Udicon
Italpizza
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

'Dati su protezione ed effetti vaccino aggiornato non disponibili, durata non nota e aumento miocarditi e pericarditi'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Sono gli elementi dichiarati da Pfizer nella scheda informativa allegata al consenso informato. Dalla quale emerge sempre più chiaramente anche il processo 'in divenire' che accompagna tutti i cicli di vaccinazione. Compreso quello con quarta dose


'Dati su protezione ed effetti vaccino aggiornato non disponibili, durata non nota e aumento miocarditi e pericarditi'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Analizzando la scheda allegata al consenso informato (solitamente poco diffusa e conosciuta), relativa al Vaccino a mRNA anti-COVID-19 (modificato a livello dei nucleosidi) tozinameran/riltozinameran, ovvero quello aggiornato utilizzato per la quarta dose e per chi ha già completato un ciclo primario, emergono, come per le versioni precedenti dei vaccini, alcuni aspetti particolari di riflessione e precauzione almeno rispetto a quelli che la promozione del vaccino stesso e della quarta dose porterebbero a non considerare. 

Partiamo dal fatto che nella scheda viene evidenziato come il 'medicinale' sia sottoposto ad un 'monitoraggio addizionale'. E' deducibile che l'addizionale sia riferito al nuovo vaccino che si va aggiungere al monitoraggio scolto sui 'vecchi' vaccini. 'Ciò - leggiamo - permetterà la rapida identificazione di nuove informazioni sulla sicurezza'. 

Di fatto, più che una sicurezza preliminare alla vaccinazione, pare che la sicurezza sia garantita soprattutto dai dati che verranno acquisiti attraverso la vaccinazione stessa con il nuovo vaccino.

Così come successo per i vaccini precedenti. Un concetto che verrà ripreso più volte nel corso della scheda, in riferimento appunto ai vaccini 'precedenti', quelli formalmente 'non aggiornati'.

Sia in generale sia nel caso particolare delle donne in gravidanza, categoria verso la quale la vaccinazione con quarta dose è indicata (almeno nelle campagne promozionali/istituzionali sulla vaccinazione), alla stregua della categoria dei sanitari, nella scheda, dopo avere sottolineato un elemento non di poco conto, ovvero che 'i dati relativi all’uso di Comirnaty Original/Omicron BA.1 in gravidanza non sono ancora disponibili', viene fornita una sorta di rassicurazione con questa frase: 'Un ampio numero di dati relativi a donne in gravidanza vaccinate durante il secondo e il terzo trimestre di gestazione con il vaccino Comirnaty inizialmente autorizzato non ha mostrato effetti negativi né sulla gravidanza né sul neonato'.

Ciò evidenzia l'aspetto 'in divenire' della questione, da sempre elemento centrale anche nella discussione sull'obbligo vaccinale Covid, e tutto ciò che ne consegue, oltre che sulla libertà di accettare o meno un trattamento dichiaratamente ancora sotto fase di test nella teoria e nella pratica e che come tale, si distingue anche dal resto delle vaccinazioni fino ad ora conosciute o alla quali la popolazione è stata sottoposta.

In sintesi viene confermato che i dati sulla sicurezza e sugli effetti delle vaccinazione covid, nei diversi step, si sono acquisiti soltanto attraverso la vaccinazione stessa. Di fatto una verifica sul campo, attraverso un vaccinazione di massa, che viene ripetuta rispetto alla quarta dose somministrando il vaccino aggiornato per poi monitorare gli effetti e raccogliere i dati sulla sicurezza. Dati che, appunto, come evidenziato, ad oggi 'non sono disponibili'. Di fatto un processo che dopo la prima generazione di vaccini viene ripetuto su quelli aggiornati. Un processo alla quale ognuno, dopo essere stato vaccinato, può contribuire - leggiamo - 'segnalando qualsiasi effetto indesiderato riscontrato durante l’assunzione di questo medicinale'

Un principio che si applica anche ad effetti preoccupanti come i casi di miocardite e pericardite. Se nelle prime fasi della vaccinazione queste patologie erano riportate nelle schede allegate solo nella parte relativa ai potenziali effetti indesiderati, tra l'altro con una frequenza non indifferente ovvero fino a un caso su diecimila, oggi il richiamo al rischio di questa patologia è inserito, a seguito della raccolta dati (pur con sorveglianza passiva) durante le precedenti campagne vaccinali, nella prima parte della scheda, ovvero nel paragrafo relativo a 'Cosa dobbiamo sapere prima di ricevere Comirnaty Original/Omicron BA.1'. Leggiamo: 'Dopo la vaccinazione con Comirnaty è presente un aumento del rischio di miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco) e pericardite (infiammazione del rivestimento esterno del cuore)'. 'Queste condizioni possono svilupparsi pochi giorni dopo la vaccinazione e si sono verificate principalmente entro 14 giorni. Sono state osservate più spesso dopo la seconda dose di vaccino e nei maschi più giovani. Dopo la vaccinazione presti particolare attenzione ai segni di miocardite e pericardite, quali respiro corto, palpitazioni e dolore toracico, e si rivolga immediatamente al medico in caso di comparsa di tali sintomi'

Da qui, si passa ad un altra specifica, che più che una conferma sarebbe, alla luce delle dichiarazioni della referente Pfizer al Parlamento Ue, e alle valutazioni del positivo sintomatico dopo la quarta dose Prof. Burioni in diretta nella trasmissione di Fabio Fazio 'Che tempo che fa', potrebbe apparire una contraddizione.
Leggiamo: 'Comirnaty Original/Omicron BA.1 è un vaccino utilizzato per la prevenzione di COVID-19, malattia causata da SARS-CoV2 [....] Il vaccino induce il sistema immunitario (le difese naturali dell’organismo) a produrre gli anticorpi e le cellule del sangue attive contro il virus, conferendo così una protezione anti COVID-19 [...] Come per tutti i vaccini, Comirnaty Original/Omicron BA.1 potrebbe non proteggere completamente tutti coloro che lo ricevono, e la durata della protezione non è nota'.

Specifiche che, come detto, vengono in parte smentite dalle ultime dichiarazioni, richiamate sopra, della referente Pfizer e di Burioni, sui mancati test sulla prevenzione del contagio da un lato e sull'inefficacia o sulla scarsa efficacia del vaccino, dopo l'arrivo di Omicron, rispetto alla protezione dal contagio dall'altro. Ovvero, sulla base delle ultime dichiarazioni sembrerebbe che non solo la durata della protezione, come specificato, non sia nota, ma che non lo sarebbe nemmeno la protezione stessa. 

Ciò detto ed evidenziato, riportiamo di seguito, al fine di una corretta diffusione e di una più completa informazione sulla tipologia e sulle conseguenze della vaccinazione covid con vaccino 'aggiornato' il collegamento per potere leggere e scaricare direttamente la scheda redatta da Pfizer, auspicando che alla stessa venga data più ampia diffusione anche dagli organi ufficiali nelle campagne di promozione vaccinale.

Gianni Galeotti

Nota informativa vaccino Pfizer Bivalente BA1 - per dosi di richiamo
Nota informativa vaccino Pfizer Bivalente BA4-5 - per dosi di richiamo

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Italpizza

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Attività socio-sanitarie Ausl ..
Federica Rolli sarà direttore sociosanitario dell’Agenzia della Tutela della salute della..
21 Febbraio 2024 - 12:52
Guerra senza fine: Francesco ..
Toni Capuozzo e Francesco Borgonovo, si confrontano sul tema della guerra in un nuovo libro ..
21 Febbraio 2024 - 12:45
In casa 250 grammi di cocaina: ..
La Polizia Locale di Modena li ha fermati in flagranza di reato. Nella perquisizione ..
21 Febbraio 2024 - 12:25
Modena: all'asta 57 asini, 49 ..
L'associazione per la protezione animali critica la procedura: 'Esseri senzienti trattati ..
20 Febbraio 2024 - 22:26
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green ..
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda ..
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24