La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliEconomia

CGIL e Si Cobas unite (e in sciopero), per chiedere il contratto nazionale a Italpizza

La Pressa
Logo LaPressa.it

Sciopero e presidio questa mattina, mentre a confindustria l'azienda presentava e condivideva con Cisl e Uil il piano di ampliamento


CGIL e Si Cobas unite (e in sciopero), per chiedere il contratto nazionale a Italpizza
Altra giornata di mobilitazioni e agitazioni nel distretto alimentare modenese. Nel giorno dell'anniversario dello statuto dei lavoratori, CGIL e Si Cobas hanno proclamato un sciopero per l'intera giornata, esteso a tutti i tre turni con presidio davanti ai cancelli dello stabilmente Italpizza di via Gherbella. Che ha coinvolto tutti i lavoratori dipendenti o soci-lavoratori (iscritti o meno al sindacato) di Italpizza e delle coop in appalto Evologica e Cofamo.

Uno sciopero legato a contratti e appalti - spiega la Flai-Cgil - 'perche' oggi Italpizza, Evologica e Cofamo - dicono i sindacati - vogliono discutere solo con chi e' gia' d'accordo e non con chi sta rappresentando i lavoratori e i loro problemi, perche' Italpizza, Evologica e Cofamo vogliono fare l'elemosina a chi e' bravo e flessibile, invece di riconoscere diritti contrattuali e salariali a tutti i lavoratori'. Il punto, che vede distanti CGIL e Si Cobas da un lato e Cisl e Uil dall'altro rimane quello dei contratti applicati. Da un lato il multiservizi che abbraccia l'alimentare e la logistica applicato ai circa 900 lavoratori delle due cooperative operanti in Italpizza, Cofamo ed Evologica, e dall'altro il contratto nazionale alimentaristi caldeggiato e sostenuto da CGIL e Si Cobas. Una posizione, quest'ultima sulla quale azienda e sindacati non hanno mai nemmeno iniziato a discutere. Da un lato a seguito della pregiudiziale posta dall'azienda indisponibile a sedersi ad un tavolo con i Si Cobas, come proposto anche da Prefettura e, recentemente, dal Ministero, e dall'altro la pregiudiziale posta da CGIL alla partecipazione ad un tavolo (quello aperto in Condustria tra azienda, Cisl e UIL), in cui a detta della CGIL la proposta di discutere l'applicazione del contratto nazionale sarebbe scartata a priori. Un tavolo, quello a Confindustria dove proprio oggi la proprietà ha presentato a Cisl e Uil il piano di ampliamento dello stabilimento di via Gherbella, da 25 milioni di euro.

Intanto, mercoledi' incroceranno le braccia i lavoratori Coopservice in appalto, in prevalenza donne, del cantiere 'Abc della Merenda' dentro Parmareggio di Modena, per chiedere la modifica del contratto nazionale di lavoro applicato e miglioramenti normativi in base alla piattaforma di sito unitaria presentata un anno fa. Lo sciopero e' promosso dai sindacati di categoria Filcams, Filt e Nidil-Cgil di Modena.

È previsto un presidio davanti ai cancelli della Parmareggio, in via Polonia, dalle 9.30 alle 12. 'Le 40 lavoratrici che si occupano del confezionamento delle merende Parmareggio sono sia dipendenti di Coopservice, che gestisce in appalto l'attivita' all'interno di Parmareggio, sia addette in somministrazione dell'agenzia Archimede spa'. Coopservice, dice la Cgil, 'e' inoltre responsabile di un forte clima di tensione interno con le maestranze che ha raggiunto livelli non piu' tollerabili'.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Coronavirus, muore operatrice sanitaria di 36 anni di Modena
Societa'
08 Aprile 2020 - 10:52- Visite:38155
Case riposo provincia di Modena: i dati che certificano una apocalisse
Societa'
21 Aprile 2020 - 09:04- Visite:23706
Farmacie comunali, Coop Alleanza 3.0 in crisi ora vuol vendere
Economia
12 Ottobre 2018 - 17:33- Visite:18449
Sinistra Italiana, Italpizza sfrutta i lavoratori, ma il Pd la ..
Politica
15 Settembre 2017 - 23:12- Visite:13827
Art1: 'Castelfrigo porta le nuove schiavitù sulle nostre tavole'
Economia
28 Ottobre 2017 - 11:05- Visite:13495
Lutto nel mondo sindacale, è morto a 51 anni Claudio Zucchi
La Nera
23 Ottobre 2017 - 12:24- Visite:12309
Economia - Articoli Recenti
Maxi impianto biometano a Concordia: ..
Il progetto esaminato risulta ambientalmente incompatibile e comporta impatti ambientali ..
21 Maggio 2020 - 16:16- Visite:188
Covid, la Regione finanzia progetti ..
A Modena città un contributo di 119mila euro alla Pikkart srl. A Mirandola 119mila euro ..
20 Maggio 2020 - 11:24- Visite:576
'Aumento frutta e verdura: gli ..
Il Presidente provinciale Confagricoltura Modena difende i produttori e respinge le accuse ..
20 Maggio 2020 - 09:03- Visite:212
Cassa in deroga: Modena e Bologna in ..
E' al 17% la quota di imprese modenesi dell'albo artigiano che ha fatto ricorso agli ..
19 Maggio 2020 - 20:04- Visite:338


Economia - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:60097
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:52208
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52- Visite:30694
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:30624