GIFFI NOLEGGI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
GIFFI NOLEGGI
articoliChe Cultura

'Sotto il cielo' e 'ad alta quota': le rassegne estive della Fondazione Teatro Comunale di Modena

La Pressa
Logo LaPressa.it

Dal 9 al 31 luglio i cartelloni del Teatro Comunale con concerti, danza e lirica da godere nelle sere d’estate. Due le rassegne, in centro città e in Appennino. Il programma


'Sotto il cielo' e 'ad alta quota': le rassegne estive della Fondazione Teatro Comunale di Modena
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Ritorna l’attività estiva della Fondazione Teatro Comunale di Modena con le due rassegne “Musiche sotto il cielo” e “Musiche ad alta quota”. Nove spettacoli fra lirica, classica, crossover e danza che raggiungeranno un pubblico di ogni età fuori dalla sala del Teatro Pavarotti-Freni. Fra gli ospiti, Raiz degli Almamegretta, Omar Sosa, Lucrezia Lante Della Rovere, Tullio Solenghi e tanti altri.

Conclusa la stagione invernale, il Teatro Comunale di Modena presenta come lo scorso anno due rassegne di musica all’aperto per l’Estate 2023: “Musiche sotto il cielo”, che si terrà dal 9 al 27 luglio nel Cortile del Melograno in centro città, presso l’Istituto Venturi di via dei Servi 21, e “Musiche ad alta quota”, una serie di appuntamenti dal 28 al 31 luglio in piccoli centri dell’appennino modenese.

Ad aprire “Musiche sotto il cielo” (9.

07) sarà Raiz, noto cantante degli Almamegretta che torna a Modena, dopo l’estate 2021, con un concerto che presenta il suo nuovo album attraverso una raccolta dei brani più significativi legati a Sergio Bruni, uno dei più celebri cantanti partenopei. Ad affiancarlo sul palco i musicisti di Radicanto, complesso che da sempre unisce folk e canzone d’autore.

Giovedì 13 luglio si ascolterà Ana Alcaide, musicista e compositrice spagnola fra le più celebrate nel panorama folk e world music. Il suo stile, conosciuto come la ‘colonna sonora di Toledo’, ripercorre una varietà di brani, dalle melodie sefardite alle atmosfere celtiche, e indaga con sensibilità e creatività il mondo degli strumenti popolari non solo della sua terra, ma anche di tradizioni lontane.

Domenica 16 si terrà un concerto classico con i più celebri autori del repertorio barocco veneto: Tomaso Albinoni, Giuseppe Tartini e Antonio Vivaldi.

Un programma entusiasmante, per ogni tipo di pubblico, presentato dai Virtuosi Italiani, formazione fra le più attive e qualificate nel panorama musicale internazionale, regolarmente invitata nei più importanti teatri, festival e stagioni in tutto il mondo, dalla Konzerthaus di Vienna al Teatro alla Scala.

Omar Sosa, uno dei pianisti più noti e più versatili della scena jazzistica mondiale, sarà a Modena il 21 luglio per un recital solistico e il suo inconfondibile stile che fonde elementi world music ed elettronici con le sue radici afrocubane. Impegnato nei sei continenti con tournée che arrivano fino a cento concerti l’anno, è stato ospite in tutte le maggiori manifestazioni, dal festival di Montreux al Blue Note di New York.

Gli ultimi due eventi in cartellone uniscono musica e teatro con due famosi attori italiani. Lucrezia Lante Della Rovere, volto noto in tv, al cinema e per le tante collaborazioni teatrali con Gabriele Lavia, Giorgio Albertazzi, Duccio Camerini, Luca Ronconi ed Emanuela Giordano, sarà protagonista domenica 23 luglio di uno spettacolo che associa la figura di Emily Dickinson alla musica di Ciajkovskij per tratteggiare dodici diverse storie di donne a fianco di un trio formato da Patrizia Bettotti al violino, Giancarlo Trimboli al violoncello e Corrado Ruzza al pianoforte.

Giovedì 27 luglio Tullio Solenghi e il Trio d’archi di Firenze presenteranno un’altra produzione originale dedicata questa volta al genio di Wolfgang Amadeus Mozart, accostando parole e musica per tracciare un ritratto umanissimo e sorprendente del genio salisburghese, della sua vita e delle sue relazioni.

L’estate con il Teatro Comunale di Modena si sposterà quindi in Appennino per una serie di appuntamenti organizzati in collaborazione con Cajka Teatro e il progetto Natura Fragile.

La compagnia di danza contemporanea Le Supplici presenterà un programma in doppia serata con due titoli firmati dal suo direttore artistico Fabrizio Favale, The Wilderness e Winter Solo, prima il venerdì 28 luglio al Parco dei Castagni di Montecreto, poi il giorno seguente alla Corte Mancante di Fanano. Nominato a ventisei anni miglior danzatore italiano dell’anno dal Premio G. Tani, Favale ha creato oltre trenta coreografie e si è esibito in festival e teatri quali Théâtre National de la Danse Chaillot di Parigi, Biennale de la Danse di Lione e La Biennale di Venezia.

Sempre sabato 29 luglio, con partenza alle 8.30 e alle 9.30, si terrà un’Escursione musicale al Borgo Fantasma La Marina. Questo appuntamento è la seconda edizione dei “concerti nel verde” proposti dal progetto Creative Europe dedicato a Johann Sebastian Bach che il Teatro Comunale di Modena realizza a fianco di Notenspur di Lipsia e Le Concert de l’Hostel Dieu di Lione. L’occasione associa un suggestivo percorso nel verde ad ascolti musicali a sorpresa con diversi ensemble. Il tragitto ad anello partirà da Magrignana dove verrà offerto un ristoro finale. L’evento è gratuito e adatto a tutti, con prenotazione obbligatoria.

La rassegna di concluderà con Faust, azione scenico-musicale dall’opera lirica di Charles Gounod nell’adattamento e regia di Riccardo Palmieri con la riduzione musicale e la direzione di Francesca Pivetta. Lo spettacolo unisce strumentisti, cantanti lirici e attori in una versione del dramma che alterna dialoghi parlati ai principali numeri musicali in versione cameristica. Lo spettacolo va in scena domenica 30 luglio alla Rocca di Sestola con replica lunedì 31 al Parco dei Castagni di Montecreto.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Acof onoranze funebri
Che Cultura - Articoli Recenti
Savignano, domenica 25 febbraio il ..
A fine proiezione, appuntamento al circolo Ribalta di Vignola con 'Ribalta sotto il muro' ..
20 Febbraio 2024 - 15:41
Giovani in biblioteca: progetto del ..
Il progetto ‘Passo uno’ premiato direttamente dalla Presidenza del Consiglio dei ..
14 Febbraio 2024 - 10:15
Alessandro Manzoni e il Risorgimento:..
Sabato 17 febbraio alle 16.30 al Centro Culturale Teatro Guiglia in via Francesco Rismondo
13 Febbraio 2024 - 19:14
Europa ridestati: Claudio Mutti ..
'La sovranità italiana, che è inseparabile da quella tedesca ed europea, può essere ..
09 Febbraio 2024 - 13:11
Che Cultura - Articoli più letti
Gli italiani scoprirono che Muccioli ..
Intervista a Paolo Severi, uno dei protagonisti di SanPa, il documentario di Netflix. ..
17 Gennaio 2021 - 18:17
Se la locomotiva di Guccini si ..
Guccini si scaglia contro l'opposizione brandendo l'arma più subdola, la bandiera di ..
27 Aprile 2020 - 10:59
Agamben: 'Dopo questi 2 anni metto in..
'Se non si ripensa da capo che cosa è progressivamente diventata la medicina non si potrà ..
04 Dicembre 2022 - 15:22
18 settembre 1977: al parco Ferrari ..
Il precedente al quale si aggrappa Muzzarelli per sperare che il primo luglio vada tutto ..
19 Giugno 2017 - 17:10