Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
articoliPolitica

'Tanti stranieri irregolari e bandi accoglienza deserti? Colpa di Salvini'

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'Assessore comunale ai servizi sociali Pinelli contro i decreti sicurezza ancora in vigore: 'Irregolare il 35% degli stranieri accolti dal Comune'


'Tanti stranieri irregolari e bandi accoglienza deserti? Colpa di Salvini'

I 5 bandi della prefettura di Modena per l'accoglienza dei circa 1500 richiedenti asilo presenti in provincia sono andati deserti per poi essere affidati in proroga agli stessi soggetti che non si sono presentati? E' colpa dei decreti sicurezza firmati da Salvini che hanno tagliato da 35 a 19 euro i soldi della diaria da rimborsare alle stesse cooperative che gestiscono il servizio. E' quanto fatto intendere oggi dall'Assessore comunale ai servizi sociali Roberta Pinelli nel corso della risposta fornita all'interrogazione sul numero di richiedenti asilo e senza fissa dimora accolti nel 2019 e nel 2020 e durante l'emergenza Covid, presentata dal Consigliere capogruppo di Forza Italia Piergiulio Giacobazzi. 

'Nel corso del 2020 sono stati fino ad oggi trasferiti nel territorio della provincia di Modena 50 richiedenti asilo contro gli 87 dello scorso anno.
Il bando di gara per l’accoglienza dei richiedenti, pubblicato lo scorso maggio dalla Prefettura e per altro già archiviato per mancanza di offerte è solo l’ennesimo dopo altri cinque andati sostanzialmente deserti. L’ennesima conferma dell’inefficacia di certi provvedimenti ideologici varati dall'allora ministero dell'Interno Salvini a cui spero questo Governo voglia mettere mano” - ha affermato l'Assessore che non ha usato mezze parole per mostrare il proprio disappunto rispetto ai dati non forniti dalla Prefettura rispetto alle richieste di asilo respinte e soprattutto rispetto ai ritardi con cui vengono esaminate le singole richieste 'Ritardi scandalosi' - ha affermato.

A seguito di nuovi afflussi e uscite dall’accoglienza, i richiedenti asilo nei Cas del territorio provinciale a gennaio del 2019 erano 1611, di cui 612 a Modena e a gennaio 2020, 1.352, di cui 557 a Modena; ad agosto 2020 scesi ancora  a 498 dei complessivi 1.248 dell’intera provincia. Questo è il numero su cui, infatti, la Prefettura, ha tarato il nuovo bando da 11 milioni di euro, ancora basato sulle cifre e sui tagli contenuti nel decreto Salvini, alle quali a Modena, si è sempre derogato dopo i bandi deserti. Attualmente gli stessi operatori che hanno disertato i bandi (escluso Porta Aperta che ha accettato l'accoglienza ai 19 euro al giorno previsti dal capitolato del decreto sicurezza), sono quelli che stanno gestendo il servizio al prezzo da loro concordato di 29,2 euro.

Sono 38 i richiedenti asilo risultati positivi al Covid.
Attualmente nessun ospite risulta positivo.


Poi c'è il capitolo dell'accoglienza dei senza fissa dimora, oggetto del progetto di accoglienza invernale del Comune che per fare fronte all'emergenza Covid, è proseguito eccezionalmente fino a maggio.

Nel periodo dicembre-marzo sono arrivate 534 richieste di assistenza, di queste persone 481 stranieri, di cui 172 irregolari irregolari. Complessivamente 187 le persone accolte nelle strutture dedicate all’accoglienza, delle quali 147 stranieri (69 regolari, 74 irregolari).

Dopo i dati, il finale è dedicato comunque all'attacco di decreti Salvini approvati nel governo Lega-M5Se fino ad ora confermati dal governo PD-M5S

“Mi auguro – ha continuato l’assessore - che presto questo governo vada al superamento dei cosiddetti decreti Salvini che affermando principi contrari alla dignità delle persone, hanno dimostrato anche di essere inefficaci nell'affrontare il tema dell'immigrazione. Sono problemi da campagna elettorale, ma lontani dalla concretezza della vita reale delle persone. Era già successo con il divieto delle iscrizioni anagrafiche, al quale il Comune si era opposto, e che è poi stato 'smontato' dalle sentenze”.

 




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Politica - Articoli Recenti
'Il Pd è il partito della borghesia ..
A parlare è l'ex presidente di Legacoop Modena Roberto Vezzelli
31 Luglio 2022 - 14:17
Ucraina, il Papa ora fa il Papa: ..
Parole che suonano come un monito profondo da parte del Pontefice alla posizione dell'Europa..
31 Luglio 2022 - 12:50
Alla fine Puzzer si candida, sarà ..
Stefano Puzzer ha cambiato idea. Il leader del movimento 'La gente come noi non molla mai' ..
31 Luglio 2022 - 12:17
Di Maio in seggio emiliano blindato ..
Il video di allora: 'Io col partito che in Emilia Romagna toglieva i bambini alle famiglie ..
30 Luglio 2022 - 20:24
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58