Studio Aurora - Cerca la casa dei tuoi sogni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Omnispower
rubrichePressa Tube

Referendum: la Camera Penale di Modena invita al voto e a votare si

La Pressa
Logo LaPressa.it

Con il Presidente Roberto Ricco ne analizziamo le ragioni. Dalla carcerazione preventiva alla legge Severino: 'Occasione unica per fare ciò che il Parlamento non ha fatto'


Guarda i nostri video in anteprima, Iscriviti al nostro canale YouTube !
'Seppure i quesiti siano il frutto di criticabili scelte tecniche che i promotori non avevano condiviso con i penalisti italiani, rappresentano comunque una occasione irripetibile per indirizzare il Parlamento a compiere riforme troppo a lungo rimandate e necessarie'. Ad affermarlo il Presidente della Camera Penale Carlo Alberto Perroux di Modena intervenendo sul tema del referendum del prossimo 12 giugno. Un referendum che sembra non entusiasmare nemmeno i promotori, considerato l'inedito e surreale silenzio che sta caratterizzando anche i giorni che lo precedono oltre che le bacheche pubbliche in cui affiggere i manifesti della propaganda per la maggior parte vuoti. 

Abbiamo incontrato il Presidente Ricco per capire le ragioni di un SI che pur con tanti distinguo nel merito dei singoli quesiti, rappresenterebbe per la Camera Penale l'unica occasione per smuovere il parlamento 

'I temi sul tappeto sono al centro del dibattito pubblico da moltissimi anni e questa tornata referendaria si inserisce di certo in un contesto di straordinaria crisi di fiducia nel rapporto tra cittadini e sistema giudiziario, come ha dimostrato la reazione sdegnata del Paese di fronte ai recenti scandali che hanno travolto il sistema correntizio che domina il Consiglio Superiore della Magistratura' - afferma Ricco.

'Lo scandalo Palamara d'altra parte ha squarciato un velo di ipocrisia, mostrando a tutti ciò che molti già sapevano e rendendo non più rinviabile un intervento normativo capace di riequilibrare il CSM, di garantire maggiore trasparenza e verificabilità sulle decisioni che riguardano le carriere dei magistrati, di rafforzare la terzietà dei giudici e i diritti di garanzia dei cittadini'

I cinque quesiti sottoposti al corpo elettorale rispondono infatti ad esigenze molto avvertite:

Quesito 1 sulle modalità di presentazione delle candidature al CSM: i proponenti mirano a porre un freno alla sistema delle correnti che influenza le nomine e la progressione di carriera dei magistrati, consentendo maggiore libertà dei singoli magistrati nella candidatura a componenti del Consiglio
Superiore della Magistratura;

Quesito 2 sulla valutazione dei magistrati: i proponenti mirano a consentire anche ad Avvocati e Professori Universitari, che già partecipano ai Consigli Giudiziari senza diritto di voto, di poter concorrere alla valutazione periodica dei magistrati;

Quesito 3 sulla separazione delle funzioni: i proponenti mirano ad introdurre la netta distinzione delle funzioni tra magistratura giudicante e magistratura requirente. Si tratterebbe di un primo importante traguardo in vista della più volte invocata separazione delle carriere, scardinando l'attuale sistema che da sempre consente al singolo magistrato di passare dal ruolo di accusatore a quello
di giudicante, così indebolendo la terzietà del giudice;

Quesito 4 sui presupposti della custodia cautelare: i proponenti mirano a ridurre il ricorso alle misure di privazione della libertà personale in attesa di giudizio, per tentare di porre un freno all'abuso di tali misure;

Quesito 5
sulla “Legge Severino”: i proponenti mirano ad abrogare le norme che impongono un sistema di incandidabilità e decadenza automatiche per chi riveste incarichi elettivi a fronte di determinate sentenze anche non definitive di condanna.

'Siamo ovviamente consapevoli delle difficoltà che lo strumento referendario manifesta da molti anni e la coltre di silenzio che avvolge questa importante votazione dimostra una preoccupante disaffezione dei cittadini da fondamentali strumenti di partecipazione' - afferma Ricco. 'Invitiamo però i modenesi a recarsi al voto perché i temi oggetto dei quesiti riguardano aspetti fondamentali delle loro vite e della vita democratica. Votando Sì avranno l'occasione irripetibile di lanciare un messaggio forte e
chiaro alla politica perché metta mano, senza più infingimenti, alla riforma della Giustizia.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Articoli Correlati
Povera Patria
Le Vignette di Paride
13 Giugno 2022 - 14:26
Astensione record a Modena, Articolo Uno festeggia
Politica
13 Giugno 2022 - 12:00

Pressa Tube - Articoli Recenti
San Geminiano: 451 bancarelle, ..
Oltre il programma religioso, l'immancabile giro tra le bancarelle in una festa senza ..
01 Febbraio 2023 - 01:43
Fabio Braglia, le congratulazioni di ..
Un gruppo di cittadini di Palagano ha improvvisato un momento di festa con canti e ..
28 Gennaio 2023 - 23:05
Non c'è pace senza giustizia: ..
'Anche il santo lottò per fare il bene. Spesso si scambia la pace con una mielosa ..
28 Gennaio 2023 - 17:44
La cura dei bambini farfalla è a ..
Il direttore del Centro di Medicina Rigenerativa, Michele De Luca dopo la liquidazione del ..
26 Gennaio 2023 - 01:02
Pressa Tube - Articoli più letti
Esplodono i contagi: è il fallimento..
Si continua viceversa la caccia al no-vax (il quale per ora continua a non infrangere alcuna..
29 Dicembre 2021 - 12:03
No al green pass, lavoratori uniti: ..
'L'articolo 1 della Costituzione oggi viene superato da un decreto che subordina il diritto ..
01 Ottobre 2021 - 21:13
'Green Pass, traditi da Stato e ..
I lavoratori di CNH senza Green Pass, a cui è negata la mensa, hanno ricevuto la ..
23 Settembre 2021 - 13:17
'Non tornerò al lavoro finchè sarà..
La testimonianza di Maria Sole Lanè, referente del gruppo 'La gente come noi' Emilia ..
24 Marzo 2022 - 12:08