Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
articoliPolitica

'Lunedì scontata vittoria dei tagliatori di teste. Sarà uno scempio'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Dieci punti per il no nelI'intervento dell'On. Isabella Bertolini: 'Sbagliato il taglio dei parlamentari senza un disegno se non l'odio contro le istituzioni'


'Lunedì scontata vittoria dei tagliatori di teste. Sarà uno scempio'

“Non dobbiamo sempre giudicare della generalità di un'opinione dal rumore dell'acclamazione”.

Buon senso e ragione sono il nocciolo di questa frase del padre del conservatorismo britannico Edmund Burke. 

Lunedì prossimo non appena verrà purtroppo decretata la scontata vittoria dei tagliatori di teste, il rumore del plauso popolare sarà talmente forte da coprire lo scempio commesso, mentre gli stolti politicanti faranno a gara nel rivendicare la primogenitura nell’aver imbracciato la falce. 

La trentennale e virulenta battaglia antipolitica avrà finalmente portato sulla macchina ideata dal dottor Guillotin la testa degli odiati Parlamentari. 

Nessuno dei tanti e assennati argomenti a sostegno del No al referendum, sembra purtroppo distogliere i nostri connazionali dall’inconsapevole e gioioso ruolo del boia dei propri rappresentanti. 

Eppure non è difficile capire:

che non è lungimirante ridurre così pesantemente i Parlamentari senza un disegno complessivo delle istituzioni; 

che le riforme costituzionali non devono essere compiute in preda all’odio per le Istituzioni stesse e guidate dall’ossessiva volontà di punire coloro che le rappresentano; 

che il giusto ed equilibrato spirito per intraprendere la strada delle riforme è di convocare ed eleggere un'Assemblea costituente. Un luogo scevro delle autodistruttive dinamiche e pulsioni dell’odierna lotta politica che ha ormai l'orizzonte temporale di un post sui social;

che la riduzione dei Parlamentari andrà a colpire i territori periferici, che spesso sono già penalizzati e che d'ora in poi avranno meno rappresentanza e meno possibilità di far sentire la loro voce;

che questo taglio non ci assicurerà in alcun modo che nel prossimo Parlamento siederanno i migliori, ma che invece proprio il minor numero di eletti ci porterà il rischio concreto di avere solo quelli più fedeli al capo tribale di turno;

che il tema dei risparmi è già vanificato. Gli Italiani potranno fare la fila per ritirare il ‘bonus caffè’ che spetterà ad ognuno per una tazzina all’anno;

che con questo taglio non solo l’antipolitica continuerà, ma anzi troverà nuova linfa. Sobrietà per sobrietà dopo questo taglio qualcuno ne chiederà altri. La bulimia giacobina non trova freni salvo quando tutto è distrutto;

che non è vero che 'questo taglio è meglio di niente’, perché il tema delle riforme istituzionali è complesso e delicato e va a toccare meccanismi articolati, che se non sono ben gestiti possono portare anche a gravi ripercussioni;

che, in relazione alla popolazione, in Italia non  ci sono più deputati che in altri Stati (1 deputato ogni 100mila abitanti), che in almeno una decina di Paesi europei ne hanno più di noi e che già oggi siamo in linea con gli altri. Dopo la vittoria del sì avremo 0,7 deputato ogni 100mila abitanti con la percentuale di minor rappresentanza di tutti gli Stati della UE (fonte dossier a cura del servizio studi della Camera e del Senato della Repubblica);

che è stato scorretto aver abbinato la consultazione referendaria con delle elezioni comunali e regionali a macchia di leopardo sul territorio nazionale, provocando da un lato una errata politicizzazione dell’argomento e dall’altro dei dati di affluenza diversi tra un territorio ed un altro. 

Dopo settant’anni anche la Costituzione italiana può essere modificata e non deve essere considerata un testo intoccabile. Farlo con serietà, buon senso e con gli strumenti idonei sarebbe la cosa migliore.

Oggi il vero problema non è quello del numero dei Parlamentari, ma la qualità della rappresentanza. Come cittadina desidero essere rappresentata meglio, non meno. Ecco perché domenica voterò convintamente NO' 

On. Avv. Isabella Bertolini




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Articoli Correlati
'Autonomia, svelato l'opportunismo di Bonaccini'
Politica
23 Ottobre 2017 - 15:15
Referendum renziano, ciaone
Quelli di Prima
01 Gennaio 2014 - 05:29

Politica - Articoli Recenti
'Il Pd è il partito della borghesia ..
A parlare è l'ex presidente di Legacoop Modena Roberto Vezzelli
31 Luglio 2022 - 14:17
Ucraina, il Papa ora fa il Papa: ..
Parole che suonano come un monito profondo da parte del Pontefice alla posizione dell'Europa..
31 Luglio 2022 - 12:50
Alla fine Puzzer si candida, sarà ..
Stefano Puzzer ha cambiato idea. Il leader del movimento 'La gente come noi non molla mai' ..
31 Luglio 2022 - 12:17
Di Maio in seggio emiliano blindato ..
Il video di allora: 'Io col partito che in Emilia Romagna toglieva i bambini alle famiglie ..
30 Luglio 2022 - 20:24
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58