La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliSocieta'

La giornata del ricordo degli esuli: 'A Modena esclusi come fascisti'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Alfredo Dapinguente, esule istriano: 'Eravamo italiani, ma anche i bambini erano esclusi e disprezzati. Per i comunisti era inconcepibile fuggissimo dal loro paradiso terrestre'


Sono tante le storie di esuli istriani, arrivati in quella che consideravano e considerarono sempre la loro patria, l'Italia, ma dalla quale si sentirono respinti, esclusi. Come persone, come bambini. A Modena ne arrivarono e ne rimasero tanti. Dopo essere passati per il dramma dei campi profughi. Per caso, per amore, per cercare fortuna. Anche a Modena, dove la comunità degli esuli ha contribuito negli anni, pur nascondendo una storia scomoda per le terre rosse, alla crescita e allo sviluppo sociale della nostra comunità. Ma in silenzio, custodi di una sofferenza che è dignità che solo negli ultimi anni si è potuta esprimere. Nei racconti, nelle storie, nelle testimonianze che assomigliano a quelle che si ascoltano e che fanno riflettere nel il giorno della memoria.  E non solo. Perché per quelle popolazioni, per quelle migliaia di famiglie sventrate, dilaniate dall'odio, divise dall'ideologia, e sterminate senza pietà, quello delle foibe e della fuga verso l'Italia fu un vero olocausto. In questi giorni in cui Modena, dopo anni, decenni, di imbarazzante silenzio rotto solo a partire dal 2004, fa di nuovo i conti e riesce, anche a livello istituzionale, a guardare in faccia a quella storia offuscata se non cancellata da quel negazionismo ancora oggi presente e che anche oggi il Presidente Mattarella ha condannato, abbiamo ascoltato e riascoltato tante storie. Testimonianze. Ricordi. Ne abbiamo scelte due. Una è quella di Alfredo Dapinguente, esule istriano, arrivato a Modena all'età di dieci anni. Oggi, insieme al piacere per l'onore tributato ufficialmente alle vittime delle foibe e alle sofferenze del popolo istriano, emergono dolori legati al trattamento che la sua famiglia subì. A Modena.  

'Anche noi bambini eravamo esclusi dagli altri bambini, dalle loro famiglie. Da tutto. I rossi ci disprezzavano perché per loro era inconcepibile fuggissimo da quello che per loro era il paradiso terrestre. Noi fuggivamo per avere la libertà e loro ci trattavano come fascisti'. Con dignità Alfredo e la sua famiglia cercarono e trovarono costruirono qui la loro vita. Onestamente. A fatica. Con dignità. Creando dal nulla un'azienda che tutti noi, nella nostra storia, abbiamo conosciuto. Da automobilisti ancora senza navigatori e da studenti. Perchè Dapinguente firmò migliaia ci cartine geografiche e stradali. 'Credo di avere dato tanto a questa città, con la mia azienda, con l'onestà che ha contraddistinto la comunità istriana. Oggi queste celebrazioni fanno piacere ma non posso dimenticare le cose subite all'età di dieci anni. Avevo solo dieci anni. Troppe cattiverie, troppe malignità. Purtroppo i miei genitori che da anni sono sepolti a San Cataldo, hanno dovuto per anni vivere esclusi, in silenzio, e nascondendo la propria storia, senza potere conoscere quel riconoscimento che solo ora, anche se la strada è ancora lunga per una conoscenza di quei fatti, è iniziato ad arrivare'. 

Gi.Ga. 


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Istat, industria produzione luglio +4,4% anno
Economia
11 Settembre 2017 - 16:44- Visite:10985
Carpi, il sindaco Bellelli: stupidi vandali contro un monumento ..
La Provincia
10 Giugno 2017 - 12:45- Visite:6687
Chi è il più untore tra tutti i vacanzieri? Paradossi e regole ..
Lettere al Direttore
19 Agosto 2020 - 19:47- Visite:4995
Macerata, al corteo antifascista frasi choc. Presente Cecile Kyenge
Politica
10 Febbraio 2018 - 19:05- Visite:3166
Le foibe? Usate strumentalmente come Bibbiano. Polemica su Anpi
Politica
04 Febbraio 2020 - 18:27- Visite:2822
Esponenti Udu: 'Buone foibe a voi e famiglie'
Societa'
12 Febbraio 2019 - 11:03- Visite:2563
Societa' - Articoli Recenti
Covid, su 123 casi nel modenese 2 in ..
A Modena città 48 casi, a Carpi 9, undici casi a San Prospero. Quattro casi a Soliera e ..
24 Ottobre 2020 - 18:21- Visite:2092
Covid, 1180 contagi in Emilia Romagna..
Sono 3 i nuovi pazienti in terapia intensiva, che diventano 89 in tutto il territorio ..
24 Ottobre 2020 - 16:50- Visite:2088
Coop Alleanza 3.0 lancia le ..
Si tratta di un dispositivo medico che può contare su tre strati protettivi, la ..
24 Ottobre 2020 - 13:06- Visite:1710
Endoscopia Ramazzini, 10mila euro per..
Per la prima volta assegnata a un progetto italiano la borsa di studio della Società ..
24 Ottobre 2020 - 11:11- Visite:216


Societa' - Articoli più letti


Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia ..
Lo riporta l'Istituto superiore di sanità nell'ultimo report del 14 aprile sul contagio da ..
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:124093
La pandemia globale di Coronavirus? ..
E' tutto ancora on line. Il John Hopkins Center for Health Security con il World Economic ..
03 Marzo 2020 - 09:43- Visite:70336
Modena in zona rossa: cosa prevede la..
Spostamenti bloccati, permessi solo per emergenza. Chiuse palestre, piscine e centri ..
07 Marzo 2020 - 21:45- Visite:68387
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare..
In questo periodo solo il marito si recherà a fare al spesa, avendo al seguito ..
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:51888