Nessun debito
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Nessun debito
articoliEconomia

Allarme Superbonus, ora le banche dicono stop a cessione del credito

La Pressa
Logo LaPressa.it

Intesa: 'L'elevato flusso delle richieste pervenute di cessioni di crediti edilizi ha purtroppo comportato l'esaurimento della nostra possibilità di compensare'


Allarme Superbonus, ora le banche dicono stop a cessione del credito
'L'elevato flusso delle richieste pervenute' di cessioni di crediti edilizi 'ha purtroppo comportato l'esaurimento della nostra possibilità di compensare' tali crediti visto che, per legge, tutti gli operatori del mercato hanno 'un vincolo di compensazione' che li obbliga ad avere crediti fiscali, come quelli edilizi, non superiori al livello di imposte e contributi versati dalla banca. Lo scrive Intesa San Paolo nella lettera che sta inviando in questi giorni ai clienti di cui non ha potuto acquisire i crediti. La banca spiega che potrebbe riacquistare operatività in tale ambito 'qualora il contesto normativo dovesse cambiare'. L'azione di Intesa si aggiunge del resto a quella di Poste Italiane, a lungo principale operatore nel mercato del Superbonus che da tempo ha escluso le imprese, limitandosi ad accettare i crediti solo dei suoi correntisti.

Secondo il Messaggero, poi, anche il Banco Bpm ha raggiunto l’obiettivo dei 4 miliardi di volumi totali e ora procederà solo con l’acquisto dei crediti fiscali già contrattualizzati con i clienti. La stessa cosa vale per Unicredit.
Del resto le stime nazionali, come rilevato da Cna, parlano di 33mila imprese artigiane a rischio fallimento e di una perdita di 150mila posti di lavoro nella filiera delle costruzioni a causa del blocco della cessione dei crediti legati ai bonus edilizi. Sul nostro territorio le imprese coinvolte in questo rischio default sono oltre 300 per circa 2.000 addetti.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Contro la violenza sulle donne

Economia - Articoli Recenti
Osservatorio prezzi Modena: ecco i ..
Bene Carpi e Modena, sempre peggio l’Area Nord. 'Conad è il netto vincitore quest’anno,..
26 Novembre 2022 - 12:23
Il Governo elimina l’obbligo del ..
Il Governo Meloni fa marcia indietro sui pagamenti col pos, sotto i 30 euro decade l'obbligo..
24 Novembre 2022 - 17:52
Rapporto Cerved PMI: per transizione ..
Il centro ricerca analizza ed elabora gli scenari anche rispetto all'impatto della guerra. ..
23 Novembre 2022 - 11:57
Modena, Confesercenti: 'Lavoro, ..
Confesercenti Modena ha incontrato alcuni dei Parlamentari modenesi eletti dal territorio in..
21 Novembre 2022 - 18:10
Economia - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l'intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52