Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
articoliPolitica

'Bilancio Modena, nel 2021 entrate tributarie aumentate di 3 milioni'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Fdi-Pdf: 'Oltre all’addizionale Irpef, vi è da segnalare anche l’aumento della Tari, cresciuta di quasi un milione e mezzo rispetto all’esercizio 2020'


'Bilancio Modena, nel 2021 entrate tributarie aumentate di 3 milioni'

'Il nostro gruppo consiliare dice no ad un rendiconto di bilancio che, al di là dei rassicuranti slogan fatti in passato, mostra nelle proprie pieghe una crescita ingiustificata e oppressiva delle entrate tributarie dal 2017 in poi ed in particolare di oltre 3 milioni di euro nel 2021 rispetto all’esercizio 2020, per un totale complessivo di oltre 150 milioni di euro di entrate: oltre all’addizionale Irpef, vi è da segnalare anche l’aumento della Tari, cresciuta di quasi un milione e mezzo rispetto all’esercizio 2020'. Così in una nota i consiglieri Fdi-Pdf Elisa Rossini e Antonio Baldini sul documento approvato oggi in Consiglio comunale a Modena (qui)  con il voto della maggioranza (Pd, Sinistra per Modena, Modena civica, Europa Verde – Verdi) e il voto contrario di Lega Modena, Movimento 5 Stelle, Forza Italia, Modena sociale e, appunto, Fratelli d’Italia – Popolo della famiglia.
'E ciò a fronte di un saldo finale di cassa pari, sempre appunto per l’anno 2021, a quasi 128 milioni di euro ed in aumento rispetto al 2020, con un avanzo disponibile di oltre 9 milioni di euro; il che dimostra ancora una volta, semmai ce ne fosse bisogno, che la Giunta comunale di centro-sinistra non intende rinunciare al proprio “tesoretto” da tenere in pancia e di abbassare le tasse - o quanto meno di lasciarle inalterate e tendere una mano ai “ceti medi” (in realtà sempre più “bassi”, quali le piccole-medie imprese a rischio chiusura per il caro bollette) - non ne vuole sentir parlare. I presunti “indirizzi strategici” che poi dovrebbero sorreggere la politica economica dell’amministrazione comunale appaiono quanto mai vaghi e incomprensibili: si va dalla sperimentazione in ambito di “sicurezza stradale” della educazione ai temi della “violenza di genere, bullismo o cyberbullismo” (?!) o al progetto “tavolo adolescenti” concernente incontri informativi con i genitori di minori coinvolti nel fenomeno delle “baby gang” (definite dal Comune “aggregazioni giovanili”), ovvero di iniziative che in termini di risultati concreti (controllo e sicurezza del territorio) non hanno portato a nulla e danno luogo solo a dibattiti sociologici sterili all’interno delle stanze comunali - chiudono Baldini e Rossini -. Insufficienti sono le risorse destinate alla famiglia e a garantire il diritto alla casa per le giovani coppie che vogliano scommettere sul futuro ed avere dei figli, mentre si preferiscono usare i finanziamenti del governo (oltre 70.000 euro) per i progetti delle “pari opportunità” (leggasi associazioni femminili ed LGBT). Da notare “dulcis in fundo” che la Giunta non è stata neppure in grado di spiegare, nel corso della commissione svolta nei giorni scorsi, se parte dei proventi derivati dalle multe per violazione al Codice della Strada (per l’anno 2021 pari a quasi 7 milioni di euro) siano stati davvero impiegati - come appunto previsto da apposite norme dello stesso codice - in interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle infrastrutture stradali, quali appunto la sistemazione del manto stradale; il che appare ancor più preoccupante in ragione del fatto che nel bilancio previsionale le entrate derivanti da sanzioni amministrative per violazioni al Codice delle Strada crescono per l’anno 2022 di 3 milioni di euro (ovvero dai 15 milioni di euro del 2021 ai 18 milioni del 2022) e che quindi in parole povere il Comune ha in previsione di multare di più i cittadini, ma poi non sa come reimpiegare quei soldi a favore della collettività. Come forza di opposizione non intendiamo approvare un rendiconto che certifica, dati alla mano, un capillare lavoro di spremitura delle tasche dei nostri concittadini'.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Politica - Articoli Recenti
Di Maio in seggio emiliano blindato ..
Il video di allora: 'Io col partito che in Emilia Romagna toglieva i bambini alle famiglie ..
30 Luglio 2022 - 20:24
Pd regala collegio sicuro in Emilia a..
'Credo che Luigi Di Maio sia stata la persona che più ha compreso potenzialità e gli ..
30 Luglio 2022 - 19:51
Voto, Pd Modena fa la rosa dei ..
Fanno parte della lista l’ex direttrice sanitaria Ausl, appena andata in pensione, Silvana..
30 Luglio 2022 - 16:23
Dai 5 Stelle ad Articolo 1: la nuova ..
Porte aperte in Articolo 1 per Max Bugani e Marco Piazza, i due storici esponenti del ..
30 Luglio 2022 - 14:40
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58