La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliSocieta'

Coronavirus, la Diocesi sospende tutte le celebrazioni

La Pressa
Logo LaPressa.it

Castellucci: 'Nei funerali il feretro venga portato direttamente al cimitero dove si celebri la sepoltura come prevista dal Rito delle esequie'


Coronavirus, la Diocesi sospende tutte le celebrazioni

Il vescovo di Modena ha ufficializzato le disposizioni diocesane sull'emergenza coronavirus valide per l’Arcidiocesi di Modena-Nonantola e per la Diocesi di Carpi. Ecco il testo completo.

  1. Nei luoghi di culto e ad uso pastorale si evitino assembramenti di persone. Tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi si garantisca e rispetti la distanza tra persone di almeno un metro (cf. DPCM 8 marzo 2020, art. 2 lettera v).
  2. Le chiese restino aperte in orari prefissati per consentire la preghiera personale e l’incontro con i sacerdoti.
  3. Si tolga l’acqua benedetta dalle acquasantiere.
  4. Fino al prossimo 3 aprile compreso sono sospese le SS. Messe feriali e festive con la partecipazione dei fedeli in tutti i luoghi di culto. Pertanto è sospeso il precetto festivo (can 1248 &2). Si invitano i fedeli alla preghiera personale e in famiglia, utilizzando i sussidi proposti dagli organismi pastorali e seguendo le celebrazioni trasmesse via streaming, alla radio e alla televisione.
  5. Fino al prossimo 3 aprile compreso è sospesa la celebrazione di battesimi, cresime, prime comunioni e matrimoni, con la partecipazione dei fedeli. È consentita la celebrazione dei sacramenti in caso di urgente necessità.
  6. È consentita la visita a casa, la Comunione, l'Unzione degli infermi e il Viatico.
  7. Fino al prossimo 3 aprile compreso sono sospese le visite alle famiglie per le benedizioni pasquali.
  8. Fino al prossimo 3 aprile compreso sono sospesi gli incontri di catechesi. Ove possibile si svolgano attività di formazione attraverso sussidi e/o via streaming.
  9. Fino al prossimo 3 aprile compreso sono sospese le attività formative, aggregative, sportive di circoli e oratori.
  10. Fino al prossimo 3 aprile compreso sono sospesi altresì manifestazioni, eventi e spettacoli di qualsiasi natura, inclusi quelli cinematografici e teatrali, feste e sagre parrocchiali, pellegrinaggi e gite.
  11. I Centri d’ascolto e i servizi della Caritas diocesana e parrocchiali svolgono la propria attività in accordo con le rispettive diocesi e secondo le indicazioni delle competenti autorità territoriali.
  12. Per quanto riguarda le esequie:

- sono consentite esclusivamente: la Preghiera alla chiusura della bara e quella Al sepolcro (Cf. Rito delle Esequie, prima parte n. 3 e n. 5);

- sono vietate le veglie funebri con convocazione pubblica presso la casa dei defunti, nelle case del commiato e presso gli obitori.

- Quando la salma è ricomposta il ministro ordinato si rechi presso il defunto per una preghiera. Si usi il formulario della preghiera alla chiusura della bara del Rito delle esequie (nn. 42-45).

- Il feretro venga portato direttamente al cimitero dove si celebri la sepoltura come prevista dal Rito delle esequie (nn. 94-98).

- I cortei funebri verso il cimitero sono sospesi.

- Anche durante la preghiera prima della sepoltura si raccomandi agli eventuali presenti il rispetto delle distanze imposte dalla normativa.

- Nel caso in cui la salma vada alla cremazione la preghiera avvenga nel luogo e al momento della partenza del feretro.

- Si cerchi di concordare la Messa in suffragio del defunto con la famiglia, a tempo opportuno, al termine dell’emergenza.

- Per le esequie di defunti che erano affetti da Covid-19 valgono le seguenti indicazioni:

+ La visita alla salma è vietata dall’autorità sanitaria. Pertanto è sospesa oltre alla veglia funebre, anche la preghiera alla chiusura della bara.

+ Il feretro venga portato direttamente al cimitero dove si celebri il breve rito della sepoltura come previsto dal Rito delle esequie (nn, 94-98).

+ Anche durante la preghiera alla sepoltura, si raccomandi agli eventuali presenti il rispetto delle distanze imposte dalla normativa.

+ Nel caso in cui la salma vada alla cremazione la preghiera avvenga nel luogo e al momento della partenza del feretro, ma quando gli operatori avranno già chiuso la bara.

+ La Messa di suffragio sarà concordata con la famiglia a tempo opportuno al termine dell’emergenza, soprattutto tenuto conto del fatto che spesso i parenti stretti del defunto sono in regime di quarantena.

Il parroco avvisi per tempo la famiglia dei defunti e le agenzie di servizi funerari delle disposizioni attuali e se ne dia adeguata comunicazione negli annunci di morte predisposti onde evitare spiacevoli inconvenienti.

In ogni caso si suggerisce che i presbiteri ed i diaconi chiamati ad accompagnare il transito di un fedele defunto, mantengano tutte le cautele possibili, al fine di evitare il contagio. Il divieto di celebrare i funerali secondo il rito completo è per noi cristiani molto pesante da accettare e “incontra sofferenze e difficoltà nei Pastori, nei sacerdoti e nei fedeli. L’accoglienza del Decreto è mediata unicamente dalla volontà di fare, anche in questo frangente, la propria parte per contribuire alla tutela della salute pubblica” (Segreteria Generale della CEI, Comunicato dell’8 marzo 2020). Ringraziamo per la preziosa collaborazione soprattutto i presbiteri e i diaconi. Contiamo sul loro senso di responsabilità. La situazione sanitaria è tale da richiedere un rispetto rigoroso delle indicazioni. Esprimiamo vicinanza a tutti in particolare alle famiglie colpite in queste settimane da un lutto a cui sappiamo di chiedere, a salvaguardia della salute, un ulteriore sacrificio. Preghiamo per loro e per i loro cari defunti perché il Signore della vita li accolga nella sua pace.

Tale disposizioni restano in vigore fino a nuove indicazioni.

Erio Castellucci - Arcivescovo di Modena-Nonantola



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:133924
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:98636
Modena in zona rossa: cosa prevede la bozza del decreto
Societa'
07 Marzo 2020 - 21:45- Visite:61334
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:48403
Coronavirus, scuole tutte chiuse in Emilia Romagna per altri 8 giorni
Societa'
29 Febbraio 2020 - 08:00- Visite:44602
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:42111
Societa' - Articoli Recenti
'Al personale Cra servono più ..
L'appello di Modena Volta Pagina all'amministrazione comunale: 'Per le nostre case di riposo..
20 Marzo 2020 - 00:18- Visite:36
Viaggio nel Frignano sospeso: il ..
Intervista a Claudio Mucci, titolare del negozio di fotografia e telefonia Obiettivo Foto
19 Marzo 2020 - 23:59- Visite:192
Nelle fabbriche ci sono vere e ..
Le persone hanno paura, ma temono ancor più di perdere il lavoro. In sostanza, siamo fra ..
19 Marzo 2020 - 23:55- Visite:283
Coronavirus, quali garanzie nei punti..
Una nostra lettrice di Nonantola ha inviato ieri alla redazione de La Pressa una serie di ..
19 Marzo 2020 - 19:12- Visite:1035


Societa' - Articoli più letti


Modena in zona rossa: cosa prevede la..
Spostamenti bloccati, permessi solo per emergenza. Chiuse palestre, piscine e centri ..
07 Marzo 2020 - 21:45- Visite:61334
Coronavirus, scuole tutte chiuse in ..
Il contagio in queste tre Regioni ha un'evoluzione veloce e l'Organizzazione mondiale della ..
29 Febbraio 2020 - 08:00- Visite:44602
Lesioni piede diabetico: risultati ..
Le cellule staminali migliorano guarigioni di ulcere e gangrene. Dalla struttura complessa ..
27 Luglio 2019 - 23:36- Visite:39577
Coronavirus, Venturi: basta cazzeggio..
Venturi: se serve impediremo anche le passeggiate. Con 197 persone in terapia intensiva, 28 ..
16 Marzo 2020 - 18:32- Visite:39330