Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa
articoliSocieta'

Staffetta della Stella, in 200 da Modena in corsa per Betlemme

La Pressa
Logo LaPressa.it

Dal 2 al 29 ottobre ciascuno percorrerà un tratto a scelta per coprire i 3.720 km tra Modena e la città della Natività. Finale il 30 ottobre alla Fratellanza


Staffetta della Stella, in 200 da Modena in corsa per Betlemme

Con più di duecento persone già pronte a partire, torna da sabato 2 ottobre, la Staffetta della Stella, che unendo i tratti percorsi da ogni podista coprirà una distanza pari ai 3.720 chilometri che separano Modena e Betlemme. Una staffetta simbolica, e “benefica” a favore del Caritas Baby Hospital e l'Hogar Nino Dios di Betlemme, che verrà percorsa da tante persone che in questo modo parteciperanno al progetto che da anni lega Modena alla città della Natività.

È tutto pronto, infatti, per la seconda edizione della Staffetta della Stella, che sostituisce nel secondo anno di emergenza legata alla pandemia quella che avrebbe dovuto essere la nona edizione della Partita della Stella.

L'iniziativa è stata presentata sabato 2 ottobre a Palazzo Europa dalle assessore Grazia Baracchi (Sport) e Ludovica Carla Ferrari (Promozione della città e turismo) con Giorgio Amadessi, presidente di “Rock No War”; Stefano Prampolini, di “Un ponte verso Betlemme” ed Eugenio Gollini, presidente Fipav. Quest’anno l’iniziativa è patrocinata dalla Municipalità di Betlemme, dopo la visita in città del sindaco di Betlemme Anton Salman avvenuta nel dicembre del 2019 accompagnato da Padre Ibrahim Faltas, frate egiziano Discreto della Custodia di Terra Santa, già mediatore nell’assalto dell’esercito israeliano alla basilica della Natività nel 2002.

Nella Staffetta della Stella, sportivi e non, indossata la maglietta dedicata all'evento, percorreranno 10 o 50 chilometri e testimonieranno la loro partecipazione con una fotografia. Infine, il 30 ottobre, al campo de 'La Fratellanza' si svolgerà l'evento conclusivo. Sulla pista di via Piazza si percorreranno gli ultimi 42,195 chilometri, come una maratona, e ci sarà l'arrivo simbolico a Betlemme, in compagnia di 53 personalità del mondo dello sport, dello spettacolo, della società civile, religiosa e militare che insieme, percorrendo 800 metri a testa, completeranno la staffetta. Sarà per tutti un arrivo ideale a Betlemme, anche per rafforzare, spiegano gli organizzatori, il messaggio che è necessario costruire ponti e non muri, per ricercare la pace e la fratellanza tra le popolazioni di Terra Santa. Ha confermato la sua partecipazione anche il vescovo di Modena, Nonantola e Carpi Erio Castellucci.

Le madrine di questa edizione saranno invece l’atleta paralimpica Rita Cuccuru, olimpionica di paratriathlon che vive a Maranello, e la ciclista Rachele Barbieri, di Serramazzoni, specialista su strada e su pista, anche lei alle olimpiadi di Tokio quest’anno.

Oltre alle madrine ci saranno gli atleti chiamati a percorrere 50 chilometri, tra i quali Maria Chiara Cascavilla, 25 anni, del gruppo sportivo dell’Aeronautica militare e Alessandro Giacobazzi, 24 anni, nove titoli italiani nelle varie categorie. Gareggeranno anche Ilaria Fantinel, Chiara Tognin, Giulia Cordazzo, Francesca Badiali, Nekagemet Crippa, Ahmed Ouhda e Jacopo de Marchi.

Il testimone della seconda edizione della Staffetta è stato realizzato e donato all’associazione dall’orafo Luca Errico. L’artigiano presepista Mario Accurso donerà ad “Un Ponte verso Betlemme” un presepe artistico napoletano realizzato all’interno di un guscio di un ostrica per partecipare alla raccolta fondi.

È possibile fare donazioni per il Caritas Baby Hospital di Betlemme e l'Hogar Nino Dios sul conto corrente aperto presso BPER filiale di Formigine intestato a Rock No War – Un ponte verso Betlemme IBAN IT18T0538766781000003081554.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 


Societa' - Articoli Recenti
Mobilità: inaugurata la diagonale ..
La cerimonia con la scopertura della targa di intitolazione alla ciclista Alfonsina Strada. ..
05 Ottobre 2021 - 01:29- Visite:219
Educare all'amore: da studentessa mi ..
Mi accorgo che non vi è corrispondenza tra i preziosi insegnamenti della Montessori e il ..
04 Ottobre 2021 - 19:01- Visite:409
Covid Modena, 51 contagi e due ..
I sintomatici sono 28, gli asintomatici 23. Due le persone ricoverate in Reparto
04 Ottobre 2021 - 18:58- Visite:1285
Instagram, Facebook e WhatsApp down: ..
Su Twitter, piattaforma non interessata dal down, tantissimi utenti si stanno lamentando di ..
04 Ottobre 2021 - 18:44- Visite:810
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40- Visite:356905
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:274969
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:174032
Il sindacato dei carabinieri: ..
‘Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39- Visite:157982