GIFFI NOLEGGI
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
GIFFI NOLEGGI
articoliIl Punto

Voto a Modena, la mancata strategia di Fdi provinciale peserà sulle Regionali 2025

La Pressa
Logo LaPressa.it

A Modena non è solo Davide-Negrini che sfida Golia-Mezzetti, ma è Davide con le mani e i piedi legati messo davanti a un Golia in armatura. E per questo l'impegno e la totale dedizione messi in campo da Negrini sono ancor più encomiabili. Ma il quadro non è un buon viatico in vista delle Regionali alle quali sta lavorando da mesi, con scrupolo, Bignami


Voto a Modena, la mancata strategia di Fdi provinciale peserà sulle Regionali 2025
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Il ritardo nella individuazione del candidato sindaco di centrodestra e la mancanza di una strategia in grado di erodere il consenso nel centrosinistra che da 80 anni governa Modena, potrebbe pesare non solo sull'esito delle amministrative di giugno (con il ballottaggio che oggi appare come una chimera), ma anche sulle Regionali che si terranno con ogni probabilità, salvo una fuga di Stefano Bonaccini in Europa a giugno, la primavera prossima.

Infatti a Modena mentre il Pd guidato da Massimo Mezzetti ha allestito un campo larghissimo, Fdi - traino della coalizione - non è riuscita a spostare di un centimetro il perimetro del centrodestra. Anzi, con il balletto della candidatura tra Negrini e Giacobazzi messo in campo per settimane, ha favorito la nascita di un polo 'centrista', guidato dalla professoressa Modena, sostenuta in primis da Gianpiero Samorì, che occupando perfettamente uno spazio lasciato (volutamente?) vuoto, ha ristretto il bacino di voti potenziali della coalizione Fdi-Forza Italia (soprattutto)-Lega.

Nessun dialogo con Azione (che pur altrove ha trovato sintesi fuori dal centrosinistra), nessun 'acquisto' nel campo dei critici Pd (il corteggiamento nei confronti di Francesca Maletti attraverso l'ipotesi mai in campo di Paolo Cavicchioli non ha prodotto nulla), nessuna vera volontà di costruire una lista civica forte all'interno della coalizione, nessuna solida rete imprenditoriale capace di sostenere - anche economicamente - la campagna elettorale.
Questo immobilismo di Fdi provinciale ha portato a due mesi e mezzo dal voto ad avere un candidato sindaco, Luca Negrini, mortificato nel suo entusiasmo e nella sua volontà di provarci, ad ogni costo. Perchè, con queste condizioni, arrivare al ballottaggio è impresa titanica, nonostante tutto l'impegno e il sincero coraggio del 33enne candidato. Nonostante la sua tenacia nel tentare fino alla fine di recuperare il tempo perso, moltiplicando le ore della giornata per provare a regalare a Modena un'alternanza della quale ha bisogno per definirsi davvero 'democrazia compiuta'.

Qui non è solo Davide-Negrini che sfida il Golia Massimo Mezzetti, ma è Davide con le mani e i piedi legati messo davanti a un Golia in armatura e con una squadra pronta al suo fianco. Insomma una sfida difficile ma non impossibile un anno fa (come dimostrato dalla storica vittoria nel collegio di Modena di Daniela Dondi, che non a caso Negrini vuole sempre al suo fianco) è stata trasformata, concedendo solo due mesi e mezzo a Negrini, in una missione da supereroi. E quegli Stati generali dell'Alternanza mai convocati a Modena nei mesi scorsi, risuonano ora come tante sirene inascoltate, come un'occasione mancata a dispetto delle favorevoli condizioni di partenza (un governo nazionale di centrodestra e la scadenza del mandato di Giancarlo Muzzarelli in primis).

Ebbene, se questo quadro è certamente demoralizzante per una fetta di città che attende da 8 decenni una alternanza vitale, getta comunque basi non positive anche in vista delle Regionali 2025. Per quell'appuntamento i vertici bolognesi del partito della Meloni, Galeazzo Bignami in testa, a differenza di quanto accaduto per le amministrative a Modena, stanno lavorando da mesi. Il progetto è ambizioso, ma non impossibile. La regia di Bignami non sta lasciando nulla al caso: memore della lezione subita dalla Lega con Lucia Borgonzoni, il candidato sarà un civico in grado di allargare il campo (il nome che in queste settimane rimbalza con più forza è quello di Elena Ugolini), verrà dato spazio a una squadra legata alla società civile non di facciata ma in grado di allargare davvero il consenso e già da ora si sta sfruttando la concreta possibilità di successo per rassicurare mondi storicamente non di centrodestra e per intercettare fiducia anche dalla galassia imprenditoriale che da decenni guarda al centrosinistra non certo per approccio ideologico, ma per la consapevolezza della non contendibilità (sinora) della Regione Emilia Romagna.

Ma questo lavoro di tessitura regionale ha l'assoluta necessità di poter contare su basi provinciali già costruite e rodate proprio con le amministrative di giugno. Ecco, Modena, per le ragioni espresse in premessa, questa dote non sarà in grado di portarla alla causa di Fdi a Bologna. Del resto, si sa, vittorie chiamano vittorie e sconfitte chiamano sconfitte.
Giuseppe Leonelli

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

Il Punto - Articoli Recenti
Voto a Modena: per il centrodestra ..
Perchè la Dondi non può certo essere accusata di essere una neofascista, non la si può ..
30 Marzo 2024 - 15:30
Modena, l'amore di Mezzetti: ..
La carezza di Mezzetti sul volto dei modenesi e dei loro bambini. Novella favola patinata ..
27 Marzo 2024 - 21:15
Voto a Modena, per Negrini ..
E con il partito di Conte pronto a una lista autonoma, il ballottaggio per Mezzetti sarebbe ..
25 Marzo 2024 - 17:00
Elezioni Modena: l'importanza del ..
Il gioco di squadra Negrini-Giacobazzi, supportato dalla presenza dell'onorevole Daniela ..
24 Marzo 2024 - 11:37
Il Punto - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58