La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliEconomia

'Italpizza, contratto cooperative, da Si Cobas nessun merito, anzi solo danni'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il Consigliere Delegato della società Bondioli, replica alla rivendicazione Si Cobas sui presunti meriti nei risultati del confronto sindacale sul contratto: 'Un grande bluff'


'Italpizza, contratto cooperative, da Si Cobas nessun merito, anzi solo danni'

'Stupiscono i toni trionfalistici e l’ingenuità di chi li amplifica dimostrando scarsa conoscenza dei tempi e modi della contrattazione sindacale: quanto è stato riferito e pedissequamente riportato  non solo è un bluff ma pericolosa forzatura di una fase che può compromettere l’intero percorso in atto presso le sedi opportune e di fronte a tutti i soggetti titolati a prenderne parte”. Così a caldo, Andrea Bondioli, Consigliere delegato di Italpizza in merito alla presidio di questa mattina SI Cobas, non più davanti ai cancelli dello stabilimento di San Donnino, bensì davanti alla questura. Luogo simbolo della protesta perché è lì che nelle scorse settimane alcuni manifestanti erano stati portati (uno di loro anche arrestato), a seguito degli scontri con la Polizia.

Luogo in cui i Si Cobas hanno rivendicato i risultati a loro dire determinanti nell'ottenimento, sul tavolo di confronto tra Confindustria, azienda, cooperative appaltatrici e sindacati confederali CGIL CISL e UIL (tavolo che non comprende i Si Cobas), dell'apertura del confronti sulla richiesta (sostenuta dalla CGIL) di applicare, da parte delle cooperative appaltatrici, del contratto nazionale.

Il tavolo si riaggiornerà domani, 4 Luglio, dalle ore 15.00, presso la sede di Confcooperative Modena alla presenza di Italpizza, cooperative Cofamo ed Evologica ed i confederali Cgil, Cisl e Uil con le rispettive categorie, Confindustria, Confcooperative e LegaCoop.

Tornando ad oggi, 'a tenere banco - si legge da una nota dell'azienda Italpizza in riferimento alla rivendicazione Si Cobas - non sono i temi propedeutici al miglioramento delle condizioni dei lavoratori, già al centro del confronto tra le parti, ma l’attribuzione di un millantato merito da parte di chi da mesi tiene a ferro e fuoco un’azienda che opera nel pieno della legalità e delle sue prerogative, in scacco una comunità di residenti e commercianti esasperati ed una moltitudine stremata di automobilisti e pendolari della Via Vignolese.

“Un comunicato stampa – prosegue Bondioli riferendosi alla nota Si Cobas - diffuso unilateralmente da chi non ha altro metodo che quello della violenza, materiale e verbale, non può essere offerto alla comunità come verità nemmeno parziale: essa si configura come una forzatura mediatica che rischia di compromettere il buon esito di un confronto che si è delineato rispettoso delle rispettive prerogative e costruttivo per tutti. Il percorso dal quale effettivamente uscirà un piano di sviluppo per l’azienda ed un miglioramento degli aspetti lavorativi è in pieno svolgimento presso le sedi deputate e quanto verrà raggiunto non sarà frutto dei blocchi illegali o delle violenze perpetrate sulla comunità di San Donnino, ma solo del dialogo tra soggetti rappresentativi e affidabili”.

'A dare l’esatta dimensione del bluff orchestrato dal Si.Cobas - conclude la nota stampa dell'azienda - un semplice dato di fatto: Italpizza è impegnata in un accordo di appalto con le cooperative Cofamo ed Evologica della durata ancora di quattro anni: le due cooperative e non l’azienda leader di pizze surgelate sono titolari dei contratti di assunzione degli addetti presso il cantiere. In questo caso dovrebbero essere queste ultime, e non l’azienda committente, ad annunciare un cambio di contratto assumendosene ogni onere'

Fatto sta che al di la dei soggetti direttamente responsabili nella scelta e nella gestione del contratto da applicare, l'azienda conferma che l'ipotesi di cambio contrattuale (dal multiservizi al contratto nazionale per l'alimentare richiesta e sostenuta da CGIL e caldeggiata anche dai Si Cobas), rispetto alla quale fino a qualche mese fa sembrava esserci un muro (e la mancata partecipazione della CGIL al tavolo Confindustria aveva proprio questa motivazione), pare oggi essere percorribile.

'L’azienda, che nell’intera vicenda gioca un ruolo di mediatore tra le parti dialoganti, si è impegnata al tavolo di sito avviato al fine di valutare nuovi scenari possibili, a cominciare dalla sostenibilità economica dell’eventuale passaggio ad un contratto di tipo alimentare' - si legge dalla nota

“Come azienda, ad oggi, ci siamo resi disponibili a valutare, assieme ai soggetti sindacali ed istituzionali seduti al tavolo di sito, le migliori condizioni economiche, operative e sindacali per garantire il pieno e soddisfacente sviluppo della nostra azienda in termini di produttività e condizioni di lavoro – precisa infine Andrea Bondioli – inutile dire che ogni interferenza indebita nel percorso in atto, soprattutto se giocata in questi termini avventati e meramente volti alla conquista di un consenso che evidentemente non c’è, non può che compromettere il buon esito del confronto a danno di tutte le parti coinvolte”.



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Coronavirus, muore operatrice sanitaria di 36 anni di Modena
Societa'
08 Aprile 2020 - 10:52- Visite:38156
Case riposo provincia di Modena: i dati che certificano una apocalisse
Societa'
21 Aprile 2020 - 09:04- Visite:23706
Farmacie comunali, Coop Alleanza 3.0 in crisi ora vuol vendere
Economia
12 Ottobre 2018 - 17:33- Visite:18449
Sinistra Italiana, Italpizza sfrutta i lavoratori, ma il Pd la ..
Politica
15 Settembre 2017 - 23:12- Visite:13828
Art1: 'Castelfrigo porta le nuove schiavitù sulle nostre tavole'
Economia
28 Ottobre 2017 - 11:05- Visite:13495
Lutto nel mondo sindacale, è morto a 51 anni Claudio Zucchi
La Nera
23 Ottobre 2017 - 12:24- Visite:12309
Economia - Articoli Recenti
Maxi impianto biometano a Concordia: ..
Il progetto esaminato risulta ambientalmente incompatibile e comporta impatti ambientali ..
21 Maggio 2020 - 16:16- Visite:296
Covid, la Regione finanzia progetti ..
A Modena città un contributo di 119mila euro alla Pikkart srl. A Mirandola 119mila euro ..
20 Maggio 2020 - 11:24- Visite:587
'Aumento frutta e verdura: gli ..
Il Presidente provinciale Confagricoltura Modena difende i produttori e respinge le accuse ..
20 Maggio 2020 - 09:03- Visite:212
Cassa in deroga: Modena e Bologna in ..
E' al 17% la quota di imprese modenesi dell'albo artigiano che ha fatto ricorso agli ..
19 Maggio 2020 - 20:04- Visite:344


Economia - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:60102
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:52215
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52- Visite:30694
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:30633