una verifica ai propri uffici rispetto alla legittimità e alle conseguenze del decreto Salvini, rimandando il tutto alla consulta per il giudizio di costituzionalità del provvedimento, non piace alla sinistra più radicale ed alternativa al PD che si esprime nelle posizioni di Rifondazione Comunista e alberga, con  i propri numerosi esponenti, nelle fila del movimento civico Modena Volta Pagina, pronto a presentarsi alle prossime elezioni amministrative. Forze che chiedono a Muzzarelli di essere conseguente alle sue affermazioni contro il decreto e più coraggio  per contrastare, nel merito, con atti forti, la nuova legge ed i suoi effetti, capaci anche di evidenziarne i risvolti potenzialmente incostituzionali.

In effetti le posizioni e le dichiarazioni molto nette espresse dal sindaco di Modena (che a più riprese ha parlato di disumanità del provvedimento), nel periodo antecedente all'approvazione del decreto stesso diventato legge, si sono un po' affievolite nelle ultime settimane. Dalle parole che facevano intuire un possibile contrasto duro alla norma e ad un boicottaggio istituzionale della norma stessa, si è passati ad un atteggiamento di attesa di decisioni di competenza di organi esterni ed istituzionalmente più titolati come la Consulta.  Il rischio di passare dalla denuncia politica sulla dichiarata disumanità della legge al rischio di violare istituzionalmente una legge dello stato è alto e il sindaco di Modena in questo momento non ha forse né la popolarità né la forza di cui godono sindaci come De Magistris e Orlando, per potere spingersi a tanto. A quel tanto che invece vorrebbero le forse della sinistra più radicale.

'Il sindaco afferma che a suo parere il decreto Salvini viola fondamentali diritti umani. Se le cose stanno così - afferma la segretaria del Partito di Rifondazione comunista - crediamo non possa rimanere inerte e limitarsi ad un comunicato cerchiobottista e ad una burocratica applicazione di norme ripugnanti. Invitiamo Muzzarelli a ripensarci, mettendo da parte il timore di perdere consenso elettorale e appoggi influenti, e a tradurre in azioni concrete la sua contrarietà parolaia al decreto: non basta leggere qualche nome in Piazza Grande per lavarsi la coscienza. Invitiamo anche tutti i sindaci della provincia di Modena a seguire l’esempio dei primi cittadini di Palermo e Napoli che pongono come guida della loro azione prima di tutto il rispetto dei diritti costituzionali e umani'.

Sulla stessa lunghezza d'onda il movimento civico Modena Volta Pagina, da qualche settimana formalmente lista civica che si presenterà alle prossime elezioni, e che invita Muzzarelli a 'non lavarsi le mani'.

'Non abbiamo chiesto al sindaco di 'imporre ai funzionari di violare una legge in vigore' ma di trarre le conseguenze dal suo stesso giudizio che “la legge Salvini viola i fondamentali diritti umani e rischia di aggravare l'insicurezza nelle città sul versante del lavoro nero e della criminalità. Ed invece Muzzarelli, dopo questo condivisibile giudizio, se la cava auspicando che la legge venga bocciata e se ne lava le mani. Il sindaco si limita infatti ad  'augurarsi che la Corte Costituzionale sia chiamata a pronunciarsi per eliminare l’incostituzionalità di una parte delle norme'. E no, caro Muzzarelli, troppo facile chiamarsi fuori, è ora che l’impegno cominci'

Da qui l'invito di Modena Volta Pagina al sindaco di  'svolgere un ruolo politico, di farsi promotore di ogni iniziativa possa indurre un giudice a porre dubbi di costituzionalità'. L’Alta Corte deve essere chiamata a pronunciarsi su una legge tanto disumana, in contraddizione con lo spirito della Carta costituzionale. Per questo le chiediamo di svolgere un ruolo politico attivo, nonostante le risibili minacce dell’italoforzuto consigliere, Andrea Galli, che promette sfracelli se la legge sarà bocciata. Con buona pace di Galli la comunità modenese è animata da uno diffuso spirito di solidarietà verso i più deboli e di questo spirito chiediamo al Sindaco di farsi interprete. Dobbiamo evitare che a pagare i costi sociali della legge siano sia non solo gli stranieri ma l’intera collettività modenese che rischia un aumento della conflittualità' 

E ad esprimersi negli stessi termini del collega Muzzarelli è il sindaco di Carpi ricandidato alle prossime elezioni Alberto Bellelli, evitando azioni di disobbedienza istituzionale e rimettendosi alla decisione della consulta.

'Spero che la Corte Costituzionale faccia gli opportuni rilievi di incostituzionalità rispetto a questo decreto. Non è questione di buonismo o razzismo ma di buon senso e di rispetto della Costituzione”.

Nella foto, Judith Pinnock, Segretaria PRC Federazione di Modena



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.
Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazion..   Continua >>


Profilo Facebook di Redazione La Pressa Profilo Twitter di Redazione La Pressa Profilo Linkedin di Redazione La Pressa Profilo Instagram di Redazione La Pressa Indirizzo Email di Redazione La Pressa 




Articoli Correlati


Modena, decreto Sicurezza, allontanate 3 prostitute nigeriane alla ..
Politica
06 Ottobre 2017 - 19:11- Visite:13251
Boom di furti in abitazione, Modena è la terza provincia italiana ..
La Nera
09 Ottobre 2017 - 15:28- Visite:11552
Caso-vigili Vignola, il Sulpl: 'Non abbiamo alcun orientamento ..
La Provincia
09 Ottobre 2017 - 18:57- Visite:11404
Sicurezza, la raccolta firme del M5S Carpi, Soliera e Campogalliano
La Provincia
14 Ottobre 2017 - 14:02- Visite:11354
Pavullo, pausa pranzo blindata, in zona arcate tre furti in due ore
La Nera
25 Maggio 2017 - 19:56- Visite:11350
Vasco, città blindata: 55 telecamere e 5500 vigilantes
Che Cultura
04 Giugno 2017 - 21:54- Visite:11216
Politica - Articoli Recenti
Salvini, il 26 gennaio possiamo fare la ..
Bonaccini: mano tesa al M5s, proviamo a fare l'accordo
23 Settembre 2019 - 19:24- Visite:46
Elezioni Regionali, è ufficiale: si ..
Bonaccini, ha incontrato oggi pomeriggio il presidente della Corte ..
23 Settembre 2019 - 15:57- Visite:517
Ministro De Micheli: 'Ho firmato l'ok ..
'Venerdì è stato firmato l'accordo sul progetto esecutivo per la ..
23 Settembre 2019 - 15:10- Visite:225
Berlusconi: 'Chi è col governo o con ..
Il leader azzurro in collegamento alla kermesse di Viterbo: 'Non esiste una..
23 Settembre 2019 - 09:12- Visite:93


Politica - Articoli più letti


'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:128567
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:90134
'Commissione Bibbiano, M5S inizia opera ..
Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli critica la richiesta ..
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:62129
Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli ..
Ed ecco il video integrale del convegno, patrocinato dalla Regione, 'Quando..
29 Luglio 2019 - 07:00- Visite:53884

Contattaci


Feed RSS La Pressa

Contattaci