Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Onoranze funebri Gibellini
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
articoliPolitica

'Punti nascita, ora X, Bonaccini mandi a Roma la richiesta di riesame'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Pressing del Comitato Salviamo l'ospedale di Pavullo dopo l'incontro al Ministero: 'A Roma pronti ad accogliere l'istanza corretta che da un anno giace in commissione regionale'. E che potrebbe portare alla riapertura del punto nascita di Pavullo, e non solo


'Punti nascita, ora X, Bonaccini mandi a Roma la richiesta di riesame'

'Ho scritto e chiesto un incontro al Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini per sollecitare l'invio al Ministero della Salute una nuova richiesta di deroga per l'apertura del punto nascita di Pavullo basata sulla modifica dei parametri evidenziati nell'istanza di riesame avanzata dal Comitato salviamo l'ospedale di Pavullo, depositata in Regione nei mesi successivi alla chiusura dell'ottobre scorso e sostenuta dai consigli comunali di Pavullo nel Frignano, Fiumalbo e Polinago. Una istanza che, sulla base del parere del Ministero, che è e rimane un parere, potrebbe creare le condizioni per fare cambiare alla Regione la decisione di chiudere, nell'ottobre del 2017, il punto nascita' 

Maria Cristina Bettini, referente del Comitato Salviamo l'ospedale di Pavullo e rappresentante del comitato Di.Na.MO (per il punto nascita di Castelnuovo Monti), presente il 29 gennaio scorso all'incontro al Ministero della salute, non molla la presa nel tentativo di giungere alla riapertura dei punti nascita chiusi dalla Regione, sentito il ministero, nell'ottobre del 2017.



Un pressing sempre più deciso, soprattutto da quando il Ministero, oltre a sancire che la decisione ultima rispetto alla chiusura dei punti nascita spetta alla Regione, ha garantito la massima disponibilità ad accogliere e ad esaminare, con il Comitato percorso nascita del Ministero della Sanità, una nuova richiesta di deroga che Bonaccini e l'Assessore Venturi potrebbero e dovrebbero inviare.

Una richiesta di deroga rivista sulla base dei parametri indicati dal Comitato Salviamo l'ospedale che mostravano come quelli contenuti nella prima istanza della Regione al Ministero, che nell'ottobre del 2017 portò al parere negativo del ministero stesso e alla conseguente chiusura sancita dalla Regione (parametri relativi soprattutto ai tempi di percorrenza necessari per spostarsi da Pavullo o dai comuni dell'alto frignano verso i punti nascita più vicini di Sassuolo e Modena) non erano rispondenti alla realtà dei fatti.

Già nelle settimane immediatamente successive alla chiusura del punto nascite, l'istanza di revisione venne presentata in una serata pubblica a Pavullo, alla presenza di parlamentari e consiglieri regionali d'opposizione, e depositata dal Movimento 5 stelle in commissione regionale. La stessa istanza di revisione della deroga venne poi recepita e fatta propria, in termini di impegno politico, dai consigli comunali di Pavullo nel Frignano, Fiumalbo e Polinago. Ai cui sindaci  oggi il Comitato Salviamo l'ospedale di Pavullo si rivolge affinché sollecitino a loro volta, alla Regione, la presa in carico dell'istanza già approvata nei rispettivi consigli comunali. 'Non è detto che una volta inviata al Ministero  la nuova richiesta di deroga, basata sui parametri reali che definiscono le criticità geografiche e territoriali, debba ricevere parere positivo, ma fino a che l'istanza rimarrà ferma in regione nessun risultato si potrà ottenere'. 

Nei recenti incontri romani il Presidente della Regione, anche nel proprio ruolo di Presidente della conferenza Stato Regioni, si sarebbe mostrato disponibile ad un confronto di merito sull'opportunità di rivedere anche i criteri che nel 2010, nell'accordo Stato-Regioni, definirono le soglie di 1000 e, in deroga per particolari difficoltà geografiche, di 500 parti all'anno sotto le quali i punti nascita dovrebbero essere chiusi. Un modifica che potrebbe aiutare, inserendola in una cornice di legittimità normativa ed istituzionale, la riapertura dei punti nascita montani. Ma in attesa di questo scenario, non immediato, rimane nell'immediatezza, la possibilità da parte della Regione di inviare una nuova istanza al Ministero, riaprendo il tavolo del confronto di merito sulle criticità del srvizio emergenza urgenza (che anche la cronaca in questi mesi ha registrato), conseguenti alla chiusura del punto nascite  di Pavullo e funzionali ad una eventuale riapertura. Che potrebbe essere sancita dalla Regione una volta che il parere del ministero sulla richiesta della Regione stessa confermasse tali criticità e, conseguentemente, l'opportunità di garantire, l'apertura, in sicurezza, del centro nascite di Pavullo, come elemento strategico per tutta l'area montana della provincia di Modena.

Gi.Ga.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Gibellini
Articoli Correlati
Da asili nido gratis a punti nascita riaperti: le 16 clamorose ..
Politica
28 Gennaio 2020 - 16:35- Visite:20331
Punti nascite, il parere decisivo pro-chiusura da una fedelissima di ..
La Provincia
25 Ottobre 2017 - 09:39- Visite:12180
Punti nascita: bocciato Pavullo, salvato Mirandola
Politica
05 Ottobre 2017 - 12:39- Visite:12096
'Chiusura punti nascita, il Pd si vergogna di se stesso'
Le Vignette di Paride
19 Ottobre 2017 - 11:25- Visite:11827
Punti nascita, in provincia ne rimarranno solo 3
Politica
07 Ottobre 2017 - 13:17- Visite:11595
Chiusura punto nascite Pavullo: gli ultimi due parti
La Provincia
10 Ottobre 2017 - 17:12- Visite:11383

Politica - Articoli Recenti
Von der Leyen: 'E' tempo di discutere..
Von der Leyen ha poi voluto ringraziare il Sudafrica 'per la velocità con cui ci hanno ..
01 Dicembre 2021 - 18:30- Visite:273
Sassuolo: 'L'Amministrazione non ..
Il sindaco Menani sul caso sollevato dalle dichiarazioni dell'Assessore Ruini: 'I vaccini ..
01 Dicembre 2021 - 15:21- Visite:453
'Esentato dal vaccino ma sospeso: il ..
Beatrice De Maio: 'Che cosa può succedere ad un semplice cittadino che si trovi  nella ..
01 Dicembre 2021 - 08:12- Visite:1606
Puzzer: 'L'Onu è una scatola vuota, ..
'Adesso bisogna  dare un segnale forte, sempre pacificamente'
01 Dicembre 2021 - 07:56- Visite:709
Politica - Articoli più letti
'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:189436
Il sindacato dei carabinieri: ..
‘Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39- Visite:180969
Green Pass, nelle grandi aziende ..
Al di là della deroga per le piccole imprese, il lavoratore che non esibisce il Green Pass ..
09 Ottobre 2021 - 15:08- Visite:122772
Miracolo di Ferragosto: anche ..
'Col Green Pass ogni giorno aumenta il rischio di incontrare contagiati-contagiosi muniti di..
15 Agosto 2021 - 07:58- Visite:117004