La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliPolitica

Pums: la ZTL si allarga a Via Crispi e Monte Kosica

La Pressa
Logo LaPressa.it

E' tra i progetti per il breve periodo contenuti nel nuovo Piano Urbano Mobilità Sostenibile, approvato dal Consiglio Comunale


Pums: la ZTL si allarga a Via Crispi e Monte Kosica

La realizzazione di sei nuove dorsali ciclabili e quattro percorsi dedicati sulla rete secondaria, la trasformazione in “zone 30” di 32 chilometri di strade e la pedonalizzazione di cinque nuove aree del centro storico. E, ancora, l’allargamento della zona Ztl dall’attuale 59 al 94 per cento del centro storico con la conseguente rimodulazione della sosta, la realizzazione di nuove rotatorie all’interno di comparti in via di sviluppo o soggetti a rigenerazione e la realizzazione di 16 studi di fattibilità su alcuni dei principali nodi legati alla mobilità, come Gigetto e il completamento dell’anello della tangenziale.

È quanto previsto dal Piano urbano della mobilità sostenibile per i prossimi due anni, cui si aggiungono anche la riqualificazione di fermate del Trasporto pubblico locale, il potenziamento dei servizi alla ciclabilità e una trentina di interventi volti a risolvere punti critici per la pedonalità e la ciclomobilità.

Il Consiglio comunale, nella seduta di giovedì 16 luglio, ha infatti approvato il Pums 2030, che pianifica quella che sarà la mobilità cittadina dei prossimi 10 anni individuando obiettivi per il breve, medio e lungo periodo, rispettivamente a due (2022), cinque (2025) e dieci anni (2030). Si è espressa a favore la maggioranza e contro l’opposizione.

“Il Piano – ha affermato l’assessora all’Ambiente e Mobilità sostenibile Alessandra Filippi – è stato aggiornato sulla base della mutata situazione per l’emergenza sanitaria da Covid-19. Le nuove modalità di lavoro sperimentate durante il lockdown e in parte ancora in corso, da un lato, e la tendenza delle persone a prediligere modalità di spostamento individuali a garanzia del distanziamento sociale, dall’altro, cambiano lo scenario e la richiesta di mobilità complessiva rispetto solo a qualche mese fa”.

Dopo l’approvazione del Documento preliminare Pums e del Rapporto preliminare ambientale a fine 2018, il Pums 2030 è stato adottato dalla Giunta comunale a fine marzo 2019 ed arriva ora all’approvazione in Consiglio, completato il periodo di pubblicazione e di consultazione con i Quartieri, durante il quale sono pervenute circa 300 osservazioni (86 dai Quartieri e 220 da nove soggetti: Co.Ta.Mo, M5s, Italia Nostra, Modena Volta Pagina, Seta, Wwf, Legambiente, Fiab e un privato cittadino).  La gran parte delle osservazioni, istruite e controdedotte, è stata accolta o parzialmente accolta (252, pari all’84 per cento) portando in alcuni casi alla modifica del testo.

Si allargano ZTL e aree pedonali

Il Pums propone una serie di pedonalizzazioni da realizzare in seguito a un percorso di condivisione e concertazione. Quelle individuate per il breve periodo sono le aree del centro storico di via Farini-largo S.Giorgio-via Fonteraso (tratto Campanella-S.Giorgio); via Battisti; via Badia-via Sant’Eufemia; via Gallucci-Tornei-Masone-Santa Maria Assi; piazzale Torti.

È previsto inoltre l’ampliamento della Zona a traffico limitato che, già nel breve periodo, passerà dai circa 750 mila metri quadrati attuali a poco meno di un chilometro e 200 mila metri quadrati, pari al 94 per cento del centro storico. In particolare, verranno incluse in Ztl la cosiddetta “addizione Erculea”, che comprende l’area a nord fino ai viali Monte Kosica, Crispi e Caduti in guerra, largo Sant’Agostino, via Berengario e il Novi Sad.

Dorsali ciclabili 

Sulle dorsali ciclabili, che rappresentano la maglia principale delle infrastrutture ciclabili, nel breve periodo (due anni) il Pums pianifica la realizzazione di sei nuovi percorsi, in via Emilia Ovest (Rosmini- Marco Polo), strada San Cataldo, via Nonantolana (Crocetta – Due Canali), via Finzi (tangenziale-Romania).

Nel periodo tra i due e i cinque anni saranno realizzate anche le dorsali Vignolese (Muratori – Campi) e strada Sant’Anna. A queste si aggiunge la Diagonale, i cui lavori hanno preso avvio nei giorni scorsi. L’obiettivo al 2030 è arrivare a 76 chilometri di dorsali necessari a realizzare un efficiente sistema di mobilità ciclabile distribuito sull’intera città che favorisca la mobilità dolce anche in considerazione delle distanze massime di 7 chilometri da un estremo all’altro del territorio urbanizzato: di questi, poco più di 55 chilometri sono già esistenti, in parte da riqualificare, e 21 sono da realizzare nel lungo periodo.

Anche sulla rete secondaria ciclabile sono previsti interventi di riconnessione e completamento con circa 60 km di nuovi percorsi che porteranno a superare, in totale, i 300 km di piste ciclabili in città nello scenario di piano al 2030. Nel breve periodo, in particolare, saranno realizzati i tratti ciclabili di via del Mercato, via Gerosa, via Toniolo, via Contri (Trento Trieste-Fabrizi). In quest’arco temporale è prevista, inoltre, la rifunzionalizzazione di tratti di dorsali esistenti come via Emilia Est (tratto Campi-Pozzo) e via Menotti (tratto Santa Caterina-Nonantolana).

A completamento degli interventi sulla rete ciclabile, è prevista l’estensione delle “zone 30”, con una riduzione del traffico di attraversamento di aree a prevalente vocazione residenziale. Nel comune di Modena esistono già 107 chilometri di strade con velocità massima consentita di 30 Km/h (24 dei quali in centro storico), cui si aggiungeranno entro i primi due anni ulteriori 32 chilometri. Le undici zone 30 che verranno realizzate sono quelle delle vie Bortolotti-Zamenhof, Cannizzaro, Cittanova (Cavatori), Corni-Cattaneo, De' Gavasseti-Piazza-Ulivi, Forlì-Faenza, Gramsci, La Spezia, Luosi-Marconi, Sacca Ovest-Cassiani, Torrenova.

Collegate alle zone 30 ci sono anche quelle che il Pums definisce come “zone quiete” da realizzare entro un raggio di circa 300 metri intorno agli istituti scolastici, soprattutto le scuole primarie. Grazie alla pedonalizzazione della viabilità circostante e l’istituzione di Ztl, anche solo temporanee in corrispondenza con gli orari di ingresso e di uscita degli alunni, i bambini potranno percorrere a piedi o in bici almeno “l’ultimo miglio” verso la scuola in una zona interdetta al traffico delle auto.




Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Modena ha fatto Pums!
Societa'
22 Luglio 2020 - 12:39- Visite:2056
Mobilità, confronto impietoso per Modena: Tpl grande dimenticato
Trasporti e dintorni
07 Ottobre 2019 - 16:38- Visite:1875
Per una mobilità sostenibile, le auto saranno sempre più penalizzate
Politica
10 Settembre 2018 - 00:16- Visite:1380
'Mobilità a Modena: il Pums è la cronaca di un fallimento ..
Politica
03 Ottobre 2019 - 10:28- Visite:1329
Ciclisti, tra multe, bonus e Pums. Ma una rete ciclabile sicura mai?
Politica
22 Giugno 2020 - 14:10- Visite:1240
'Mobilità sostenibile, a Modena è necessario invertire rotta'
Politica
30 Aprile 2018 - 14:22- Visite:1196
Politica - Articoli Recenti
Ospedale Mirandola, centro-destra: ..
Lettera aperta e congiunta delle liste nell'Unione Comuni area nord: 'Vediamo un ..
05 Agosto 2020 - 22:22- Visite:32
Benedetta Fiorini lascia Forza Italia..
La deputata eletta a Modena nelle fila del partito di Berlusconi, lascia il partito per ..
05 Agosto 2020 - 19:39- Visite:5514
Giornalino del Comune: rinnovo (con ..
Nel biennio precedente lo stesso tris di imprese si aggiudicò l'affidamento dello stesso ..
05 Agosto 2020 - 14:04- Visite:283
Chiosco Parco Ferrari, concessione a ..
Siamo risaliti alla cifra esatta pagata da Uisp e Caleidos al Comune di Modena: appena 4.800..
05 Agosto 2020 - 12:06- Visite:880


Politica - Articoli più letti


'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:143028
Segretario Pd: ‘Votare Lega ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:102437
'Commissione Bibbiano, M5S inizia ..
Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli critica la richiesta di soggetti da ..
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:76019
Autostrade, la concessione resta: la ..
La neo ministro De Micheli, è stata una delle principali animatrici del laboratorio di ..
08 Settembre 2019 - 11:50- Visite:70784