Neonata morta al Ramazzini, l'Ausl: 'Fatto il possibile, ma la chiusura del punto nascita di Mirandola non c'entra'
Radio Birikina
Acof onoranze funebri
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Radio Birikina
notiziarioLa Nera

Neonata morta al Ramazzini, l'Ausl: 'Fatto il possibile, ma la chiusura del punto nascita di Mirandola non c'entra'

La Pressa
Logo LaPressa.it

La dinamica sul tragico evento descritta dall'Ausl. La donna, in gravidanza fisiologica, dopo essersi sottoposta a due controlli venerdì e sabato per malessere, era stata in entrambi i casi rimandata al domicilio, a Mirandola. Domenica la nuova corsa in ospedale e il tragico epilogo


Neonata morta al Ramazzini, l'Ausl: 'Fatto il possibile, ma la chiusura del punto nascita di Mirandola non c'entra'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Tra venerdì e domenica un triplo tragitto di andata e ritorno, da Mirandola all'ospedale di Carpi, finito in tragedia. Con il parto di una bambina senza vita. La tragica notizia riguardante una coppia di Mirandola che si apprestava a diventare, per la prima volta, anche coppia di genitori, e pubblicata in mattinata, trova conferma nei dettagli e nella dinamica descritta dall'Ausl di Modena in una nota con la quale si esprime il cordoglio alla famiglia e si esclude che il tragico epilogo potesse essere evitato senza la chiusura del punto nascita di Mirandola dove la donna, residente a Mirandola, in gravidanza fisiologica, avrebbe avuto riferimento per il parto.

'Il decesso della neonata - scrive l'Azienda Sanitaria - si è verificato domenica 25 febbraio, presso la Struttura complessa di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale “Ramazzini” di Carpi.

La mamma, in condizione di gravidanza fisiologica, ha effettuato alle ore 9.

35 del giorno precedente un accesso all’Ospedale di Carpi per un controllo che, dopo attenta osservazione, ha dato esiti regolari e dunque è stata correttamente inviata al domicilio; la stessa aveva effettuato un accesso anche il 23 febbraio, sempre risultato regolare. È opportuno infatti sottolineare che le donne vengono espressamente sollecitate dagli stessi professionisti a rivolgersi al Reparto in caso di qualsiasi dubbio e che ciò accade mediamente diverse volte a ridosso del parto, anche in condizioni di gravidanza fisiologica. Era quindi stata monitorata nei due giorni precedenti e non erano state riscontrate anomalie.

Alla prima mattina di domenica la donna ha contattato l’Ospedale di Carpi riferendo comparsa di contrazioni, l’Ostetrica l'ha dunque invitata a recarsi in Ospedale dove è stata immediatamente presa in carico dall’équipe dell’Unità operativa di Ostetricia e Ginecologia che, dopo gli accertamenti necessari e tutte le procedure previste dai protocolli, ha disposto l’effettuazione del cesareo; purtroppo alla nascita la bambina non presentava segni vitali.  

Per l’assistenza è stata messa in campo un’équipe numerosa e qualificata, composta da tre ginecologi, tra cui il direttore ff. di Ostetricia e Ginecologia, cinque ostetriche, tre anestesisti, quattro pediatri compreso il direttore della Pediatria: sebbene nei vari momenti l’équipe abbia assicurato la costante presa in carico della situazione, questa ha avuto purtroppo un esito infausto, che, seppure in pochi casi, può comunque verificarsi nonostante tutte le procedure attuate'. 

L’Azienda USL chiude la nota  'chiedendo il massimo rispetto per la famiglia e per i professionisti che partecipano al suo dolore, respinge le dichiarazioni che associano tale evento alla chiusura del Punto nascita di Mirandola. Le competenze messe in campo hanno assicurato la migliore assistenza possibile presso il Punto nascita di Carpi'

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Acof onoranze funebri

Udicon
La Nera - Articoli Recenti
Bologna, intercettati 2 milioni di valuta non dichiarata in aeroporto
La maggior parte dei trasgressori, ha estinto la violazione avvalendosi dell’istituto ..
10 Giugno 2024 - 09:03
Malore improvviso, muore a 55 anni al Castello di Matilde di Canossa
Stefano Dondi, 55enne di Cognento, è morto stroncato da un malore mentre si trovava insieme..
10 Giugno 2024 - 08:16
Omicidio a Bibbiano: italiano accoltella a morte 61enne albanese
Al momento dell'arresto una trentina di persone hanno cercato di linciare l'arrestato, ..
08 Giugno 2024 - 08:14
Molesta l'ex compagno: donna arrestata per atti persecutori
Minacce e aggressioni fisiche anche sul luogo di lavoro. L'uomo con il quale aveva avuto una..
07 Giugno 2024 - 17:07
La Nera - Articoli più letti
L'orrore di Reggio: bambini affidati a persone malate e stupratori
Dall'inchiesta condotta dai Carabinieri emerge una realtà inquietante, da film horror. Due ..
28 Giugno 2019 - 09:33
Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli elettrodi a mani e piedi dei bimbi
Ed ecco il video integrale del convegno, patrocinato dalla Regione, 'Quando la notte abita ..
29 Luglio 2019 - 07:00
Bibbiano, minore usata come 'cavia' da Foti per dimostrare sue teorie
La lettura della ordinanza del Gip. Il caso della ragazza che mai risulta essere stata ..
04 Agosto 2019 - 15:14
Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ambulanza
E' successo nella notte, protagonista una donna residente nell'alto Frignano. Dopo il ..
18 Febbraio 2018 - 22:39