La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliChe Cultura

Fede e politica: se la libertà senza confini si tramuta in prigionia

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il volume, 'Un'altra libertà - contro i nuovi profeti del paradiso in terra' e curato da Claudia Passa, parte dalla critica alla 'dittatura dei nuovi diritti'


Fede e politica: se la libertà senza confini si tramuta in prigionia
Gaber con una chiave di lettura completamente laica la disse diversamente: la lbertà non è uno spazio libero e non è il disordinato volo di un moscone, ma è partecipazione. Ed è tutto in quell'avversativo, in quel 'ma', in quell'apparente limite che occorre dare alla libertà per renderla tale (anche se la condizione che viene posta è diversa e non strettamente laica), che si concentra il libro uscito di recente firmato dal cardinale Camillo Ruini e dal senatore Gaetano Quagliariello.

Il volume, 'Un'altra libertà - contro i nuovi profeti del paradiso in terra' edito da Rubettino e curato da Claudia Passa, parte dalla critica a quella che viene definita la 'dittatura dei nuovi diritti' (dalla morte assistita, all’aborto, alle unioni civili…). Dittatura che, secondo gli autori, in nome di un'idea di libertà individuale senza limiti né confini, finisce per compromettere i diritti dei più deboli e i fondamenti della civiltà occidentali. L'idea di fondo è che la libertà dell'uomo non possa coincidere con il trasformare ogni desiderio in diritto esigibile, pena una deriva paradossalmente profondamente illiberale e contraria alla formale rivendicazione della libertà stessa.
'Nel porre la grande questione della libertà - scrive Ruini adottando ovviamente un approccio religioso -, Benedetto XVI ha qualificato l'adesione di fede come un'opzione nella quale l'uomo mette in gioco tutto se stesso, mentre ha respinto l'idea di una libertà intesa in maniera individualistica e posta come criterio unico dell'etica e dei comportamenti. Così concepita la libertà alimenta quel relativismo che poi degenera in una sorta di totalitarismo occulto'.

Ma quello che - semplificando - potremmo definire il 'limite necessario alla libertà' non trova nel volume solo una giustificazione religiosa. L'altra voce di questo dialogo a due (quella liberale interpretata da Quagliariello) offre infatti una cornice strettamente 'umana', liberale appunto, alla esigenza di non cedere a una idea di libertà assoluta. 'Sul piano della sfida antopologica si è cercato di sostenere che il confronto sia tra la scienza e l'oscurantismo - scrive in un passo Quagliariello -. Non è così. A ben vedere a scontrarsi sono due concezioni di scienza: l'idea di una scienza che abbia valore assoluto di per se stessa, astrattamente funzionale al progresso e non alla persona, e l'idea di una scienza che per potere definirsi tale debba sapersi porre dei limiti, e anzi assuma l'imperfezione come elemento della scientificità'.

Un libro che, toccando i principali temi etici su cui anche il Parlamento ha legiferato e legifererà e senza sfuggire da episodi concreti (su tutti il caso Englaro), pone interrogativi generali che indagano in profondità la definizione stessa di essere umano e di collettività. 
Leo


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Mutina, l’alba dell’impero', Gabriele Sorrentino racconta la ..
Che Cultura
29 Luglio 2017 - 17:46- Visite:11506
La compagnia delle piante: il green thriller di Ludovico Del Vecchio
Che Cultura
14 Giugno 2017 - 12:51- Visite:10935
A Cervia scrittori sbarcano in spiaggia. Con loro il presidente della ..
Oltre Modena
15 Agosto 2017 - 17:25- Visite:10868
'Lei era Sofia'. Rinascere per non dimenticare la propria figlia
Che Cultura
13 Ottobre 2019 - 19:25- Visite:2483
'Cattolici e dialogo con Salvini, così Ruini destabilizza la sinistra..
Parola d'Autore
22 Novembre 2019 - 12:23- Visite:1912
Bianca Neve, i rischi della cocaina raccontati da un ragazzo: «La ..
Che Cultura
20 Luglio 2017 - 16:49- Visite:1878
Che Cultura - Articoli Recenti
Nasce Design Resistenza. Il mondo del..
I creativi si trasformano in partigiani. Un progetto che ha subito entusiasmato le aziende e..
20 Marzo 2020 - 16:35- Visite:307
Dario Tazzioli, l'arte rinascimentale..
Un artista modenese rispettoso delle tecniche cinquecentesche che unisce alla ..
05 Marzo 2020 - 16:45- Visite:2857
Le derive della borghesia Modenese ..
Uscirà il prossimo 10 marzo, in libreria e sulle piattaforme online, il libro Un conto ..
04 Marzo 2020 - 20:16- Visite:559


Che Cultura - Articoli più letti


18 settembre 1977: al parco Ferrari ..
Il precedente al quale si aggrappa Muzzarelli per sperare che il primo luglio vada tutto ..
19 Giugno 2017 - 17:10- Visite:14220
La massoneria in Emilia e a Modena
Anche a Modena esiste una presenza Massonica organizzata tramite la Loggia 106 intitolata a ..
25 Giugno 2017 - 22:08- Visite:12779
Diagnosi dell’ictus ischemico: ..
Baggiovara è il primo ospedale in Italia dove è stato installato questo software ..
13 Luglio 2018 - 11:24- Visite:12713
Vasco Rossi è nonno per la seconda ..
Lavinia non è la prima nipotina del Blasco: prima di lei è nato Romeo, figlio di Davide
29 Aprile 2017 - 17:16- Visite:12441