Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa
articoliSocieta'

Bologna lancia l’Orgasmatron Redux

Data: / Categoria: Societa'
Autore:
La Pressa
Logo LaPressa.it

Gli attenti cultori dell’espressione artistica moderna possono visitare il dispositivo, che è già operativo dal 1 settembre


Bologna lancia l’Orgasmatron Redux

Bologna è sempre avanti su tutto e tutti, nel campo della cultura. Non a caso il capoluogo emiliano ha la più antica università al mondo, fondata nel 1088. Sono trascorsi quasi mille anni da quella edificazione, ma Bologna la dotta continua ad illuminare il cammino della civiltà Occidentale con le sue proposte anche nell’arte, lasciando conservatori e reazionari ancorati a vecchi linguaggi, obsolete espressioni come quelle di Botticelli, Caravaggio o del bolognese Guido Reni.
A testimonianza di ciò, di questa vitalità intellettuale, che grande slancio ha ottenuto con le Amministrazioni di sinistra, e in modo particolare con l’ultima e Matteo Lepore quale Assessore alla Cultura ed oggi candidato sindaco, i cittadini delle due torri potranno godere dell’Orgasmatron Redux: opera d’arte che riunisce diverse tecniche della stimolazione sessuale in un’unica esperienza.

L’artista dell’Orgasmatron Redux si fa chiamare Norma Jeane – il vero nome di Marilyn Monroe – poiché per modestia non vuole essere identificato. L’unica informazione è che Bologna ha saputo coglierlo dagli Stati Uniti: infatti, Norma Jeane è nata a Los Angeles, il 5 agosto del 1962.

Ma di che si tratta? La città della Garisenda e degli Asinelli, patria della maschera di Balanzone – personaggio saccente e presuntuoso, abilissimo nel prendere in giro le persone – già ci aveva stupiti con la nascita di un movimento spontaneo, apolitico e apartitico di nome “Sardine”, costituito da iscritti e simpatizzanti della costellazione di sinistra.

Oggi, e nell’arte, tocca vette sublimi con il nuovo progetto per Le Serre dei Giardini Margherita, in collaborazione con Kilowatt e il Museo d’Arte Moderna di Bologna. Questo progetto è appunto l’Orgasmatron Redux: l’eccitatore definitivo, equipaggiato da un impianto che trasmette toni binaurali calibrati per indurre l’abbandono erotico.

Forse anche la canzone “Disperato erotico stomp” del bolognese Lucio Dalla - con il suo “Mi son steso sul divano. Ho chiuso un poco gli occhi. E con dolcezza è partita la mia mano” – poteva essere candidata a colonna sonora dell’esperienza, ma l’artista ha preferito restare su generici e singoli suoni.

Naturalmente, questa scatola di legno ha una comoda seduta interna, impregnata ogni giorno di androstenone, androstenolo e copuline (il complesso feromonico umano sia maschile che femminile), poiché l’Orgasmatron Redux è utile ad entrambi i sessi; l’illuminazione interna è rossa, a richiamare antichi luoghi di perdizione.

Gli attenti cultori dell’espressione artistica moderna possono visitare il dispositivo, che è già operativo dal 1 settembre, nella nuova area delle Serre dei Giardini Margherita; unica restrizione indicata dall’artista, è che l’accesso è consentito esclusivamente a una persona per volta causa pandemia da Covid, ma non è detto che in futuro, se l’attuale Amministrazione sarà confermata, non si possa usufruire di strutture più grandi e adatte ad ospitare più persone contemporaneamente. In caso contrario, si tornerà a iniziative polverose, a celebrare ad esempio la scuola pittorica bolognese, che dal ‘300 illuminò, quella sì, l’arte figurativa italiana ed europea.

Con l’Orgasmatron Redux si è quindi passati dall’espressione “mano dell’artista” ad “artista della mano” e di ciò si deve ringraziare l’avanguardistica visione dell’arte che l’Amministrazione bolognese e sue espressioni hanno saputo mettere in campo. Chapeau.

Massimo Carpegna


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Massimo Carpegna
Massimo Carpegna

Visiting Professor London Performing Academy of Music di Londra. Docente di Formazione Corale e del master in Musica e Cinema presso Istituto Superiore di Studi Musicali Vecchi Tonelli..   Continua >>



Societa' - Articoli Recenti
Covid, 93 contagi e un ricovero in ..
I sintomatici sono 35, gli asintomatici sono 58. Si registra un ricovero in Reparto
25 Ottobre 2021 - 18:49- Visite:1347
Covid, la Cina comincia già a ..
In Cina il 76% della popolazione over 12 ha completato il ciclo vaccinale. In Cina i casi ..
25 Ottobre 2021 - 18:02- Visite:297
No al Green pass, stasera le fiaccole..
Alla luce delle torce si terrà un minuto di silenzio e un abbraccio collettivo al quale ..
25 Ottobre 2021 - 17:42- Visite:508
Covid, 362 contagi in Emilia Romagna ..
I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 32 (-1 rispetto a ieri), 287 quelli negli ..
25 Ottobre 2021 - 16:16- Visite:1021
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40- Visite:361011
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:280137
Il sindacato dei carabinieri: ..
‘Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39- Visite:178160
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:177651