Acof onoranze funebri
Italpizza
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Acof onoranze funebri
notiziarioLettere al Direttore

Via Argiolas intasata e riasfaltata per la festa Pd: è polemica

La Pressa
Logo LaPressa.it

Minacciata una famiglia residente in via Argiolas che rientrava nella sua abitazione: qualcuno si è posto il problema di garantire la sicurezza dei cittadini?


Via Argiolas intasata e riasfaltata per la festa Pd: è polemica
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Non tolleriamo che la festa dell’Unità, che indipendentemente dal credo politico dovrebbe essere luogo di confronto e riflessione di tematiche di interesse civile, favorisca, perché mal gestita, ulteriori concentrazioni di degrado, atti vandalici e violenze a scapito dei cittadini residenti, situazioni che ormai infestano tante aeree della nostra città e che non è il caso di incrementare con così gravi negligenze organizzative.

La sicurezza dei cittadini deve essere assicurata sia all’interno che negli spazi di accesso alla manifestazione, dove invece non sono stati previsti e attuati efficaci controlli per evitare quanto già verificatosi nella prima serata in cui i residenti di via Argiolas sono stati esposti ad ogni sorta di atto vandalico, alla mercé di ubriachi e di maleducati. Si è assistito a gente di tutte le età che hanno soddisfatto i loro bisogni fisiologici negli anfratti dei cancelli di case private o lungo i muri, giovinastri fatti sicuramente almeno di alcoolici che abbandonavano a terra i resti dei loro bagordi.

Ad un gruppo di questi una famiglia che rientrava nella propria abitazione ha fatto notare che stavano insozzando la loro casa. Risultato: sono stati circondati dal gruppo che li ha offesi minacciando atti violenti sia nei loro confronti che nei confronti del loro cane. E’ stato chiesto aiuto ad alcune famiglie che rientravano  che se ne sono ben guardate paurose di averne poi nocumento, perché purtroppo o si sopporta o si rischia… a questo siamo arrivati. Era stata anticipata la presenza di un servizio d’ordine di cui non si è visto niente.

Tranne il transito di qualche macchina dei carabinieri nessun controllo è stato garantito nell’area di accesso alla festa.
Anche le forze dell’ordine nulla possono in queste situazioni, che ormai devono affrontare in tutta la città e a qualsiasi ora del giorno e delle notte, impotenti.


E noi dovremmo sopportare tutto questo, fino al 18 settembre! E’ questa la “Festa” dell’Unita’ organizzata a Modena nel 2023? e cosa si celebra se dentro il recinto mostriamo il vestito bello e fuori tutte le brutture?

E l’aggressione all’ambiente? A pochi giorni dall’inizio del Festival in via Argiolas con dovizia di mezzi, si è provveduto a velocissimi lavori di rifacimento dell’asfalto di diverse centinaia di metri della strada dissestata da anni.

Il  Comune è stato in questa occasione velocissimo... Ma  l’assessore all’ambiente, sa cosa è successo? Sono state “rasate al suolo”, rovinate dai mezzi e utilizzate come scarico di bitume ed altro materiale, tutte le aree verdi: hanno distrutto un’ area di notevole interesse naturalistico sia per flora che per fauna e  spariranno rane (anfibi protetti in tutto il mondo tranne che a Modena), aironi cinerini, qualche rara volpe etc... Triste scempio consumato in  un periodo di siccità, quando il danno è maggiore, ma nei prossimi giorni ci parleranno appassionatamente di ecologia.

E le modifiche alla viabilità: nel prossimo mese  per uscire e rientrare a casa i residenti di Via Argiolas dovranno percorrere in media circa 2/3 km in più, con perdite di tempo, code, maggior spesa di auto (circa  70-80 euro in più) e maggiore inquinamento  per  gli scarichi delle migliaia di macchine che affluiranno nell’area. Certo la nostra salute, che sicuramente si impegneranno nei vari comizi a tutelare come bene primario costituzionalmente garantito, non ne beneficerà. Hanno però tutelato le aree private con segnaletica di rimozione: peccato che trattasi di disposizioni che nessuno è in grado di fare rispettare.
No questa non è una festa.

Un gruppo di residenti di Via Argiolas

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Italpizza

Mivebo
Lettere al Direttore - Articoli Recenti
Modena: nomine di un sindaco in ..
Andare avanti nelle nomine per un sindaco uscente tra pochissimo tempo, è una pessima ..
30 Marzo 2024 - 09:58
'Segnaletica stradale e non solo, il ..
La lettera di un cittadino di San Cesario, opere non utilizzate e strade trafficate non in ..
30 Marzo 2024 - 00:15
Via Longhena, uno spettacolo indegno
Il cittadino medio è passivo esecutore di una pratica infondata
28 Marzo 2024 - 07:56
'Finale Emilia, in conferenza servizi..
Maurizio Poletti, portavoce dell'Osservatorio Civico Ora Tocca a Noi critica la posizione ..
23 Marzo 2024 - 22:05
Lettere al Direttore - Articoli più letti
Io, vittima del green pass: qualcuno ..
Resistere per poter raccontare alle future generazioni che anche nelle avversità, se pure ..
16 Febbraio 2022 - 21:48
Follia green pass, a 760mila ragazzi ..
Vietato ad esempio andare a mangiare una pizza con gli amici, andare al cinema, andare al ..
25 Gennaio 2022 - 14:45
Sono a rischio trombosi: nessuna ..
L'Aulss di competenza mi ha comunicato che il medico di base mi ha cancellato dalla lista ..
14 Febbraio 2022 - 14:46
'Sperimentazione vaccini finisce nel ..
L'ex primario Pronto soccorso Modena: 'Chi sono quei terrapiattisti che impediscono ..
24 Luglio 2021 - 16:36