Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di dati che si chiamano "cookies". Anche la maggior parte dei grandi siti fanno lo stesso. Puoi scegliere a quali cookies vuoi negare il tuo consenso deselezionando le voci seguenti e cliccando su SALVA LE MIE SCELTE. Maggiori informazioni sulla nostra Privacy Policy.

Cookies Essenziali
Cookies Analitici
Cookies Pubblicitari
Cookies Social

La Pressa redazione@lapressa.it Quotidiano di approfondimento Politico ed Economico
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliParola d'Autore

'Neonato morto: col punto nascite di Pavullo aperto, rischio ridotto'

Data: / Categoria: Parola d'Autore
Autore:
La Pressa
Logo LaPressa.it

Parla il ginecologo Locatelli (Forza Italia): 'La paziente con distacco di placenta ha dovuto subire una corsa in ambulanza tra curve e buche'


'Neonato morto: col punto nascite di Pavullo aperto, rischio ridotto'

Ho aspettato alcuni giorni prima di esprimere le mie opinioni sulla tragica vicenda della morte del bambino di Pavullo per distacco di placenta. Ho potuto così leggere e ascoltare tutto quanto è stato scritto e detto e ho valutato l’accaduto senza rischiare un giudizio affrettato.

Tali valutazioni vengono dettate dalla mia importante esperienza di ginecologo.

In primis tutta la mia vicinanza a questa mamma e alla sua famiglia. Sicuramente sia l’intervento del 118 sia quello dei colleghi di Sassuolo sono stati tempestivi e competenti. Quello che mi preoccupa sono le valutazioni date da amministratori e tecnici, che per difendere scelte politiche disastrose, danno giustificazioni improbabili sull’accaduto. Il distacco di placenta è una patologia molto grave che richiede un intervento il più rapido possibile, nell’interesse della vita delle mamme e dei bambini. Come si può sostenere quindi che, se la partoriente fosse stata operata all’Ospedale di Pavullo, dove poteva arrivare in 10 minuti, l’esito del parto sarebbe stato lo stesso? Forse si! Ma il rischio si sarebbe ridotto moltissimo. E poi, la paziente con  distacco di placenta, non ha sicuramente tratto giovamento  in una corsa in ambulanza fra curve e buche.

Ci si ostina a voler giustificare quanto successo, sostenendo il rispetto del protocollo. In medicina quasi mai uno più uno fa due per cui i protocolli non devono essere mai rigidi, ma interpretati a seconda delle situazioni.

Anche i politici hanno fatto dichiarazioni che lasciano a desiderare. I consiglieri provinciali di Uniamoci, Caiumi e Platis si sono limitati a fare un’interrogazione per sapere “cosa non ha funzionato”; la consigliera regionale Gibertoni  del M5S, che ovviamente non sa di medicina, consiglia di fare i parti semplici a Pavullo e quelli complessi a Sassuolo, come se si potesse sapere prima qual è quello facile e quello complicato. Le dichiarazioni più o meno opportune di politici e tecnici sono comunque tutte all’insegna dell’autoreferenzialità e della presunzione di non essere passibili di errore.

Tutto questo conferma l’errore della chiusura dei Punti Nascita in zone disagiate, in questo caso di Pavullo, dove operava un equipe molto esperta e preparata; lo dimostra il fatto che sul totale dei parti avevano solo il 12,5% di tagli cesarei.

Fabrizio Locatelli - coordinatore provinciale eletti di Forza Italia



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione poli..   Continua >>


Profilo Facebook di Redazione La Pressa Profilo Google+ di Redazione La Pressa Profilo Twitter di Redazione La Pressa Profilo Linkedin di Redazione La Pressa Profilo Instagram di Redazione La Pressa Indirizzo Email di Redazione La Pressa 


Articoli Correlati


Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ambulanza
La Nera
18 Febbraio 2018 - 22:39- Visite:27347
'Qui il Pd controlla tutto: molti non si espongono temendo ritorsioni'
Politica
23 Novembre 2017 - 22:50- Visite:13906
Da Pavullo a Sassuolo per distacco di placenta, muore il neonato
La Nera
29 Ottobre 2017 - 19:11- Visite:13595
Punti nascite chiusi, a Castelnovo Monti il sindaco Bini alza le mani
Oltre Modena
03 Novembre 2017 - 16:51- Visite:12322
'Dramma neonato morto e chiusura Pavullo: malafede, ignavia, ..
Editoriali
31 Ottobre 2017 - 06:59- Visite:11838
Parola d'Autore - Articoli Recenti
Fondazione Modena arti visive, la ..
L'imbarazzante visita guidata del 28 Aprile alla mostra di Ad Reinhardt ..
18 Maggio 2018 - 17:32- Visite:1946
Le strane-stranezze di questa crisi di ..
Il Presidente può davvero, esaurita la sua legittima funzione di moral ..
17 Maggio 2018 - 20:00- Visite:358
Ambientalismo e allarmismo: tra ..
Modena è tra le peggiori città italiane come qualità dell'aria (supera ..
17 Maggio 2018 - 09:24- Visite:541


Parola d'Autore - Articoli più letti


E dopo il Modena calcio toccherà al ..
In difesa di Stoytchev. Ngapeth non è un bell’esempio per i giovani ..
18 Aprile 2018 - 14:41- Visite:22825
Pomodori, bici e molto altro
'Non dobbiamo avere dubbi sul fatto che un gruppo di persone impegnate ..
03 Novembre 2017 - 17:09- Visite:12181

Feed RSS La Pressa

Contattaci

Feed RSS La Pressa

Contattaci