B&B a San Vito Locapo
Italpizza
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

Accoglienza migranti: stop alle gare, affidamento diretto a chi si fa avanti, a condizioni Salvini

Data: / Categoria: Quelli di Prima
Autore:
La Pressa
Logo LaPressa.it

Dopo le recenti gare deserte, la Prefettura ha pubblicato un avviso pubblico che prevede una media di 20 euro al giorno di rimborso per ogni migrante. Come stabilito dal decreto sicurezza che il governo PD-M5S ha confermato


Accoglienza migranti: stop alle gare, affidamento diretto a chi si fa avanti, a condizioni Salvini

23,50 euro di rimborso giornaliero per ogni migrante accolto in unità abitative fino a 50 posti, 18,50 euro per ogni migrante accolto in singole unità abitative e 21,90 euro di rimborso al giorno per ogni migrante accolto in strutture di accoglienza fino a 300 posti.

Sono le cifre previste dal nuovo capitolato della prefettura di Modena per l'affidamento del servizio di accoglienza strutturato in provincia di Modena per 1700 richiedenti asilo (attualmente sono circa 1400 le presenze nelle strutture di accoglienza in provincia). Condizioni che riflettono, ad un anno di distanza dalla sua approvazione, quanto previsto dal decreto sicurezza firmato dall'ex ministro dell'interno Matteo Salvini nel novembre 2018. Decreto ancora in vigore e confermato dal nuovo governo PD-M5S.

Decreto che ha apportò, anzi doveva apportare già dallo scorso anno, un taglio di circa il 40% medio nelle spese giornaliere da riconoscere, in forma di rimborso, per ogni migrante, agli operatori dell'accoglienza (prevalentemente cooperative vincitrici degli appalti per la gestione del servizio). Operatori (due le cooperative principali a Modena capaci di gestire da sole l'80% dei 1500 richiedenti asilo), che di fronte ai tagli apportati voluti ed apportati da Salvini, approvati nel pacchetto sicurezza dal governo Lega-M5S e dal Premier Conte, decisero di non partecipare alle gare indette nel 2019 per il rinnovo del servizio, obbligando di fatto la prefettura a prorogare per ben due volte, nel dicembre del 2018 e nel giugno 2019, la gestione del servizio agli stessi operatori già attivi, trovando però un accordo su una riduzione della cifra giornaliera del rimborso portata a 28,90 euro giornalieri per ogni migrante.

Un po meno dei 32,50 euro in vigore dal 2014 con l'avvio dell'operazione Mare Nostrum, ma molto di più rispetto ai 20 di media previsti dal decreto sicurezza Salvini. Che essendo ancora in vigore, confermato dal governo PD-M5S, dovrà essere applicato. Senza più proroghe a vecchie condizioni. Senza se e senza ma. Il prezzo lo fa la legge e non il mercato imposto con 'il prendere o lasciare' dalle cooperative.

Ma visto che precedente di due gare deserte fa pensare che anche la terza, alla luce della conferma dei tagli nella diaria imposta dal decreto Salvini e già rifiutate dalle cooperative, avrebbe lo stesso esito, la prefettura ha deciso di procedere con l'affidamento diretto, previo avviso pubblico, ad una rosa di operatori allargata a soggetti interessati alla gestione del servizio, anche alle condizioni, meno vantaggiose, imposte dal decreto Salvini, e potenzialmente disponibili a gestire il servizio anche a Modena. Per appurare la possibile disponibilità di altri operatori, la Prefettura di Modena si è confrontata sul problema con le prefetture di altre province. Dove i soggetti non sembrerebbero mancare all'appello come a Modena, accettando di gestire l'accoglienza anche alle condizioni poste dal decretp sicurezza, ad una media giornaliera di 20 euro. Anche perché le cifre, nonostante i tagli di Salvini, rimangono importanti. Perché, comprendendo eventuali convenzioni e proroghe, la Prefettura metterà comunque a disposizione, come cifra massima, per la gestione anche di eventuali emergenze, ben 17 milioni per l'accoglienza di 1300 migranti in singole unità abitative (modalità fino ad ora preferita a Modena), 4,7 milioni per l'accoglienza di 300 richiedenti asilo in unità fino a 300 posti e 1,6 milioni di euro per l'accoglienza di 100 richiedenti asilo in unità abitative fino a 50 persone.

Gi.Ga.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
Migranti...
Le Vignette di Paride
04 Luglio 2017 - 15:44- Visite:14223
Festeggiava la strage di Stoccolma, espulso
Oltre Modena
01 Giugno 2017 - 17:32- Visite:11840
'Via delle Costellazioni, situazione fuori controllo'
Politica
15 Ottobre 2017 - 11:02- Visite:11822
A casa loro
Le Vignette di Paride
08 Luglio 2017 - 06:51- Visite:11819
Migranti, spese sanitarie: rissa tra Pd e Lega Nord
Politica
29 Ottobre 2017 - 12:51- Visite:11600
Boldrini, stanno toccando il fondo. Chi mi minaccia su Fb ha chiari ..
Politica
29 Agosto 2017 - 21:34- Visite:11552
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi così tanto tempo ..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39- Visite:12079
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:15976
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13514
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi «perfettamente integrati» E la Camorra ora «è più presente»
02 Gennaio 2014 - 13:54- Visite:12686

Feed RSS La Pressa

Quelli di Prima - Articoli più letti


AeC, la moglie di Muzzarelli nel ..
L’azienda, coinvolta nell’inchiesta ‘Cubetto’, finanziò la campagna elettorale del ..
01 Gennaio 2014 - 20:45- Visite:20901
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:15976
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13514
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06- Visite:12856