Nessun debito
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Nessun debito
articoliEconomia

Modena, inflazione al 2,7%, i ristoranti trainano l'aumento

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il dato su base annua a settembre. Crescono le spese per servizi ricettivi e di ristorazione; in calo i valori per trasporti spettacoli e cultura


Modena, inflazione al 2,7%, i ristoranti trainano l'aumento

L’indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività (Nic), calcolato nel mese di settembre 2021 sul territorio comunale di Modena, risulta in aumento (+ 2,7 per cento) su base tendenziale annua, ma in calo (- 0,1 %) su base congiunturale rispetto al mese di agosto. È quanto emerge dal calcolo dell’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic), sulla base dei prezzi rilevati sul territorio dal servizio Statistica comunale, secondo le disposizioni Istat. Il dato tendenziale è il più alto registrato dal settembre 2012, per via dei decisi rialzi, rispetto al 2020, dell’energia e del gas di rete.


Gli indici dei prezzi al consumo di settembre 2021 sono stati elaborati nel contesto delle misure adottate con il Dpcm per contrastare la nuova ondata della pandemia; da segnalare il fatto che, già dalla fine di maggio, la progressiva riduzione della gravità dell’emergenza sanitaria e la riapertura graduale della maggioranza delle attività commerciali di offerta di beni e servizi di consumo hanno limitato le criticità dei mesi precedenti, a partire da una netta diminuzione del numero di mancate rilevazioni che aveva raggiunto il picco nel mese di aprile 2020.

In particolare, in settembre risultano in aumento congiunturale le divisioni: servizi ricettivi e di ristorazione (+ 2,5 %); comunicazioni (+ 0,3 %); prodotti alimentari e bevande analcoliche (+ 0,1 %). Si registra invece un calo per: trasporti (- 1,6 %); ricreazione, spettacoli e cultura (- 0,9 %); bevande alcoliche e tabacchi (- 0,4 %); abitazione, acqua, elettricità e combustibili (- 0,4 %); mobili, articoli e servizi per la casa (- 0,2 %); altri beni e servizi (- 0,2 %). Ancora invariate, rispetto agli ultimi due mesi, le voci sull’istruzione, su servizi sanitari e spese per la salute e su abbigliamento e calzature. Sempre nello stesso periodo, i dati per tipologia di prodotto registrano un valore congiunturale stabile sul totale dei beni: fermi anche gli energetici, alimentari, gli altri beni e i tabacchi. In flessione i servizi (- 0,4 %), trascinati dal calo dei servizi relativi ai trasporti (- 3,2 %).

La divisione “Servizi ricettivi e ristorazione” (+ 2,5 %) si dimostra quella con l’aumento percentuale più rilevante: si tratta di una mensilità, come prevedibile, molto positiva per i servizi di alloggio; in modesto aumento anche i prezzi di ristoranti e bar. “Comunicazione” fa segnare un + 0,3 % (categoria a rilevazione centralizzata) grazie all’ascesa dei prezzi degli apparecchi telefonici mobili e fissi, oltre che dei servizi postali. La divisione “Alimentari e bevande analcoliche” registra un + 0,1 %, dal momento che nonostante diverse classi di spesa marchino un calo - specialmente acque e bevande e la frutta - gli aumenti su oli e grassi, in particolare sui vegetali, determinano una lieve crescita.

La divisione che, al contrario, nel mese di settembre 2021 segna il calo più significativo è “Trasporti” (- 1,6 %): sebbene carburanti, automobili e le riparazioni di automobili siano in crescita, i pesanti cali congiunturali sul trasporto aereo e marittimo impongono il segno negativo. Netta flessione anche per “Ricreazione, spettacolo, cultura” (- 0,9 %): frenano bruscamente, come previsto, i pacchetti vacanza; calano inoltre i servizi ricreativi e sportivi e le spese relative agli animali domestici, mentre sono in salita computer e articoli sportivi. Decremento dello 0,4 % sia per “Bevande alcoliche e tabacchi” che per “Abitazione, acqua, energetici”: per la prima categoria, a completa rilevazione centralizzata, il calo è ascrivibile al calo dei prezzi dei vini, mentre sono stabili tabacchi e birre; per la seconda, frenano le spese condominiali e al contempo non si registra nessuna variazione, rispetto ad agosto, sulle classi di spesa più “pesanti” della categoria come affitti, energia elettrica e gas di rete. Lieve flessione, infine, anche per “Mobili, articoli e servizi casa” e “Altri beni e servizi” (- 0,2 % per entrambi): nella prima categoria si registrano cali diffusi, in particolar modo su cristalleria e stoviglie; beni non durevoli per la casa; grandi elettrodomestici, mentre c’è il segno positivo per mobili e arredi; nella seconda, sono in flessione gli articoli non elettrici per la cura della persona e la gioielleria e orologeria.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Simoni
Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:189121
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda ..
La Provincia
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:183061
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:109560
Ex primario Pronto soccorso Modena: 'Alle persone sane sconsiglio il ..
Politica
19 Giugno 2021 - 16:44- Visite:78342
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:71074
No al green pass, lavoratori uniti: 'Diciamo no al lasciapassare'
Pressa Tube
01 Ottobre 2021 - 21:13- Visite:66577

Economia - Articoli Recenti
Servizio professionale di traslochi ..
Per organizzare un trasloco è necessario, prima di tutto, provvedere all’imballaggio di ..
26 Novembre 2021 - 18:30- Visite:81
Fiom contro modello Ferrari: 'Che gap..
'È vero che Ferrari eroga un grande premio economico, ma comunque non sana le differenze ..
25 Novembre 2021 - 18:44- Visite:966
Pubblico impiego: Fabio Bertoia ..
L'elezione al congresso di Rubiera. Il sindacato conta 4.700 iscritti tra Modena e Reggio ..
24 Novembre 2021 - 12:03- Visite:264
Ambiente, il ministro Cingolani si ..
'Loro contestano e noi lavoriamo, ma io non apprezzo l’eccesso. Ci vuole sobrietà anche ..
24 Novembre 2021 - 11:17- Visite:386
Economia - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:65875
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:64706
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52- Visite:35955
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:35419