La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

'Basta parti in ambulanza, riaprite i punti nascita montani'

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'appello alla giunta regionale ad onorare le promesse fatte in campagna elettorale, è il consigliere regionale Marco Mastacchi: 'Le condizioni ci sono'


'Basta parti in ambulanza, riaprite i punti nascita montani'

Una interrogazione scritta alla Presidente dell’Assemblea legislativa e alla Giunta Regionale riguardante la questione della riapertura dei punti nascita in Appennino. Sulla quale si era impegnato, in campagna elettorale, il Presidente Stefano Bonaccini, che nell'ottobre del 2017, insieme all'allora assessore regionale alla sanità Sergio Venturi, ne sancì la chiusura. E quella presentata dal Consigliere regionale della lista Marco Mastacchi della Lista Progetto Emilia-Romagna (Lista BorgonzoniI

'Continuare a negare servizi, sanità e presidi alle mamme della montagna, soprattutto in questo momento di emergenza causata dalla pandemia del COVID19, mette a rischio la loro salute e quella dei nascituri, in totale contrasto con i livelli di sicurezza e qualità di cui invece necessita ogni partoriente e che la normativa prevede.

Nel patto per la salute sottoscritto dal Governo e da tutte le Regioni italiane alla scheda l 5 si prevede una revisione del Dm 70, che disciplina tra le altre la questione dei punti nascita.

Di questo si è occupato il 23 gennaio il primo incontro del percorso istituzionale che dovrebbe condurre alla riapertura dei punti nascita in Appennino, svoltosi in Regione tra Governo (Sottosegretario alla Sanità Sandra Zampa), Regione (Governatore uscente Stefano Bonaccini e Assessore regionale alla Sanità Sergio Venturi) e Comuni (Sindaci di Alto Reno Terme, Pavullo, Castelnovo né Monti, Borgo Val di Taro).  “Obiettivo dell’incontro – informava la Regione – è quello di avviare immediatamente le procedure per riaprire quei punti nascita in applicazione delle disposizioni nazionali contenute nel Patto per la Salute sottoscritto tra Governo e Regioni”.

Cosa è stato fatto da allora?

Il protocollo sperimentale predisposto dalla Regione e del quale tanto parlare si è fatto nel periodo pre-elezioni, è mai stato inviato al Ministero?

Il Presidente della Regione ha parlato dell’avvio nel giro di due o tre mesi della riapertura sperimentale dei punti nascita in montagna come di un segnale immediato e al termine dell’incontro del 23 gennaio e in risposta ad alcune critiche commentava: “Preferisco continuare a parlare coi fatti, rivolgendomi a tutti gli emiliano-romagnoli, che hanno bisogno di risposte concrete, non di sole parole”.

 A questo punto l’interrogazione di Mastacchi che chiede alla Regione se intenda mantenere le promesse elettorali, avviando in tempi rapidi tutte le procedure necessarie.

Oggetto di interrogazione sono anche le strategie e le azioni elaborate per una soluzione definitiva del problema così come le modalità e il piano concreto predisposto per la riapertura dei punti nascita nonché i tempi che la Giunta prevede.


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Da asili nido gratis a punti nascita riaperti: le 16 clamorose ..
Politica
28 Gennaio 2020 - 16:35- Visite:19581
Punti nascite, il parere decisivo pro-chiusura da una fedelissima di ..
La Provincia
25 Ottobre 2017 - 09:39- Visite:11907
Punti nascita: bocciato Pavullo, salvato Mirandola
Politica
05 Ottobre 2017 - 12:39- Visite:11873
'Chiusura punti nascita, il Pd si vergogna di se stesso'
Le Vignette di Paride
19 Ottobre 2017 - 11:25- Visite:11522
Punti nascita, in provincia ne rimarranno solo 3
Politica
07 Ottobre 2017 - 13:17- Visite:11413
Chiusura punto nascite Pavullo: gli ultimi due parti
La Provincia
10 Ottobre 2017 - 17:12- Visite:11272
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi così tanto tempo ..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39- Visite:11963
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:15602
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13318
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi «perfettamente integrati» E la Camorra ora «è più presente»
02 Gennaio 2014 - 13:54- Visite:12535


Quelli di Prima - Articoli più letti


AeC, la moglie di Muzzarelli nel ..
L’azienda, coinvolta nell’inchiesta ‘Cubetto’, finanziò la campagna elettorale del ..
01 Gennaio 2014 - 20:45- Visite:20385
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:15602
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13318
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06- Visite:12725