La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliSocieta'

Il Comitato fonderie ai consiglieri comunali: 'Non votate il protocollo Comune-azienda'

Data: / Categoria: Societa'
Autore:
La Pressa
Logo LaPressa.it

L'appello dei rappresentanti del Comitato RespiriAmo Aria Pulita. 'Il documento sulla dismissione non fornisce alcuna garanzia sull'ambiente, sul territorio e sull'occupazione'


Il Comitato fonderie ai consiglieri comunali: 'Non votate il protocollo Comune-azienda'
'Siamo qui per lanciare un appello ai consiglieri comunali di Modena che domani (giovedì 13 marzo, ndr), dovranno votare il protocollo per il trasferimento delle fonderie, di votare contro, e pretendano che il Comune stipuli un accordo blindato con le fonderie che ponga come punto fermo il trasferimento annunciato entro il 2022 e quelle garanzie in termini di mitigazione dell'impatto ambientale che erano state promessi. Questo perché nel protocollo firmato tra Comune ed azienda che sarà discusso in Consiglio, ci sono troppe vie di fuga sulle responsabilità e sulle garanzie che ciò avvenga. In un punto finale viene detto che basta una comunicazione che quanto previsto non sia rispettato per potere sollevare di fatto le parti dai rispettivi impegni e per rivedere il protocollo. Questo è ovviamente inacettabile'

A parlare è Chiara Costetti, referente del Comitato cittadino Respiriamo Aria Pulita che da anni si batte per la trasparenza e per l'abbattimento delle emissioni e dell'impatto ambientale, derivante dall'attività delle fonderie cooperative di via Zarlati, già nel 2005 dichiarate da Arpa e Usl incompatibili, vista la loro tecnologia a carbone, con il contesto urbano e residenziale presente ai tempi, e futuro. Una incompatibilità che pur certificata dagli organismi tecnici (ma limitata a parere e non vincolo), venne nei fatti ignorata dall'allora amministrazione comunale che in quel luogo diede  il via libera a nuove costruzioni. Le stesse abitazioni nelle quali da almeno 15 anni decine di famiglie convivono con emissioni inquinanti ed odorigene (alcune lo sono entrambi) che hanno spinto i cittadini a fondare e a riunirsi in un comitato per avere e dare informazione e per sollecitare un'azione verso la mitigazione dell'impatto ambientale, oltre che per sollecitare un processo di chiusura o trasferimento della fonderia. Cosa che fu prevista, anzi promessa ed annunciata nuovamente, nel 2008, quando il Comune pose come condizione per il proseguio dell'attività dell'impianto, il passaggio dal forno a carbone a forno elettrico, mai avvenuto. 

E nonostante gli anni di attesa fatti di promesse non mantenute, i cittadini del comitato avevano appreso con fiducia e soddisfazione, nell'ottobre scorso, della decisione di un accordo per la dismissione entro il 2022, oltre ad una serie di impegni sul fronte della mitigazione ambientale per arrivarci, a quel 2022, con condizioni migliori.

Ipotesi che avendo la fonderia possibilità di trasferire buona parte della produzione più pesante nello del gruppo a Padova, aveva preso forma in un piano di dismissione concordato tra azienda e Comune, e finalizzato alla chiusura, al trasferimento e alla successiva bonifica del sito. Con tanto di prospetto relativo al piano per l'occupazione del personale addetto. Un piano che era stato presentato a grandi linee nell'ottobre scorso, a parole, e in termini di impegno, in una riunione in Comune alla presenza della proprietà e dei rappresentanti del Comitato. Dove venne fissata nero su bianco (anche se il Comitato quel documento non lo vide mai), il gennaio 2022 come appunto data ultima entro la quale procedere alla dismissione. 

A cinque mesi da quell'incontro quel piano, che nonostante le promesse, al comitato non fu mai consegnato, si è trasformato in un protocollo concordato tra Comune ed azienda che una volta letto (questa volta si), dai componenti del Comitato, ha sollevato forti dubbi e perplessità sulla possibilità che il protocollo stesso possa essere rivisto e soprattutto non rispetto.

Da qui l'appello lanciato oggi dal Comitato nei luoghi dove lo skyline è da sempre caratterizzato da questa struttura industriale anni '50 e dai fumi che costantemente da questa si sprigionano, a poche decine di metri dalle case e da una polisportiva, da diverse scuole ed un parco giochi. Per lanciare un appello affinchè ci siano quelle tutele che ad oggi non si sono. 'Peccato perché questo piano c'era piaciuto ma quando l'abbiamo letto ci siamo resi conto che tutte quelle garanzie che vengono sancite possono essere ignorate nel momento in cui per l'azienda cambino le strategie. Garanzie che riguardano non solo l'impatto ambientale ed il trasferimento ma anche lo stesso personale coinvolto, con le relative tutele, nel processo di dismissione'

Gi.Ga. 

 


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione poli..   Continua >>


Profilo Facebook di Redazione La Pressa Profilo Google+ di Redazione La Pressa Profilo Twitter di Redazione La Pressa Profilo Linkedin di Redazione La Pressa Profilo Instagram di Redazione La Pressa Indirizzo Email di Redazione La Pressa 


Articoli Correlati


Puzze ed inquinanti dalle Fonderie cooperative, la ditta ci riprova
Politica
14 Ottobre 2017 - 12:40- Visite:10567
Fonderie cooperative, tutto deciso, entro il 2021 nuovo impianto a ..
Economia
17 Gennaio 2018 - 00:34- Visite:1950
'Non siamo quelli delle fole, anche il Comune ora riconosce che il ..
Politica
15 Ottobre 2017 - 09:35- Visite:1252
Fonderie, nuove rivelazioni shock su benzene e danni da emissioni
Pressa Tube
09 Maggio 2018 - 14:45- Visite:1026
'Eternit rovinato sui tetti delle fonderie. E Arpae dov'è?'
Politica
13 Settembre 2018 - 09:10- Visite:994
Ambiente e salute, i comitati si uniscono
Politica
24 Settembre 2017 - 13:40- Visite:960
Societa' - Articoli Recenti
Italpizza, affondo CGIL: 'L'accordo con ..
Nel secondo giorno di sciopero, presidi e lacrimogeni della Polizia, la ..
21 Maggio 2019 - 22:08- Visite:54
Sisma, 7 anni dopo: una popolazione ..
Lo studio sugli effetti a medio termine sulla salute delle popolazioni ..
20 Maggio 2019 - 13:13- Visite:86
Sette anni fa la prima, terribile scossa
Il 20 ed il 29 maggio piegarono l'area nord della provincia. Rinata grazie ..
20 Maggio 2019 - 08:16- Visite:160
'In ricordo di Vittorio Rossi, avvocati ..
'Per Vittorio Rossi l'avvocato era un ‘vir’ un uomo di valore e la ..
17 Maggio 2019 - 12:19- Visite:480

Anna Beatrice Borrelli

Societa' - Articoli più letti


Furti in abitazione, 12 al giorno, ..
La provincia di Modena è terza assoluta per colpi in appartamento ..
22 Ottobre 2018 - 12:48- Visite:10261
Mamma anti-droga: da Pavullo l'appello ..
Titolare di un negozio alla galleria Domus, piena da giovani che consumano ..
07 Ottobre 2018 - 00:23- Visite:9469
Ausl, tagli agli stipendi: stato di ..
Cgil Cisl e Uil: 'Già da ottobre una riduzione dello stipendio mensile che..
18 Ottobre 2018 - 15:27- Visite:9073

Canale YouTube La Pressa

Feed RSS La Pressa

Contattaci

Feed RSS La Pressa