Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
articoliSocieta'

Lo stop a ricoveri e prestazioni non ferma lo screening oncologico

La Pressa
Logo LaPressa.it

Nell'elenco dei servizi sanitari sospesi dall'emergenza Covid, si salva quello di prevenzione e diagnosi precoce dei tumori


Lo stop a ricoveri e prestazioni non ferma lo screening oncologico

L’emergenza Covid non ferma gli screening per la prevenzione e la diagnosi precoce dei tumori del colon retto, del collo dell'utero e della mammella. Continuano infatti a svolgersi regolarmente le attività previste dai tre programmi di screening aziendali, nel pieno rispetto della normativa anti-Covid: sono confermati gli appuntamenti per lo svolgimento di tutti gli esami di primo e secondo livello, così come è confermata la possibilità di accedere ai Punti di raccolta per la consegna del campione di feci per la ricerca del sangue occulto, test previsto nello screening dei tumori del colon retto. La possibilità di partecipare agli screening è garantita anche in zona rossa: gli spostamenti per necessità sanitarie sono infatti sempre consentiti.

Per agevolare l’accesso agli esami, al cittadino è richiesto di presentarsi puntuali, indossare la mascherina chirurgica, eseguire il triage presso la sede (rilevazione temperatura, igienizzazione delle mani).
Attenzione però: se si è in attesa di eseguire il tampone, o se ci si trova in isolamento domiciliare perché positivi al Covid o in quarantena perché contatto stretto di un caso positivo, o, ancora, qualora dovessero insorgere sintomi influenzali (febbre, tosse, raffreddore) o intestinali (come vomito o diarrea), è necessario non recarsi presso la struttura sanitaria, contattando i numeri dedicati per riprogrammare l’appuntamento.


L’invito dell’Azienda USL è di partecipare, lo screening può salvare la vita . Molti tumori, infatti, se identificati precocemente hanno maggiori probabilità di guarigione. Per questo è importante aderire ai programmi offerti gratuitamente alle persone che rientrano nelle fasce di età in cui è più alto il rischio. L'obiettivo è prevenire o diagnosticare precocemente alcuni tumori in fase iniziale, cioè quando non danno nessun sintomo, garantendo un percorso completo di assistenza che accompagna la persona dall’effettuazione del test di screening fino agli eventuali approfondimenti e, se necessario, ai successivi trattamenti di cura e follow-up. Anticipare la diagnosi alle fasi iniziali consente di intervenire con le cure più appropriate in modo tempestivo, di garantire maggiori probabilità di guarigione e una migliore qualità della vita. I programmi di screening, quindi, consentono di ridurre la mortalità da tumore.

I programmi di screening

Sono tre i programmi di screening attivati dall’Azienda USL di Modena a favore di determinate fasce di popolazione.

Lo screening al collo dell'utero prevede l'esecuzione del Pap test, ogni tre anni, per le donne di età compresa tra i 25 ed i 29 anni e del test HPV, ogni 5 anni, per le donne di età compresa tra 30 e i 64 anni. Lo screening mammografico prevede l'esecuzione della mammografia annuale per le donne di età compresa tra i 45 ed i 49 anni e ogni due anni per le donne di età compresa tra i 50 e i 74 anni, con valutazione del rischio eredo-familiare dei tumori della mammella e dell’ovaio Lo screening del colon retto è offerto a donne e uomini di età compresa tra i 50 e i 69 anni, e prevede l'esecuzione del test per la ricerca di sangue occulto nelle feci.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Societa' - Articoli Recenti
La prima marcia Bisessuale+ ..
Ad organizzarla il collettivo Orgoglio Bisessuale che si occupa di formazione sui temi ..
26 Settembre 2022 - 18:59
Modena, una famiglia alla ricerca ..
Da settimane i suoi proprietari la stanno cercando in tutta la zona di via Boito, via ..
26 Settembre 2022 - 18:07
Covid, 1178 contagi in Emilia ..
I pazienti ricoverati nei reparti Covid sono 594 (+20 rispetto a ieri, +3,5%), età media..
26 Settembre 2022 - 16:17
Covid, 1595 casi in Emilia Romagna e ..
I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 18 ..
25 Settembre 2022 - 16:02
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green ..
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39