La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliEconomia

Estate 2020 in Sardegna: le cose da sapere e cosa cambia dopo il Covid

La Pressa
Logo LaPressa.it

Le principali compagnie di traghetti che effettuano collegamenti per la Sardegna sono tornate operative al 100%


Estate 2020 in Sardegna: le cose da sapere e cosa cambia dopo il Covid

Questa è un'estate strana, sicuramente diversa da tutte le altre. Fino a qualche mese fa non avevamo nemmeno la certezza di poter andare in ferie, ma fortunatamente l'emergenza sanitaria sta rientrando e siamo liberi di andare in tutte le località di mare italiane senza problemi. Tra le mete più consigliate per quest'estate post-Covid troviamo la Sardegna, che si è saputa organizzare al meglio per garantire sicurezza e tranquillità ai turisti.

Alcune cose però sono cambiate e vale dunque la pena fare il punto della situazione, in modo da poter pianificare il proprio soggiorno in Sardegna nel migliore dei modi.

Traghetti per la Sardegna: cosa è cambiato

Le principali compagnie di traghetti che effettuano collegamenti per la Sardegna sono tornate operative al 100%, il che significa che per il viaggio non ci sono problemi di alcun tipo. Per garantire il rispetto della distanza sociale a bordo tuttavia il numero di passeggeri e quindi di posti disponibili su ogni nave è stato ridotto. Per questo motivo conviene effettuare la prenotazione con un certo anticipo, perché se lo si fa all'ultimo momento si rischia di non trovare più disponibilità. Come sempre, per risparmiare ed accaparrarsi le tariffe migliori conviene prenotare traghetti per la Sardegna online. In questo modo si possono confrontare le varie offerte e trovare quella più conveniente.

I cambiamenti nelle spiagge della Sardegna

La necessità di garantire il distanziamento sociale ha determinato dei cambiamenti anche per quanto riguarda l'accesso ad alcune spiagge dell'isola e in modo particolare alle più famose. Nella maggior parte dei casi le calette difficili da raggiungere sono ancora libere e non vi sono particolari controlli, ma le cose cambiano se si va in spiagge solitamente molto affollate perché rinomate.

Le spiagge con accesso su prenotazione

Alla Pelosa, vicino a Stintino, dal 1° luglio al 30 settembre 2020 possono accedere un massimo di 1.500 persone al giorno ed esclusivamente su prenotazione. Ogni persona deve pagare un ticket di 3,5 euro che dà diritto all'utilizzo dei servizi igienici e delle docce, mentre i bambini di età inferiore ai 12 anni possono entrare gratis. La prenotazione può essere effettuata via app oppure sul sito ufficiale.

Gli accessi sono regolamentati e contingentati anche per Cala Goloritzè, nel Golfo di Orosei. L'ingresso in questo caso ha un costo di 6 euro, che vanno corrisposti in loco mentre la prenotazione può essere effettuata scaricando l'app Heart of Sardinia.

Altre spiagge che quest'estate rimangono a numero chiuso sono Cala Mariolu, Cala Sisine, Santa Maria Navarrese e la Spiaggia dei Gabbiani.

Hotel e strutture turistiche

Per quanto riguarda hotel e strutture turistiche, la Sardegna si è saputa organizzare al meglio ma alcune cose sono inevitabilmente cambiate. Non è ancora possibile per esempio offrire la colazione a buffet, negli spazi comuni si devono rispettare le distanze sociali previste per la prevenzione del rischio di contagio. L'organizzazione però adesso è ottimale quindi non vi sono grandi disagi per gli ospiti. Ricordiamo comunque che eventualmente si trovano anche moltissime case vacanze ed appartamenti affittati da privati: c'è quindi l'imbarazzo della scelta.


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Revocare convenzione tra lo Stato e la Tirrenia': ecco la petizione
Trasporti e dintorni
19 Agosto 2018 - 16:26- Visite:5650
Moby e Cin di Onorato, multa da 29 milioni dall'Antitrust
Trasporti e dintorni
23 Marzo 2018 - 18:43- Visite:998
Vivi e vegeti
Le Vignette di Paride
26 Febbraio 2019 - 08:27- Visite:642
Economia - Articoli Recenti
Magazzino Coop Anzola, i lavoratori: ..
La lettera: 'Negli anni molti di noi hanno dato la loro salute per servire la Coop con onore..
11 Settembre 2020 - 19:03- Visite:1837
Modena, crolla l'export: -16,6% nel ..
In regione Modena è sempre seconda per valore assoluto di export con il 19,5% delle ..
11 Settembre 2020 - 12:54- Visite:389
Moratoria pagamenti: c'è l'accordo ..
Con un emendamento al Decreto Legge il Ministro si impegna a spostare al 30 ottobre la ..
11 Settembre 2020 - 12:28- Visite:166
Coop Alleanza 3.0, sabato 'dona ..
Il sostegno alla scuola continua fino al 25 novembre con l’iniziativa 'Coop per la scuola'..
10 Settembre 2020 - 12:55- Visite:386


Economia - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:61789
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:55525
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:31825
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52- Visite:31576