Ema e Commissione Europea: 'Miocardite in aumento nei giovani vaccinati, in alcuni casi esito fatale'
Riccardo Zaccarelli Azione Mirandola
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Giacobazzi
articoliSocieta'

Ema e Commissione Europea: 'Miocardite in aumento nei giovani vaccinati, in alcuni casi esito fatale'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Viene specificato nell'allegato alle decisioni di autorizzazione dei vaccini Pfizer e Moderna. La Commissione medico scientifica indipendente riporta gli studi internazionali fatti con sorveglianza attiva dove le percentuali aumentano e chiede a governo e regioni di finanziare studi e analisi preliminari prima di vaccinare a tappeto le persone


Ema e Commissione Europea: 'Miocardite in aumento nei giovani vaccinati, in alcuni casi esito fatale'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Nella nuova versione dell’Allegato 1 (qui) alle decisioni di autorizzazione dei vaccini Pfizer e Moderna, Ema e Commissione Europea hanno dichiarato 'aumento del rischio di sviluppare miocardite e pericardite. Alcuni casi hanno richiesto terapia intensiva e si sono osservati casi fatali' (foto sotto l'estratto).



'Due importanti studi di sorveglianza attiva hanno mostrato un’incidenza di mio-pericarditi e miocarditi subcliniche rispettivamente del 2,33% in adolescenti (Tailandia), dopo la 2a dose del vaccino Pfizer; e 2,8% in sanitari adulti (Svizzera), dopo la 3a dose del vaccino Moderna - ricorda in una nota la Commissione medico scientifica indipendente -. Si tratta di valori circa 1000 volte maggiori di quanto riporta la sorveglianza passiva (che rileva solo parte dei casi clinicamente manifesti e diagnosticati)'.
In questo contesto la Commissione CMSi 'propone una verifica semplice, concreta, economica a Governo, Regioni e Autorità sanitarie, per escludere o confermare e quantificare questo possibile e serio rischio'.

'I primi destinatari della verifica potrebbero essere soggetti in buona salute e di età inferiore ai 50 anni, per i quali un’indicazione alla vaccinazione-rivaccinazione Covid non sarebbe proprio da porre secondo questa Commissione. E ciò anche perché la mortalità dei soggetti di età inferiore ai 50 anni nel 2020 era stata inferiore a quella media del quinquennio precedente, e perché l’obiettivo di vaccinare per proteggere gli altri pare in larga misura abbandonato anche dalla circolare ministeriale sulla campagna autunnale e invernale di vaccinazione anti-Covid 19 (anzi, le prove scientifiche più recenti, illustrate anche con la seconda lettera aperta all’Oms, mostrano ormai una suscettibilità a infettarsi nel tempo maggiore nei vaccinati, in proporzione alle dosi ricevute) - scrivono i membri della Commissione Alberto Donzelli, Marco Cosentino, Maurizio Federico, Patrizia Gentilini, Eduardo Missoni, Panagis Polykretis, Sandro Sanvenero, Eugenio Serravalle -.

Le prove di ciò non sembrano più controvertibili: si consideri ad esempio quanto documentato nei 51.000 operatori della Clinica Cleveland dell’Ohio (immagine sotto).



'Fermo restando che soggetti inferiori a 50 anni non andrebbero incoraggiati a vaccinarsi, non si esclude che vi saranno richieste anche di persone in questa fascia d’età. Nei loro confronti il Ministero della Salute, o anche solo un Centro Regionale di Farmacovigilanza, in coordinamento con Centri vaccinali e Unità di Cardiologia e Laboratori diagnostici, potrebbe offrire in modo gratuito accertamenti sul modello di quanto attuato in Tailandia, immediatamente prima e pochi giorni dopo la seconda, terza o quarta dose'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon

MIRANDOLA CARLO BASSOLI SINDACO
Societa' - Articoli Recenti
Modena pride, 56 quintali di rifiuti raccolti da Hera
Di questi 12 di indifferenziata, 14 quintali di carta, 9 di plastica e 21 quintali di vetro
26 Maggio 2024 - 14:40
Iva Zanicchi abbraccia Mirandola, tripudio al Memoria Festival, oggi chiude Morgan
Con lei appuntamento del sabato. Oggi ultimo giorno del festival in un mix tra cultura e ..
26 Maggio 2024 - 09:28
Carcere Modena: detenuto recidivo aggredisce agente di Polizia
La condanna del Sappe: 'Sovraffollamento e carenza di organici aumentano le difficoltà per ..
25 Maggio 2024 - 01:24
Memoria Festival Mirandola: sabato anche con Vessicchio e Recalcati
Decine di appuntamenti negli spazi allestiti nelle piazze del centro storico. Tutto il ..
25 Maggio 2024 - 01:05
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24