La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
progettiQuelli di Prima

'Ospedale Mirandola, chiude l'ultima sala operatoria, urge chiarezza'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Intervento del sindaco di Mirandola Alberto Greco sulla paventata ipotesi: 'si annuncia il potenziamento ma si pratica il depotenziamento'


'Ospedale Mirandola, chiude l'ultima sala operatoria, urge chiarezza'

“A questo punto attendiamo riscontri – conferme o smentite – da parte dell’AUSL, rispetto a quanto sta serpeggiando in queste ore, in merito alla chiusura della seconda sala operatoria, unica rimasta attiva, dell’Ospedale Santa Maria Bianca di Mirandola. Sarà temporanea o definitiva? Perché più che la via della struttura di “pari livello con Carpi”, come per altro si era affrettato ad enunciare ed elogiare esultando qualcuno nei giorni scorsi, quella intrapresa pare più la strada del depotenziamento senza ritorno. Con tutte le conseguenze del caso per Mirandola e per tutta l’Area Nord con i suoi 87mila abitanti”. 

È questa la riflessione del Sindaco di Mirandola Alberto Greco, a margine di quanto sta trapelando sull’ospedale di Mirandola.

“Avevamo già espresso le nostre forti perplessità e contrarietà riguardo al documento, presentato poco più di una decina di giorni fa in Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria (CTSS). Perplessità (oltretutto riprese anche sugli organi d’informazione locali), sorte per diversi aspetti riportati nel documento, tutt’altro che chiari oltre che contradditori. A partire, dal fatto - ed è importante ricordarlo - che “L’organizzazione ospedaliera deve tener conto delle decisioni assunte dalla Regione per costituzione AOU e della delibera giunta regionale 10 dicembre 2015 (riorganizzazione della rete ospedaliera)”.

Alla luce di questo e della riduzione dell’attività chirurgica all’interno dell’ospedale mirandolese nella prima settimana di agosto con la sua successiva chiusura, problema per altro già sollevato in sede di CTSS quando si è focalizzata l’attenzione sugli interventi da fare tra luglio e settembre, sarebbe interessante capire e sapere – un intervento dell’AUSL chiarificatore è opportuno – come questi interventi saranno portati avanti. Dal momento in cui, non abbiamo dati in riferimento ad alcuna programmazione a riguardo. Nell'ultima CTSS infatti lasciavano perplessi i numeri relativi alla stima dei pazienti operabili da luglio a settembre: per Mirandola 151, Vignola 246, Carpi 583… Non si comprende pertanto come, tenendo chiuso in agosto, si possano eseguire i già risicati 151 interventi. Considerando poi che si tratta anche di capire specialità e complessità degli stessi. Perché un conto sono i progetti, un altro gli interventi da fare.”

“Niente di nuovo dunque. La questione da parte nostra era stata sollevata e rimarcata sempre in sede di CTSS. Ovvero se la direzione intrapresa, al di là delle promesse e dei proclami pare la stessa di una strada tracciata anni fa, verso la realizzazione dell’OsCo, oltre alla Casa della Salute all’interno dell’attuale ospedale.”

  “Ora, capiamo le ferie di agosto ed un’attività che per forza di cose si riduce, capiamo l’emergenza Covid che non è assolutamente da sottovalutare, anzi; capiamo tutto. Ma ci sia concesso, diventano veramente poco credibili i progetti in cui gli sforzi per mantenere in vita una struttura, garantirne le attività e l’attrattività - dato che quella struttura è un punto di riferimento oggi per un bacino di utenza che sfiora le 90 mila persone – sono ridotti al minimo se non a zero. E se guardiamo ai fatti, il punto ad oggi è quello del non ritorno. In cui gli specialisti se ne vanno, il ricambio del personale è al minimo, a reparti mai più rientrati nel post-sisma se ne sono aggiunti altri sul cui rientro aleggiano mistero e incertezze. Il livello che si profila è quello del cosiddetto “minimo essenziale”, con la conseguenza del collasso strutturale. I proclami che si sono affrettati a fare - ricordate? “Nel futuro dell’area nord ci sono due ospedali, Carpi e Mirandola, di pari livello”, ebbero a dire una serie di sindaci in coro ed esponenti politici… - non erano credibili poco meno di due settimane fa, e lo sono ancor meno oggi alla luce di quanto con insistenza si fa largo nell’ambiente dell’ospedale. Per questo urgono risposte.”


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Ospedale Mirandola, così la sinistra toglie la delega sanità a ..
Lettere al Direttore
05 Dicembre 2019 - 23:17- Visite:6006
Ira sindaco di Carpi contro sindaco di Mirandola: 'No ai sabotatori'
La Provincia
25 Marzo 2020 - 07:09- Visite:3449
Mirandola, dopo la figuraccia Maretti la Lega candida l'avvocato Greco
La Provincia
22 Marzo 2019 - 08:57- Visite:2682
Mirandola, ecco i 5 assessori. Lega ingorda, esclusa Forza Italia
La Provincia
24 Giugno 2019 - 09:46- Visite:2495
Potenziamento Ospedale Mirandola, bagarre Platis-Muzzarelli in ..
Politica
27 Luglio 2020 - 16:05- Visite:2223
Mirandola, prima grana post-Pd per la Lega di Greco: si dimette ..
La Provincia
20 Giugno 2019 - 10:44- Visite:2123
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi così tanto tempo ..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39- Visite:11787
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:14987
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13073
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi «perfettamente integrati» E la Camorra ora «è più presente»
02 Gennaio 2014 - 13:54- Visite:12338


Quelli di Prima - Articoli più letti


AeC, la moglie di Muzzarelli nel ..
L’azienda, coinvolta nell’inchiesta ‘Cubetto’, finanziò la campagna elettorale del ..
01 Gennaio 2014 - 20:45- Visite:19422
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:14987
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13073
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06- Visite:12469