Modenamoremio
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
articoliSocieta'

Il Papa ha deciso, don Fernando non è più prete: 'Ingiusto, ma accetto'

La Pressa
Logo LaPressa.it

La replica: 'E' un attacco alle mie idee teologiche di corrente, ma di fronte alla firma del Santo Padre accetto il provvedimento'


Il Papa ha deciso, don Fernando non è più prete: 'Ingiusto, ma accetto'

E' stato dimesso dallo stato clericale da Papa Francesco. La decisione è stata comunicata oggi a don Fernando Bellelli, ex parroco di Portile, che nel 2014 aveva rassegnato le sue dimissioni da quella parrocchia dopo uno scontro con una parte dei parrocchiani. Dimissioni che vennero accettate dall'allora vescovo Antonio Lanfranchi.

'Il 2 aprile scorso la Congregazione per il Clero ha comunicato all’arcivescovo di Modena-Nonantola, Erio Castellucci, la decisione, presa da papa Francesco il 20 marzo precedente, di dimettere il sacerdote Fernando Bellelli dallo stato clericale, con relativa dispensa dagli obblighi sacerdotali, compreso il sacro celibato. Tale decisione è inappellabile e non è soggetta ad alcun tipo di ricorso - si legge in una nota della Cancelleria della Diocesi di Modena -. La decisione del Papa costituisce l’esito di un approfondito procedimento canonico avviato dall'Arcidiocesi nel febbraio del 2016 e portato avanti sulla base di indicazioni e richieste da parte della Congregazione per il Clero.


Il procedimento non ha riguardato imputazioni penali, né canoniche né civili, inerenti persone minori, ma ha riguardato aspetti fondamentali della vita sacerdotale. Una pena nella Chiesa viene inflitta sempre in vista di un bene maggiore, sia per colui che ne viene raggiunto, sia per l'intera comunità cristiana. Accogliamo con docilità questa decisione, custodendola nella preghiera. Fernando Bellelli non è scomunicato; rimane in comunione con la Chiesa in quanto fratello battezzato in Cristo ed è invitato ad attingere, come ogni fedele, alla grazia del Vangelo e dei sacramenti'.

La risposta

In serata è giunta la replica dell'ormai ex sacerdote.
'In relazione alla comunicazione diramata dall’Arcidiocesi di Modena-Nonantola alla stampa con cui si annuncia che il sottoscritto è stato dimesso dallo stato clericale per decisione del Santo Padre, a vantaggio di tutti i fedeli che mi sono stati vicino in questi anni di battaglia giudiziaria, politica e religiosa, in risposta alle numerose richieste di replica che correttamente i media mi stanno incessantemente inoltrando voglio dire soltanto che: a fronte di accuse giudiziarie totalmente infondate e dichiarate tali, essendo nato a mio carico un procedimento canonico amministrativo interno che si era concluso con la revoca dell’irrogazione di una sospensione provvisoria dall’esercizio delle mie funzioni ministeriali, a quel provvedimento ho reagito ritenendolo ingiusto, considerandolo soprattutto un attacco alle mie idee teologiche di corrente - afferma Fernando Bellelli -. Per coerenza con me stesso e con i miei fedeli ho cercato di far valere le mie ragioni in un nuovo procedimento in ambito canonico, laddove in modo purtroppo insindacabile è stata seguita dagli organi superiori una procedura alternativa a quella che consente un pieno contraddittorio e dunque la possibilità di una difesa piena e dinamica. Il provvedimento finale, proprio in virtù di questa procedura alternativa, reca la firma del Santo Padre e io non posso che accettarlo e non posso che attingere, così come deve fare ogni fedele e come ricordato dal comunicato dell’Arcidiocesi, alla grazia del Vangelo e dei Sacramenti. Da fratello e battezzato in Cristo rivolgo una preghiera per tutti coloro con i quali in questi diciassette anni di ministero presbiterale abbiamo fatto del bene servendo la Chiesa Cattolica e per tutti coloro che mi hanno sostenuto nell’affermare quelle che continuo a pensare siano le mie ragioni e rivolgo un ringraziamento particolare ai legali che mi hanno assistito tanto nella giustizia italiana che in quella canonica, Luca Andrea Brezigar e Lucia Teresa Musso'.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Modenamoremio
Articoli Correlati
La pedina messicana
Le Vignette di Paride
24 Maggio 2017 - 20:35- Visite:13384
Il 'Movimento Gente Onesta' sbarca in Emilia-Romagna. Un 'nuovo' ..
Politica
10 Settembre 2017 - 10:04- Visite:12767
13 maggio 1981: l'attentato al Papa
Che Cultura
14 Maggio 2017 - 15:55- Visite:12286
La DC Emilia Romagna: ius soli, non ci riconosciamo nella parole di ..
Politica
22 Agosto 2017 - 14:34- Visite:11810
Morandi nominato segretario della Congregazione dottrina della Fede
Che Cultura
18 Luglio 2017 - 12:59- Visite:11441

Societa' - Articoli Recenti
Connessione internet senza linea ..
Per dotarsi di una connessione web senza telefono fisso, occorre scegliere un abbonamento ..
26 Novembre 2021 - 18:41- Visite:128
Covid, in Emilia Romagna al via la ..
Donini: 'Vogliamo procedere speditamente con il richiamo per tutti e non abbassare la ..
26 Novembre 2021 - 18:03- Visite:359
Covid Modena, oggi più della metà ..
'Si tratta – spiega l'Azienda ospedaliera - di un risultato prevedibile, considerando ..
26 Novembre 2021 - 17:52- Visite:2507
Covid Modena, 239 contagi e due ..
I sintomatici sono 122, gli asintomatici 117. Due le persone ricoverate in Reparto
26 Novembre 2021 - 17:47- Visite:1409
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40- Visite:365784
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:291541
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:183045
Il sindacato dei carabinieri: ..
‘Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39- Visite:180709