Castelvetro: cittadino cinese arrestato, viaggiava con documenti falsi
Scelgo Goldoni Elezioni comunali San Felice sul Panaro
GIFFI NOLEGGI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Scelgo Goldoni Elezioni comunali San Felice sul Panaro
notiziarioLa Provincia

Castelvetro: cittadino cinese arrestato, viaggiava con documenti falsi

La Pressa
Logo LaPressa.it

Fermato per un controllo dagli agenti del Corpo di Polizia Locale Unione Terre di Castelli


Castelvetro: cittadino cinese arrestato, viaggiava con documenti falsi
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Il 64enne, (Y.L.), nato in Cina, fermato a Castelvetro da una pattuglia della Polizia Locale Terre di Castelli mentre viaggiava alla guida di una Ford Kuga, ha mostrato agli agenti carta di identità e patente di guida della Repubblica Slovacca.
Alla richiesta di esibire il passaporto, comprovante la nazionalità, ha affermato di averlo lasciato in Slovacchia e di essere cittadino Europeo.

Dall'analisi della carta di identità effettuata direttamente su strada, una caratteristica ha destato seri dubbi sulla veridicità del documento che poteva essere chiarita mediante l’utilizzo della strumentazione sul falso documentale acquistata recentemente dal Comando, grazie al finanziamento di un progetto regionale.
Le apparecchiature, presso il comando, di concerto con i risultati del Polo Falsi della Polizia Locale di Rovigo, ente certificato e riconosciuto per l’analisi dei falsi documentali, immediatamente contattato, hanno confermato la falsità del documento.

In considerazione dell’esibizione, da parte del cittadino cinese, di una falsa carta di identità valida per l’espatrio, attraverso i paesi della Unione Europea, la persona è stata arrestata e messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per il giudizio direttissimo. Disposta la convalida dell’arresto e del sequestro dei falsi documenti utilizzati dal cittadino cinese.'

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

GIFFI NOLEGGI

MIRANDOLA CARLO BASSOLI SINDACO
La Provincia - Articoli Recenti
Aimag, sicurezza, ospedale e Ztl: il confronto tra i candidati di Carpi
Riccardo Righi, Monica Medici, Annalisa Arletti e Davide Verri si sono confrontati nel ..
25 Maggio 2024 - 14:26
'Maranello, bene confiscato: dal centrodestra attacco squallido'
'Ci stupisce che un attacco così squallido e strumentale arrivi anche da una candidata ..
25 Maggio 2024 - 13:57
'Maranello, bene confiscato: strumentalizzata la sua funzione'
'Forse la portata mediatica dell’intera operazione di recupero dei beni confiscati sia ..
25 Maggio 2024 - 07:25
Mirandola: bimbo intrappolato in auto, liberato dalla Polizia Locale
Il piccolo era rimasto chiuso nell'autoveicolo dopo aver accidentalmente premuto il tasto di..
24 Maggio 2024 - 17:57
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba rotta vive in auto
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
'Bonaccini si lamenta di Figliuolo, ma a Nonantola dopo 4 anni ricostruzione ferma alla metà'
I consiglieri comunali di Forza Italia Platis e Casano: 'Lasciate senza rimborsi le famiglie..
15 Agosto 2023 - 09:36
Vignola, il coronavirus ha ucciso titolare Bar Italia. Aveva 64 anni
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48