Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa
articoliSocieta'

I transit point per le merci del centro: l'ennesimo impegno fallito

La Pressa
Logo LaPressa.it

Previsti già nel Piano Urbano della Mobilità del Comune nel 2004 per evitare la concentrazioni di mezzi in centro rimasti sulla carta. Oggi MVP li rilancia


I transit point per le merci del centro: l'ennesimo impegno fallito

Via libera alla sperimentazione di transit point nei villaggi industriali e di nuovi servizi per il commercio del Centro storico con magazzini decentrati e fornitura 'just in time'. Quella di punti alle porte del centro in cui concentrare le merci da distribuire con mezzi dedicati e poco impattanti in centro storico, fa parte del lungo elenco delle idee, dei progetti e degli annunci puntualmente non realizzati. Oggi, a riportare l'attenzione sulla potenziale utilità dei transit point al servizio della logistica e del trasporto delle merci in centro storico, non solo in termini ambientali ma anche sulla sicurezza, è Modena Volta Pagina. Il caso scatenante è l'ennesimo grave incidente che ha visto coinvolta una donna in bicicletta e pare collegato al transito di uno dei tanti furgoni in circolazione. 'Se per circolare in sicurezza in periferia occorre estendere, raccordare e rendere meno pericolose le dissestate e cervellotiche ciclabili, spesso fuori norma, in Centro Storico i problemi sarebbero risolvibili adottando semplici accorgimenti in uso in tante città'- afferma in una nota MVP.

'Il Centro, infatti, dovrebbe essere il regno dei pedoni, dei ciclisti e del trasporto pubblico, invece una gestione rinunciataria della regolamentazione del trasporto merci ha contribuito a trasformarlo in un luogo affollato di furgoni e camion che sbucano e sostano su strade, strisce pedonali, marciapiedi ad ogni ora del giorno. Eppure si tratta di un problema logistico superabile ricorrendo ad esempio al “Transit Point”. Il Transit Point è un luogo di smistamento dove le merci, portate dalle aziende di trasporto, vengono subito consegnate con veicoli ecologici e su percorsi che permettano di rifornire più attività in un solo giro. In tal modo si abbattono sia il numero dei veicoli circolanti, sia l’inquinamento, sia i costi. L’attuale anarchia, invece, provoca la reciproca ostruzione fra furgoni e camion, la costante occupazione degli esigui spazi del Centro, il dissesto delle strade, dannosi dei gas di scarico e uno spaventoso aumento di incidenti.

Sia chiaro, le attività commerciali ed artigianali del centro vanno agevolate per reggere la concorrenza della folle proliferazione dei supermercati e devono essere rapidamente alimentate ma proprio per questo occorre attuare un efficiente ed unico servizio di trasporto merci per tutto il Centro.

Il Comune, che è inerte, dovrebbe essere il promotore del Transit Point. Oggi la frammentazione delle consegne è totale, ognuno provvede per sé sopportandone anche i costi. Se questa situazione è sotto gli occhi di tutti stupisce, invece, come nemmeno il prossimo Piano Urbano della Mobilità Sostenibile non si preoccupi di ottimizzare la logistica per tutelare la mobilità dolce in Centro.

Modena Volta Pagina chiede che il PUMS sia integrato da un concreto progetto per la costituzione di un Transit Point per il cuore della città o anche su questo dovremo approntare noi una proposta?'. La storia però dimostra che non è inserendolo negli indirizzi e nei progetti del documento base per le politiche della mobilità urbana, il PUM appunto, che i progetti hanno garanzia di essere realizzati. Serve anche la volontà politica, oltre alla capacità, di realizzarli veramente. Cosa che fino ad ora non è accaduta.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 


Societa' - Articoli Recenti
Mobilità: inaugurata la diagonale ..
La cerimonia con la scopertura della targa di intitolazione alla ciclista Alfonsina Strada. ..
05 Ottobre 2021 - 01:29- Visite:168
Educare all'amore: da studentessa mi ..
Mi accorgo che non vi è corrispondenza tra i preziosi insegnamenti della Montessori e il ..
04 Ottobre 2021 - 19:01- Visite:378
Covid Modena, 51 contagi e due ..
I sintomatici sono 28, gli asintomatici 23. Due le persone ricoverate in Reparto
04 Ottobre 2021 - 18:58- Visite:1222
Instagram, Facebook e WhatsApp down: ..
Su Twitter, piattaforma non interessata dal down, tantissimi utenti si stanno lamentando di ..
04 Ottobre 2021 - 18:44- Visite:785
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40- Visite:356872
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:274931
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:174006
Il sindacato dei carabinieri: ..
‘Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39- Visite:155651