Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
articoliIl Punto

Il curriculum di Verasani ed il doppio taglio della 'rete di relazioni'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il direttore di Legacoop, che non assumerebbe nessuno tra coloro che offendono il Ministro Poletti e giudica la qualità dei curriculum e dei voti di laurea, presenta e pubblica un curriculum senza riferimenti a studi fatti e formazione seguita. Che forse nessun selezionatore di personale prenderebbe in considerazione.


Il curriculum di Verasani ed il doppio taglio della 'rete di relazioni'

Gianluca Verasani, perito industriale, studi di Giurisprudenza e di Lingue, risiede a Campogalliano ed è stato assunto dalla Società Cooperativa Bilanciai nel 1985, diventandone dal 1990 al 1993 responsabile tecnico dell’assistenza in Italia e all’estero.
Responsabile del personale di Coop Bilanciai di Campogalliano dal 1993 al 2006, Verasani ha esteso le sue funzioni alle controllate estere di Bilanciai Group, diventando poi Amministratore delegato delle Società Zenith Bilance e Cigiemme dal 2005 al 2010.
A inizio 2006 è entrato in Legacoop Modena, con la responsabilità del settore Cooperative Industriali, curandone anche i progetti di sicurezza del lavoro, di green e new economy.
Subito dopo il XXII Congresso di Legacoop Modena del febbraio 2011 è stato nominato responsabile dell’intero settore delle Cooperative di Produzione e Lavoro (Costruzioni, industriali e progettazione) e dal maggio 2011 è direttore operativo di Legacoop.

Questo è il curriculum del Direttore Generale di Legacoop così come pubblicato e leggibile sul sito internet di Lega stessa.  Verasani, lo scorso fine settimana, era intervenuto a difesa del Ministro del lavoro Giuliano Poletti e delle sue dichiarazioni sulla quantità di curriculum inviati che sarebbe 'meno importante di una partita a calcetto' e sull'importanza di avere, più che mille curriculum inviati, una buona rete di relazioni.

E in risposta a chi, su FB, criticava Poletti commentando il video pubblicato da La Pressa sull'arena deserta che faceva da contorno all'intervento del Ministro del lavoro alla festa PD, Verasani, forte della sua esperienza anche come selezionatore di personale, si era spinto ad affermare che chi a suo dire offendeva in quel modo non sarebbe mai stato assunto da lui.  Che di fatto, ricoprendo lui il ruolo di direttore generale in Legacoop, significa, non essere assunti in Legacoop.

Ma c'è di più, un di più, nelle dichiarazioni di Verasani, che in questo caso arrivano a cozzare anche con il suo curriculum. Un documento redatto in un formato tale, e senza riferimenti soprattutto sul percorso di studi e di formazione, che nessun selezionatore, sulla base delle indicazioni che vengono date ormai di prassi, sia per le domande di lavoro in ambito pubblico e privato, non verrebbe nemmeno preso in considerazione.

Eppure lo stesso Verasani, nell'ostentare la sua pluriennale esperienza come selezionatore di personale, e nel criticare e nel bandire da ogni possibilità di assunzione chi, a suo parere, si è spinto ad offendere il ministro, si è spinto, lui stesso, ad affermare che è meglio uscire dall'università 'in corso' con un 97 che fuori corso con un 110.

Purtroppo, dal suo curriculum, non riusciamo ad evincere quale dei due sia il suo caso, posto che uno dei due lo sia. Perché dal curriculum di Verasani (lo ripetiamo con umiltà e con l'esperienza di chi ancora oggi, anche se dopo 25 anni di lavoro, manda ancora curriculum), ovvero da quello che riteniamo essere il CV ufficiale perché pubblicato sul sito del gigante cooperativo da lui diretto, questo non emerge affatto.  Va specificato che l'obbligo di pubblicare i curriculum sulla base degli standard europei, ovvero con tutti i riferimenti anche temporali del percorso lavorativo e di studi, spetta agli eletti a chi ricopre incarichi di responsabilità o di governo negli enti pubblici, ma anche nel privato, e una prassi ormai consolidata. Insomma da un selezionatore di curriculum attento al percorso di studi e lavorativo degli aspiranti lavoratori, ci si aspetterebbe qualcosa di più completo e trasparente. Anche solo per dare il buon esempio.

Perché qualsiasi giovane neo-laureato o non, presentando un curriculum senza specificare nulla dei suoi studi, non avrebbe alcuna possibilità non solo di essere assunto, ma nemmeno di essere ricevuto. E allora sì che forse, per per essere assunto, avrebbe bisogno di quella rete di relazioni e conoscenze di cui forse parlano il Ministro Poletti e, facendogli eco, Verasani. Che dalla loro lunga esperienza di relazioni istituzionali dovrebbero sapere che in generale, anche esulando dal caso specifico, certe relazioni, soprattutto quando hanno magari a che fare con potentati economici e con una chiara matrice politica, anziché fare molto bene e fare conquistare un posto di lavoro, rischiano spesso di fare molto male, escludendo dal lavoro chi, seppur bravo, quelle relazioni non le ha oggi e, per scelta od opportunità di ieri, non le ha mai avute e non le avrà mai.

Gi.Ga.




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Simoni
Articoli Correlati
Il direttore Legacoop Modena: 'Spero che chi insulta Poletti abbia un ..
Politica
27 Agosto 2017 - 18:51- Visite:13535
'Critiche a Poletti? Finiamola col gulag delle idee'
Parola d'Autore
28 Agosto 2017 - 12:32- Visite:10738
Coop Alleanza, il nuovo corso segna la 'risurrezione' di Zucchelli
Il Punto
07 Agosto 2020 - 18:09- Visite:9738
'Ora Legacoop lancia avvertimenti ma presto sarà Poletti a dover ..
Politica
28 Agosto 2017 - 07:57- Visite:4867

Il Punto - Articoli Recenti
Fauci: 'I non vaccinati sono ..
Doppia fake news del premier. Si scusi perchè affermando che i non vaccinati sono ..
29 Luglio 2021 - 12:46- Visite:2433
'Green pass inaccettabile': la ..
Il re è nudo e allora basta con le offese, basta con gli inaccettabili insulti lanciati da ..
27 Luglio 2021 - 13:32- Visite:19434
Green Pass, soluzione pilatesca di un..
Le parole di Draghi sulla scelta di non vaccinarsi dovrebbero portare immediatamente ..
24 Luglio 2021 - 18:36- Visite:1675
'Non ti vaccini? Fai morire'. La ..
Cani, sorci, evasori fiscali: questo è il modo con cui nel dibattito pubblico vengono ..
24 Luglio 2021 - 12:12- Visite:5107
Il Punto - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:64905
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:63403
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:34609
Decreto antivirus demolito in 12 ore:..
Nessun limite agli spostamenti, treni regolari in ingresso e uscita, deroga dopo le 18 per i..
08 Marzo 2020 - 22:41- Visite:29778