'Liste attesa lunghe o bloccate: così la sanità non è più pubblica e universalistica'
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
articoliPolitica

'Liste attesa lunghe o bloccate: così la sanità non è più pubblica e universalistica'

Data: / Categoria: Politica
Autore:
La Pressa
Logo LaPressa.it

L'appello del Presidente Regionale U.Di.Con Emilia-Romagna Vincenzo Paldino: 'Anche questa estate tante chiamate. La Regione apra un confronto. Problema cruciale che va affrontato anche con le associazioni dei consumatori. Non è non parlandone che il problema si risolve'


'Liste attesa lunghe o bloccate: così la sanità non è più pubblica e universalistica'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Anche questa estate abbiamo ricevuto segnalazioni di persone che non riescono a prendere appuntamenti per le visite o prestazioni specialistiche in tempi ragionevoli, o addirittura non hanno nemmeno una prospettiva sui tempi, perche le agende sono bloccate. A più di un anno dall'uscita dell'emergenza pandemica, questo non è più accettabile. Il problema va risolto perché inficia l'essenza stessa del servizio pubblico universalistico che non si può considerare tale nel momento in cui sempre più persone sono obbligate di fatto a rivolgersi alla sanità privata con un esborso di soldi che non tutti si possono permettere, e creando disparità tra le persone nell'accesso ad un diritto che dovrebbe essere garantito a tutti'.

Vincenzo Paldino, presidente regionale U.Di.Con. Emilia Romagna torna su un tema molto dibattuto e caro all'organizzazione per la tutela dei diritti dei consumatori da lui presieduta: quello delle liste di attesa della sanità pubblica.

E lo fa alla luce di criticità che nonostante i dati dell'osservatorio ufficiale della Regione indichino essere sempre più vicini alla fase pre-pandemica, e quindi in recupero, permangono per migliaia di cittadini. Allora come uscirne? 'Intanto parlandone e attraverso attraverso la collaborazione di tutti. Il problema è grande, fondamentale, e va risolto. Quando si arriva ad un Pronto Soccorso intasato, ad una attesa di 8 mesi per sottoporsi ad una visita, ad una lista di attesa bloccata, all'impossibilità non solo di ricevere una visita, anche di carattere post operatorio e nei tempi previsti, ma anche di avere almeno una prospettiva di tempo di attesa, allora siamo di fronte al fallimento più grande della sanità pubblica, almeno di quella così siamo stati abituati ad intenderla negli ultimi 20, 30 anni in Emilia-Romagna. Significa non garantire più una sanità pubblica ed universalistica.

In questi anni abbiamo sollecitato la Regione e ci siamo confrontati su questi temi, ma di fronte al permanere delle criticità, chiediamo alla Regione di aprire un tavolo allargato con Ausl, i soggetti sindacali e professionali coinvolti, per ragionare anche sulla carenza di personale e le condizioni di lavoro, ma anche le associazioni di consumatori che ogni giorno raccolgono le istanze dei cittadini.
Se su questo problema non si parla e non si confronta - chiude Paldino - non si troveranno mai le soluzioni e la situazione andrà sempre peggio. E invece sembra che su questo fronte sia piombato il silenzio. Noi chiediamo che questa nuova stagione sia all'insegna del confronto costante per giungere presto ad una soluzione o accellerare quei miglioramenti che per la Regione ci sono ma che non sembrano trovare riscontro così evidente nella realtà con cui ci confrontiamo ogni giorno'
 
 

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


e-work Spa
Politica - Articoli Recenti
San Felice: Michele Goldoni confermato sindaco
Ottiene il 54,37% dei voti, battendo così il diretto ed unico avversario di centro-sinistra..
10 Giugno 2024 - 16:29
San Cesario: Francesco Zuffi rieletto sindaco
Con la lista di centro.sinistra Insieme per San Cesario ha concentrato il 68,8% dei voti
10 Giugno 2024 - 16:19
A Ravarino vince centrosinistra: Maurizia Rebecchi si conferma sindaco
La candidata del centrosinistra ha vinto le elezioni amministrative col 76,5%
10 Giugno 2024 - 16:01
A Lama Mocogno vince il centrodestra di Arnaldo Ricchi
Ricchi si è imposto col 54,32% superando Pasini 823 voti contro 692
10 Giugno 2024 - 15:21
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58