Iscriviti al Canale YouTube de La Pressa
Onoranze funebri Gibellini
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al Canale YouTube de La Pressa
articoliPolitica

Così il totalitarismo M5S mette in pratica la finta democrazia di Rousseau

La Pressa
Logo LaPressa.it

Per Rousseau il voto è solo la conferma della cosa giusta, decisa da chi conosce il bene comune e trasmessa a tutti gli altri


Così il totalitarismo M5S mette in pratica la finta democrazia di Rousseau

Rousseau, uno dei filosofi più complicati del settecento, aveva in mente una sovranità popolare basata sulla volontà generale e sulla democrazia diretta. Con le sue idee andava contro la monarchia dei tempi - ancora basata sul diritto divino – e per questo è diventato il mito di Casaleggio senior. Al quale, molto più prosaicamente, sarebbe bastato aprire il parlamento come una scatoletta di tonno, con i suoi portavoce, quelli che “uno vale uno”.

Ma Rousseau, apparentemente fra i padri della democrazia, è stato invece considerato dai liberali italiani un teorico del totalitarismo, nella forma subdola della “democrazia totalitaria”. Perché il filosofo non credeva di certo nella democrazia diretta e nel voto delle masse, così come non credeva in quella rappresentativa. Egli, avendo ben compreso che “una moltitudine cieca, che spesso non sa quello che vuole, non può realizzare da sé un’impresa così grande e così difficile quale un sistema di legislazione”, intendeva piuttosto “obbligare i singoli ad adeguare la loro volontà alla loro ragione”.


E come? Inculcando la “buona strada” alla moltitudine. E prendendo le decisioni, apparentemente collettive, con un meccanismo di voto dove “la deliberazione sia presa dai singoli, i quali votino gli uni indipendentemente dagli altri, senza subire le influenze dei gruppi, delle fazioni, dei partiti”. Previa però “l’istruzione e la guida di chi conosce il bene comune”. Perché per Rousseau il voto è solo la conferma della cosa giusta, decisa da chi conosce il bene comune e trasmessa a tutti gli altri. Per lui “i votanti, in realtà, non hanno, col voto di una maggioranza, affermata una volontà generale. Essa preesisteva, ed essi l’hanno soltanto riconosciuta”, mentre i contrari non possono che “inchinarsi al risultato del voto, che ha fatto loro sapere soltanto che erano nell’errore e non conoscevano la verità”.

Secondo Einaudi questa è la base del totalitarismo, spacciato per democrazia: “Da Robespierre a Babeuf, da Buonarroti a Saint-Simon, da Fourier a Marx, da Mussolini a Hitler, da Lenin a Stalin, si sono succedute le guide a insegnare ai popoli inconsapevoli quale era la verità, quale era la volontà generale, che essi ignoravano; ma che una volta insegnata e riconosciuta, i popoli non potevano rifiutarsi di attuare”.

Ma i 5Stelle possono davvero rappresentare un nuovo totalitarismo? E’ evidente che il recente voto su Rousseau non ha nessun senso, se valutato con i criteri della logica e di quella politica naïf che avrebbero dovuto portare avanti i 5Stelle. Sarebbe stato interessante, un mese fa, chiedere separatamente a ogni elettore del Movimento: “vuoi tu partecipare a un governo presieduto dal leader storico della BCE, retto da Matteo Renzi e Matteo Salvini - quelli che hanno fatto cadere Conte per due volte affossandolo per sempre - con dentro Brunetta e la Gelmini, senza ottenere ministeri chiave, retti invece da esponenti del PD e della Lega, senza Bonafede e senza la Azzolina, ma salvando solo il posto sicuro a Di Maio?”. E quale sarebbe potuta essere la risposta, prima dell’intervento ipnotico di Grillo – l’Elevato, guida e istruttore in quanto conoscitore del bene comune?

Quel voto ha un senso solo se si pensa che Casaleggio, Grillo e Di Maio si siano venduti il Movimento per un solo unico vero bene comune: il loro. Temendo di perdere tutto quanto creato con il voto anticipato o con l’uscita dal salotto buono, e sperando invece di mantenere - sfruttando i ciclici andirivieni della politica - un bacino residuo di consenso, potere, poltrone e flussi di cassa verso Rousseau. In questo senso il Movimento diventa allora totalitario: come ogni setta.

Magath


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Magath Felix
Magath Felix

Dietro allo pseudonimo Magath un noto personaggio modenese che racconterà una Modena senza filtri. La responsabilità di quanto pubblicato da Magath ricade solo sul dirett..   Continua >>


Onoranze funebri Gibellini
Articoli Correlati
Così il M5S appena un mese fa donava soldi alla onlus Hansel e Gretel
Politica
28 Giugno 2019 - 22:51- Visite:55863
Psc, il caso del dirigente all'urbanistica Maria Sergio
Politica
31 Maggio 2017 - 22:39- Visite:11926
Richetti: 'Non si passi la soglia della libertà di informazione'
Pressa Tube
23 Settembre 2017 - 21:51- Visite:11526
Corteo 5 stelle per la sicurezza a Modena
Politica
07 Luglio 2017 - 13:21- Visite:11426
Concerto di Vasco, i dubbi dei 5 Stelle
Pressa Tube
24 Maggio 2017 - 23:21- Visite:11293
'La giunta non usi la pagina fb per comunicazioni politiche'
La Provincia
31 Maggio 2017 - 13:06- Visite:11164

Politica - Articoli Recenti
'Variazione Bilancio Modena, così il..
Rossini e Baldini: 'Altri 30mila euro dal Fondo Covid oltre ai 100mila finanziati da ..
26 Novembre 2021 - 12:49- Visite:395
Variante sudafricana, stop ingresso ..
Speranza: 'I nostri scienziati sono al lavoro per studiare la nuova variante B.1.1.529'
26 Novembre 2021 - 12:16- Visite:479
Malato di cuore e senza lavoro: ..
'Sono stanco, vorrei solo poter aver la possibilità di ricominciare, e sono certo sarò in ..
26 Novembre 2021 - 10:55- Visite:641
Contrordine: la Cunial non potrà ..
Il Consiglio, composto anche dalla modenese M5S Stefania Ascari, ritiene che non vi siano ..
25 Novembre 2021 - 19:12- Visite:638
Politica - Articoli più letti
'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:189119
Il sindacato dei carabinieri: ..
‘Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39- Visite:180711
Green Pass, nelle grandi aziende ..
Al di là della deroga per le piccole imprese, il lavoratore che non esibisce il Green Pass ..
09 Ottobre 2021 - 15:08- Visite:122609
Miracolo di Ferragosto: anche ..
'Col Green Pass ogni giorno aumenta il rischio di incontrare contagiati-contagiosi muniti di..
15 Agosto 2021 - 07:58- Visite:116880