Iscriviti al Canale YouTube de La Pressa
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al Canale YouTube de La Pressa
articoliSocieta'

Modifiche Ausl inutili e nuovi errori: in via Minutara situazione al collasso

La Pressa
Logo LaPressa.it

Modifiche dei tracciati interni inutili, operatori volontari chiamati a gestire una situazione oggi sempre più critica


Modifiche Ausl inutili e nuovi errori: in via Minutara situazione al collasso

Persone bloccate per ore, in coda, in auto, dalle 7,30 della mattina su via Minutara e via Divisione Acqui. imbottigliate ed incastrate con i loro mezzi tra le decine di auto in fila dirette all'hub vaccinale e al punto tamponi. All'interno intere famiglie spesso con bambini e anziani. Tutti con la prenotazione per il tampone fissata dall'Ausl nell'ampia fascia oraria delle 8,30 alle 13, ma che si sono messi in coda da subito. Scelta sbagliata, stando alla cronaca di questi giorni che ha insegnato come in questo caso l'arrivare prima non porta a minori attese, bensì il contrario. Per chi ha la prenotazione meglio arrivare anche alle 12 o alle 13. La possibilità di evitare almeno due ore di coda è certa. Ma pochi seguono il consiglio, e alle 8 sono per la maggior parte lì.
Ovvero a circa un ora e mezzo di coda in auto fuori dall'area di via Minutara ed a circa due ore dall'approdo finale del tendone con i tamponi, una volta giunti all'interno, dove l'Ausl, senza cambiare la segnaletica, ha disposto, da oggi, l'inversione dei percorsi divisi per chi si deve vaccinare e chi si deve tamponare. Come lo era nei giorni scorsi, ma all'incontrario. Tamponi nella corsia ancora indicata per le vaccinazioni e viceversa. Una divisione che viene indicata soltanto dal personale in divisa, volontario. Una divisione che però non viene fatta all'esterno obbligando tutti ad una chilometrica ed asfissiante coda che potrebbe essere stralciata per gli utenti con le prenotazioni per il vaccino e che una volta all'interno dell'area avrebbero una coda minima. Mancata informazione e divisione dei flussi veicolari che rende ancora più inefficaci le modifiche ai percorsi interni decisi dall'Ausl ieri e in vigore da oggi.
Modifiche inutili e comunque da spiegare, perchè, appunto, i cartelli sui percorsi da seguire, che non sono cambiati, traggono in inganno. E allora entrano in gioco i volontari della Croce Rossa, dalle 7 della mattina (la Polizia Municipale arriverà alle 8), per deviare e filtrare il traffico all'ingresso dell'Hub e per dirottare i mezzi nelle direzione opposta a quella che ancora indicano i cartelli che l'Ausl ha, appunto, deciso di non rimuovere o di non coprire. Sarebbe stato utile almeno per non continuare a non confondere le idee. Cosa che invece avviene, per tutti, e che solo grazie alla pazienza e alla cortesia dei volontari della croce rossa e dell'esercito, viene rimediata.

Criticità evitabili che si aggiungono a criticità ormai diventate croniche. Frutto di un mancato adeguamento del sistema di prenotazione dei tamponi che prevedono ancora non un orario definito ma una fascia oraria. Sistema soprattutto non adeguato alla reale capacità di gestirli, nell'effettuazione del test e nella successiva analisi di laboratorio. Chi si attendeva un aumento di personale all'effettuazione di tamponi si illudeva. Anche questa mattina 3 operatori, due ad effettuare tamponi sulle persone in auto e una a gestire la fila delle persone a piedi. Per migliaia di utenti prenotati, in una sola mattina. Il resto è una assoluta mancanza di indicazioni preventive, coperta appunto solo dall'impegno di personale volontario che fa da filtro nel punto di accesso all'area.

Una somma di errori e sottovalutazioni anche per la gestione della viabilità esterna all'area dove per almeno due ore anche persone in auto dirette al lavoro verso via Divisione Acqui, in assenza di indicazioni hanno imboccato via Minutara per poi rimanere incastrate, senza potere proseguire e tantomeno uscire facendo inversione. Strada Minutara è troppo stretta per consentire ogni manovra. E così si perdono ore in una coda che con una migliore organizzazione e informazione preventiva agli automobilisti si poteva e doveva evitare. Assenza di informazioni anche rispetto alla possibilità, per chi è nelle condizioni di farlo, di lasciare l'auto a distanza e fare la coda a piedi (questa mattina da un ora e mezza alle due ore di attesa, comunque inferiore a quella in auto) per sottoporsi al tampone. Del resto, escludendo le persone anziane, per molti questa mattina le condizioni meteo lo permettevano. Mentre nelle code in auto saliva l'insofferenza. In tanti ad inveire contro l'organizzazione dell'Ausl che nonostante le criticità dei giorni corsi non è riuscita a mettere in campo provvedimenti se non risolutivi, almeno migliorativi. In un silenzio che a tratti appariva irreale frutto per lo più di rassegnazione. Rotto solo dall'accensione dei motori delle auto, ogni dieci - quindici minuti, come in autostrada, quando la coda avanza di qualche metro, ogni tanto, In molti all'interno delle auto, si sono attrezzati: con tablet e Pc per lavorare, con dvd e chiavette per visionare film. Ma soprattutto acqua e cibo. I finestrini devono rimanere chiusi per l'enorme quantità di smog. Ci sono da affrontare anche 3-4 ore di attesa. Alcuni minacciano di chiamare le forze dell'Ordine che comunque sono già li. In parte come loro vittime di una evidente disorganizzazione che chi si trova li non deve e può fare altro che subire.

Gi.Ga.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Articoli Correlati
Esplodono i contagi: è il fallimento totale del Green Pass
Pressa Tube
29 Dicembre 2021 - 12:03- Visite:81760
Percentuale positivi su tamponi fatti oggi dieci volte inferiore a ..
Il Punto
17 Ottobre 2020 - 16:16- Visite:19230
Salta sistema tamponi: l'Asl Modena li elimina per i contatti stretti
Societa'
28 Dicembre 2021 - 12:22- Visite:13259
Modena, gestione tamponi fuori controllo: coda infinta, ore di attesa
Societa'
26 Dicembre 2021 - 12:20- Visite:10927
Venturi: 'Corsette e uscite in bicicletta si possono fare'
Societa'
17 Marzo 2020 - 18:05- Visite:10887
Tamponi, cambia modalità comunicazione esito: ora arriva a tutti sms
Societa'
30 Ottobre 2020 - 12:54- Visite:10691

Societa' - Articoli Recenti
Modena, 681 contagi, 5 decessi e nove..
Otto le persone ricoverate in Reparto, una in Terapia intensiva. I sintomatici sono 254
04 Gennaio 2022 - 18:01- Visite:59
Emilia Romagna, prime 840 confezioni ..
Assegnate 65 confezioni a Piacenza, 20 a Parma, 30 a Reggio Emilia, 70 a Modena, 95 a ..
04 Gennaio 2022 - 17:51- Visite:46
'Molti vaccinati credono di essere ..
Responsabile del Dipartimento Sanità pubblica Davide Ferrari: 'Precauzioni necessarie per ..
04 Gennaio 2022 - 17:43- Visite:127
Non chiedeva green pass agli ospiti: ..
Al momento del check-in, agli ospiti non veniva richiesto il green pass. Da qui la ..
04 Gennaio 2022 - 16:29- Visite:215
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40- Visite:370368
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:309756
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:187436
Il sindacato dei carabinieri: ..
‘Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39- Visite:182426