La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliSocieta'

Serata Donne contro la mafia, ma l'articolo che racconta l'incontro viene cancellato

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'associazione 100 per 100 in Movimento: 'Abbiamo scritto alla direttrice della testata, Monica Bottura, chiedendo spiegazioni: nessuna risposta'


Serata Donne contro la mafia, ma l'articolo che racconta l'incontro viene cancellato
La sera del 24 gennaio la sala Isabella d'Este di Mantova ha ospitato un dibattito sul tema della lotta alla criminalità organizzata. Si trattava della prima tappa del 2020 del tour “Donne contro la mafia” promosso anche dalla associazione 100 per 100 in Movimento e relatrici sono state Fiorenza Brioni, ex sindaco di Mantova dal 2004 al 2009, e Catia Silva, già consigliere di opposizione ai tempi dello scioglimento per mafia del Comune di Brescello.
Tre i temi affrontati nel corso del dibattito: il rapporto tra mafia e politica, quello tra criminalità e società civile ed il ruolo della donna nella famiglia mafiosa e nell’antimafia. Durante il dibattito sono state ricordate le minacce (anche una busta con 17 proiettili) subite dalla ex sindaco e le speculari intimidazioni che raggiunsero la Silva. Immancabile poi il richiamo ai temi della antimafia che, secondo le relatrici, sarebbero stati messi in secondo piano nella appena conclusa campagna elettorale.
Ebbene della serata era stato fatto un resoconto puntuale da un giornale online, Mantovauno (che moderava l'evento), ma l'articolo è poi stato rimosso dopo poche ore. Un fatto che, vista la delicatezza del tema, ha portato l'associazione promotrice dell'incontro a chiedere spiegazioni in modo pubblico.

La nota

'L’Associazione 100x100 in movimento-APS desidera chiedere chiarimenti in merito alla rimozione di un articolo dalla testata Mantovauno. In data 24 gennaio alle ore 21, presso la sala Isabella D’Este a Mantova, si è tenuto un dibattito antimafia dopo il quale era stato pubblicato un articolo, molto interessante ed esaustivo, sulla testata Mantovauno. A poche ore dalla pubblicazione ci siamo accorti che è stato rimosso ed è, tuttora, introvabile - scrive l'associazione in una nota firmata dalla sua presidente -. Abbiamo scritto alla direttrice della testata, Monica Bottura, chiedendo le motivazioni di tale decisione e lasciandole anche i nostri recapiti telefonici. Non avendo ricevuto risposta chiediamo conto su tale comportamento pubblicamente. Visto il tema trattato e l’impegno della nostra attivista che ha testimoniato quella sera, la signora Catia Silva, riteniamo doveroso avere una risposta su questa censura che offende il principio stesso della nostra mission come associazione: la lotta alla criminalità mafiosa ed alla subcultura che la accompagna. Rinnoviamo quindi l’invito a fornirci delle spiegazioni e rimettere in testata l’articolo, nel rispetto della trasparenza, della libertà di stampa ed in difesa della professionalità di ogni giornalista'.



L'articolo

La Pressa è comunque in grado, grazie ad alcuni screen shot, di riportare buona parte del contenuto dell'articolo tutt'ora cancellato ed ormai introvabile online.



Tre, in particolare, i temi affrontati nel corso del dibattito: il rapporto tra mafia e politica, quello tra criminalità e società civile ed il ruolo della donna nella famiglia mafiosa e nell’antimafia. Punto di partenza comune ai due casi esaminati, Mantova e Brescello, la colonizzazione del nord da parte della ‘ndrangheta, attuata in maniera strategica dalle cosche vestendo la maschera dell’impresa e prendendo possesso di un territorio già di per sé particolarmente “ospitale”. Un processo fin troppo rapido di fronte al quale la politica, ma anche l’opinione pubblica e una certa “zona grigia di cittadini”, si sono dimostrate per molti anni eccessivamente distratte.
«La mia è una città di roccia ma anche di acqua, patrimonio dell’Unesco», ha affermato Brioni, ricordando il suo impegno contro la lottizzazione Lagocastello ai tempi del suo mandato.

E poi, dall’altra parte del Po, c’è Brescello. Qui Silva è stata consigliere comunale della Lega Nord e quel Comune così irreversibilmente compromesso ha contribuito personalmente a farlo commissariare. Da allora ha pagato la sua onestà con la solitudine e l’isolamento. E le minacce. “Ti metto la pistola in bocca e ti ammazzo. Neanche tuo figlio ti potrà salvare”. Firmato: Salvatore Grande Aracri. «Dalle stragi di Capaci e Via D’Amelio non è cambiato assolutamente nulla» – ha spiegato Silva nel corso della serata.

Resta l'interrogativo posto dall'associazione antimafia sulla sparizione del testo completo dell'articolo di un evento moderato proprio dalla testata che poi ha deciso di cancellare senza spiegazioni il pezzo.

Leo

Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Brescello, Ungaro e 'Donne contro la mafia' sfidano il sindaco
Politica
06 Marzo 2019 - 21:54- Visite:701
Donne contro la mafia: successo per l’ultima tappa del 2019
Societa'
05 Dicembre 2018 - 14:45- Visite:503
Societa' - Articoli Recenti
Orti in tangenziale: dal Comune 4.000..
Il Comune affida all'associazione la progettazione per l'utilizzo dell'area (ora meno ..
06 Agosto 2020 - 23:09- Visite:41
Covid, nuovi contagi a Cavezzo, ..
Si trovano in 8 casi in isolamento domiciliare, mentre uno dei contagiati è ricoverato in ..
06 Agosto 2020 - 19:17- Visite:1660
Castelfranco: buche in strada, ..
A seguito di denuncia risulta indagato il sindaco di Castelfranco Emilia Giovanni Gargano ..
06 Agosto 2020 - 18:04- Visite:1265
Covid, aumentano i casi: 58 ..
A Modena su 9 casi totali 4 sono riconducibili a focolai già noti. Nessun nuovo decesso: ..
06 Agosto 2020 - 17:55- Visite:2581


Societa' - Articoli più letti


Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia ..
Lo riporta l'Istituto superiore di sanità nell'ultimo report del 14 aprile sul contagio da ..
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:120345
Modena in zona rossa: cosa prevede la..
Spostamenti bloccati, permessi solo per emergenza. Chiuse palestre, piscine e centri ..
07 Marzo 2020 - 21:45- Visite:67186
La pandemia globale di Coronavirus? ..
E' tutto ancora on line. Il John Hopkins Center for Health Security con il World Economic ..
03 Marzo 2020 - 09:43- Visite:64340
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare..
In questo periodo solo il marito si recherà a fare al spesa, avendo al seguito ..
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:50632