Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di dati che si chiamano "cookies". Anche la maggior parte dei grandi siti fanno lo stesso. Puoi scegliere a quali cookies vuoi negare il tuo consenso deselezionando le voci seguenti e cliccando su SALVA LE MIE SCELTE. Maggiori informazioni sulla nostra Privacy Policy.

Cookies Essenziali
Cookies Analitici
Cookies Advertising
Cookies Social

La Pressa redazione@lapressa.it Quotidiano di approfondimento Politico ed Economico
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliEconomia

Un anno fa chiudeva Prima Pagina: Piacentini fallisce e diventa editore Pd

Data: / Categoria: Economia
Autore:
La Pressa
Logo LaPressa.it

Era il 31 ottobre 2016: l'ultimo ricordo. E' passato un anno dalla chiusura del quotidiano modenese Prima Pagina. L'editore Piacentini ora edita il quotidiano nazionale Pd


Un anno fa chiudeva Prima Pagina: Piacentini fallisce e diventa editore Pd

E' passato un anno dalla chiusura del quotidiano modenese Prima Pagina. Era il 31 ottobre 2016 quando, con un preavviso di una settimana, usciva l'ultimo numero del giornale edito per quasi 5 anni da Piacentini editore. Molte cose sono successe in questi 12 mesi. Alcuni dei redattori di Prima Pagina hanno fondato La Pressa e per questo, almeno da parte di chi scrive, va rinnovato il ringraziamento nei confronti di chi permise di costruire le radici (finanziandole con centinaia di migliaia di euro e di questo va dato atto) dalle quali è sbocciato questo quotidiano on line. 

Ma sono successe anche altre cose. 

Piacentini editore srl, con sede a Castelnuovo Rangone, il 2 agosto è stata dichiarata fallita lasciando uno scoperto di diverse migliaia di euro nei confronti di giornalisti e dipendenti che avevano rateizzato - in un accordo firmato - il credito (tfr e stipendi arretrati) a loro favore con la società in liquidazione. Un fallimento che ha coinvolto direttamente i proprietari di una delle imprese di costruzioni più importanti di Modena. Piacentini editore srl è infatti di proprietà per il 51% di Piacentini srl e per quote pari all'8,8% dei figli dei fratelli costruttori (Stefano, Giulio, Federica e Carlo) e per il 5% di Psa srl, società della quale Simone Torrini e Davide Torrini detengono il 24% a testa. Piacentini srl a sua volta è una società che è partecipata da Dino Piacentini per il 24,4%, da Maurizio Piacentini per il 27,3% e da Giovanni e Oscar Piacentini per il 19,3% a testa. Quote inferiori al 6% sono di Piacentini Patrizia e Virginia.

Parallelamente il 4 settembre nasce 'Democratica' il nuovo sito di informazione del Pd nazionale edito da Democratica srl, società frutto della variazione della denominazione di Eyu srl avvenuta il 18 agosto 2017. I soci sono per il 40% Piacentini costruzioni spa e il Pd al 60%. Presidente del cda di Democratica è Adrio Maria De Carolis, consiglieri sono Antonella Trivisonno, il modenese Simone Torrini (ex presidente di Prima Pagina e nella proprietà della società fallita a Modena), Federica Piacentini e Mattia Peradotto.

Fallita quindi la società editrice a Modena (chiudendo il quotidiano locale con un preavviso di sette giorni), Piacentini continua a vestire i panni dell'editore a Roma direttamente con la sua società di costruzioni.

GLI APPALTI

Piacentini intanto come riferito da Gli Stati Generali si sta aggiudicando diversi appalti in Emilia Romagna. L’ultima aggiudicazione delle quali risale al 24 luglio. Si tratta di un bando indetto dalla Regione Emilia Romagna, – attualmente governata dal modenese Stefano Bonaccini per la realizzazione di opere di manutenzione alla rete idroviaria in provincia di Ferrara del valore di 4,4 milioni di euro. Ebbene, l’impresa Piacentini Costruzioni SpA ha stracciato i concorrenti, ottenendo il miglior punteggio, dopo aver “offerto un ribasso economico del 10% e una riduzione dei tempi di esecuzione dei lavori di 90 giorni naturali e consecutivi”.

Negli scorsi mesi, poi, sempre dall’Emilia, da Modena, è arrivata per Piacentini una buona notizia, che a breve potrebbe diventare ottima: è in fase di definitiva assegnazione il bando di gara da 35 milioni, relativo ad un progetto per il recupero di un’area di pregio (ex Amcm, ndr) a ridosso del centro storico di Modena. Per il quale, dopo un prima gara andata deserta, a seguito di un ulteriore bando, è pervenuta sul tavolo dell’Amministrazione Comunale di Modena una sola offerta: quella di un gruppo di imprese, nelle quali ritroviamo alcuni dei principali attori locali nel mondo dell’edilizia. Dalla cooperativa ‘rossa’ Cmb di Carpi, alla confindustriale AeC Costruzioni – balzata agli onori delle cronache per una indagine sul presunto utilizzo di cemento depotenziato nella ricostruzione di una scuola nelle zone colpite dal terremoto del 2012 – passando per Politecnica Ingegneria – cooperativa della quale è stato presidente per 32 anni l’attuale assessore ai lavori pubblici del Comune di Modena Gabriele Giacobazzi e che dal 2011 è presieduta dalla vicepresidente di Legacoop Estense Francesca Federzoni – finendo al consorzio Coseam, nel quale, appunto, la Piacentini Costruzioni Spa ha il 48,4% del capitale, per un controvalore a bilancio pari a 8 milioni di euro. Se, come pare ormai certo, una volta ultimati i necessari iter burocratici, per la gara da 35 milioni verrà indicato come vincitore l’unico gruppo di imprese in corsa, per la Piacentini sarà una salutare boccata d’ossigeno dopo anni di bilanci chiusi in perdita. Da tenere d’occhio infine l’esito di altre gare che fanno riferimento al pacchetto da 25 milioni di euro lanciato negli scorsi mesi dal governatore Bonaccini su una serie di infrastrutture nel modenese. Per una delle quali Piacentini Costruzioni ha già un cantiere aperto.

Questa è la storia. Una storia che il Pd non ha mai commentato. Abbiamo voluto raccontarla oggi, per l'ultima volta, a un anno dalla chiusura di quel quotidiano modenese al quale, lo si consenta, chi scrive ha voluto bene. Una storia che abbiamo ricordato spesso in queste settimane su Facebook pubblicando la Prima Pagina di Democratica.

Una Prima Pagina di Democratica che pubblichiamo anche oggi, per l'ultima volta, di fianco a quella 'Ultima Pagina' uscita un anno fa.

Una storia modenese e italiana che, dopo un anno, resta vera ed è simbolo di un modo di intendere l'editoria, il fare impresa e la politica. Una storia che archiviamo e che oggi togliamo definitivamente dalla scatola che contiene i pensieri. 

Giuseppe Leonelli



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione poli..   Continua >>


Profilo Facebook di Redazione La Pressa Profilo Google+ di Redazione La Pressa Profilo Twitter di Redazione La Pressa Profilo Linkedin di Redazione La Pressa Profilo Instagram di Redazione La Pressa Indirizzo Email di Redazione La Pressa 


Articoli Correlati


'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:26296
AeC, la moglie di Muzzarelli nel collegio dei revisori
Politica
27 Marzo 2017 - 20:45- Visite:12648
Art1: 'Castelfrigo porta le nuove schiavitù sulle nostre tavole'
Economia
28 Ottobre 2017 - 11:05- Visite:12131
Fico, Coop Alleanza 3.0 entusiasta
Economia
31 Agosto 2017 - 18:10- Visite:12007
Libera, le consulenze di Enza Rando
Quelli di Prima
28 Marzo 2017 - 19:36- Visite:11819
Economia - Articoli Recenti
Unipol scala Bper...ma non troppo
Tramite UnipolSai Assicurazioni, sale dal 9,87% circa del capitale sociale ..
22 Giugno 2018 - 14:37- Visite:99
Tessile e abbigliamento, Carpi si prende..
Presentato a Carpi il 12° Osservatorio sul Distretto del ..
22 Giugno 2018 - 08:03- Visite:195
Confesercenti plaude all'impegno del ..
La Presidente Nazionale Patrizia De Luise oggi in città: 'Ci vogliamo ..
21 Giugno 2018 - 18:56- Visite:173
Bilancio Abitcoop benedetto da ..
Nel corso dell’anno sono stati messi a bando 54 alloggi, ai quali si sono..
21 Giugno 2018 - 12:13- Visite:211

Derma Più

Economia - Articoli più letti


Truffa 'Voucher Coop da 250 euro': cosa ..
Un buono spesa, un voucher da 250 euro da spendere alla Coop. Se vi arriva..
11 Giugno 2017 - 18:18- Visite:13263
E' fatto a Lesignana il formaggio più ..
Da terremotato a premiato per il miglior formaggio del mondo: la rinascita ..
22 Novembre 2017 - 12:12- Visite:13197
Separati per finta, conviene davvero?
Almeno il 7% delle separazioni (oltre 6mila su 91mila) sono 'finte'. I ..
10 Agosto 2017 - 22:36- Visite:12817


Contattaci

Feed RSS La Pressa

Contattaci