Mivebo
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

Dimissioni Cavina, il primato del giornalismo rispetto agli anatemi

La Pressa
Logo LaPressa.it

Attacchi scomposti dai penalisti e dalla politica. Diritto insopprimibile dei giornalisti alla libertà d’informazione e di critica è più forte di ogni anatema


Dimissioni Cavina, il primato del giornalismo rispetto agli anatemi


E, all'indomani delle clamorose (e uniche in Italia) dimissioni del vescovo di Carpi Francesco Cavina, un coro si alzò da più parti contro i nuovi colpevoli del CarpiGate. E chi sono i nuovi colpevoli? Non gli indagati, non coloro che, a vario titolo, con importanti cariche pubbliche - pur non indagati - hanno messo in campo comportamenti socialmente deprecabili, non coloro che hanno usato il potere a loro disposizione per far germogliare meglio il proprio orto, non coloro che cercavano notizie per mettere nei guai le mogli di sindaci, da Carpi a Modena. No, il coro di dissenso si alza contro i giornalisti. Contro chi ha pubblicato i fatti oggetto di questa inchiesta.

Un coro fatto della solidarietà di una fetta della politica (ultima in ordine di tempo Carpi Futura) e della condanna decisamente fuori tema degli avvocati penalisti (per inciso nessuna violazione del segreto istruttorio sembra sia stata compiuta essendo state pubblicate le intercettazioni a indagini chiuse). Un coro composto addirittura di quel fosco 'Verrà un giorno...' pronunciato da Cavina stesso (Diceva San Pio da Pietrelcina: L’uomo potrà sfuggire alla giustizia umana ma non a quella divina. Pertanto, al Signore, Giudice giusto ed imparziale, affido questi miei sette anni di episcopato perché, a tempo debito, dia a ciascuno secondo le sue opere - afferma l'ex vescovo di Carpi).

Ecco, dispiace dirlo da parte in causa, ma con orgoglio lo pronunciamo ugualmente: il diritto insopprimibile dei giornalisti alla libertà d’informazione e di critica è più forte di ogni anatema e di ogni interessata difesa d'ufficio.
Nel pubblicare quelle intercettazioni sono state osservate le norme di legge (sì, anche a tutela della personalità perchè buona parte delle intercettazioni su Cavina stesso, per fare un esempio, mai sono uscite e mai usciranno, salvo ulteriori elementi) ed è stata rispettata la verità sostanziale dei fatti. Quindi, era diritto e dovere dei giornalisti pubblicare quelle informazioni ottenute con metodi assolutamente leciti (un diritto che ha che fare con il concetto stesso di democrazia) ed è diritto e dovere tutelare le fonti di quelle informazione.
I giornalisti fanno i giornalisti, gli avvocati gli avvocati, gli inquirenti gli inquirenti e i procuratori i procuratori.
Si parte da qua. Dai fondamentali. E lasciamo al medioevo gli strali e ai nuovi moralisti-penalisti le prediche e le invasioni di campo non richieste e inopportune. Un punto di partenza che, ovviamente, nulla ha a che fare con la solidarietà umana, la comprensione e il rispetto dei sentimenti di Fede di ciascuno.

Giuseppe Leonelli


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Giuseppe Leonelli
Giuseppe Leonelli

Direttore responsabile della Pressa.it.
Nato a Pavullo nel 1980, ha collaborato alla Gazzetta di Modena e lavorato al Resto del Carlino nelle redazioni di Modena e Rimini. E' stato ..   Continua >>


 
Email
 

Articoli Correlati
La mappa dei contagi nel modenese: a Prignano muore donna di 50 anni
Societa'
28 Marzo 2020 - 18:20- Visite:38846
Case riposo provincia di Modena: i dati che certificano una apocalisse
Societa'
21 Aprile 2020 - 09:04- Visite:27826
Coronavirus, allerta rossa a Carpi. Il sindaco chiude tutto
Pressa Tube
25 Febbraio 2020 - 14:33- Visite:27189
La mappa dei contagi: 11 nuovi casi a Carpi, 14 a Formigine
La Provincia
27 Marzo 2020 - 18:49- Visite:26184
La mappa dei contagi nel modenese: 9 casi in città, 3 casi a Polinago
La Provincia
17 Aprile 2020 - 18:18- Visite:25047
Primo caso di Coronavirus a Modena: ricoverato uomo di Carpi
Societa'
24 Febbraio 2020 - 12:27- Visite:21940

Contattaci
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi così tanto tempo ..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39- Visite:12319
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:16586
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13984
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi «perfettamente integrati» E la Camorra ora «è più presente»
02 Gennaio 2014 - 13:54- Visite:13065
Quelli di Prima - Articoli più letti
AeC, la moglie di Muzzarelli nel ..
L’azienda, coinvolta nell’inchiesta ‘Cubetto’, finanziò la campagna elettorale del ..
01 Gennaio 2014 - 20:45- Visite:21791
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:16586
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13984
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06- Visite:13237