Centri diurni disabili: riapertura controllata al via dal 15 giugno
Villa  La Personala
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
VLP Events
articoliSocieta'

Centri diurni disabili: riapertura controllata al via dal 15 giugno

La Pressa
Logo LaPressa.it

Nei ventidue centri della provincia di Modena. Il piano da Federica Rolli, direttore delle attività socio-sanitarie dell'Ausl


Centri diurni disabili: riapertura controllata al via dal 15 giugno
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Riaprire gradualmente dalla prossima settimana i 22 centri diurni per disabili, presenti sul territorio provinciale, sulla base di un protocollo in grado di assicurare tutte le sicurezze sanitarie.

Le prime riaperture potrebbero iniziare già da lunedì 15 giugno, come prevede il progetto predisposto da Uffici di piano, direzioni di distretto e aree fragili dei sette territori provinciali insieme ai gestori. Il piano è stato illustrato da Federica Rolli, direttore delle attività socio-sanitarie dell'Ausl di Modena, nel corso della Conferenza territoriale sociale e sanitaria che si è svolta in videoconferenza lunedì 8 giugno.

«Il progetto – ha sottolineato Rolli – è stato stilato seguendo le linee guida indicate dalla Regione e sulla base dei decreti del Governo sulla fase 2. Sono previste regole precise, riguardo al distanziamento e sul contingentamento degli accessi per piccoli gruppi al massimo composti da cinque utenti, alternati nell'arco della giornata o in giorni diversi.

In queste settimane abbiamo ricevuto numerose richieste da parte delle famiglie di poter di nuovo usufruire di un servizio fondamentale, dopo la chiusura a causa dell'emergenza Covid-19; le persone disabili hanno sofferto più di tutti l'isolamento forzato e la sospensione delle attività dei centri».

Il piano, che riguarda circa 400 persone disabili, utenti dei centri diurni, fornisce indicazioni per la riorganizzazione degli spazi e dei percorsi, prevede una valutazione dei progetti proposti dai gestori per la ripartenza, il monitoraggio dell’andamento delle attività, la programmazione personalizzata, screening sierologici ai fruitori dei servizi e agli operatori, interventi mirati clinico-assistenziali e la definizione di procedure di intervento in caso di manifestazione sintomi; in programma anche incontri con le famiglie, giornate di formazione per gli operatori e la collaborazione con gli enti gestori nella definizione di contenuti abilitativi e informativi per ospiti e famiglie.

Sui centri diurni per anziani, invece, ha spiegato Rolli, «per ora siamo in attesa delle indicazioni regionali, anche se sono già ammessi interventi individuali, ma non nei centri che condividono spazi con le residenze».

 


Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Scuole superiori scelte e negate, partiti i ricorsi:  interessato il Capo dello Stato
Sono due, relativi a studenti che si sono visti negare tutte e tre scuole indicate i ricorsi..
08 Luglio 2024 - 14:15
Le alghe invadono il Naviglio, animali in difficoltà e rischio in caso di piena
Il livello di copertura sopra e sotto la superficie è altissimo. La rimozione, un tempo ..
08 Luglio 2024 - 02:11
Il cardinale Ruini colto da malore: è ricoverato in terapia intensiva
'Il paziente è vigile e collaborante e le sue condizioni cliniche sono al momento stabili. ..
07 Luglio 2024 - 19:36
Comuni ricicloni: primato Aimag in Emilia-Romagna e nel territorio modenese
La società di Mirandola gestisce la raccolta a Carpi e nella maggior parte dei comuni ..
07 Luglio 2024 - 00:23
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24