'Bilanci in ritardo, boom di spesa e inefficienza: per la dirigenza Ausl è tempo di dimissioni'
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
articoliPolitica

'Bilanci in ritardo, boom di spesa e inefficienza: per la dirigenza Ausl è tempo di dimissioni'

La Pressa
Logo LaPressa.it

La richiesta di Forza Italia: 'La Corte dei Conti ha sancito ciò che diciamo da anni. Ciò che sta succedendo qui non succede in altre provincie. Errori di programmazione coperti con altri errori come sui Cau della provincia. Anche il ricorso alle esternalizzazioni non conosce limiti'


'Bilanci in ritardo, boom di spesa e inefficienza: per la dirigenza Ausl è tempo di dimissioni'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Un bilancio di previsione approvato a settembre, praticamente al termine dell'anno a cui è riferito, conti in rosso, assenza di una programmazione e sprechi, come quelli nelle esternalizzazioni, che continuano per supplire male all'incapacità di garantire e valorizzare il personale che serve. Criticità che in parte trovano conferma anche nell'analisi della Corte dei Conti e che a questo punto dovrebbero portare la dirigenza Ausl di Modena a valutare le dimissioni'.

Il Consigliere provinciale e Vicecoordinatore regionale di Forza Italia, ora candidato alle elezioni europee Antonio Platis, insieme al consigliere comunale, coordinatore provinciale e capolista alle elezioni comunali Piergiulio Giacobazzi arrivano subito al dunque. 

Quelle che per Forza Italia la dirigenza Ausl dovrebbe prendere: dimissioni. 'Anche perché - dicono - la situazione di Modena su bilancio, esternalizzazioni e conti, non ha eguali in altre province. Bologna, la principale e forse più complessa realtà dell'Emilia-Romagna ha chiuso il bilancio in pareggio.

Qui invece i bilanci sono in rosso e si spendono milioni di euro per medici gettonisti che significa una cosa sola. Chi è responsabile non sta facendo bene il proprio mestiere, non sta facendo il bene della sanità pubblica, perché con la precarietà, tra l'altro costosissima, non si garantisce una stabilità delle cure e in più si dà origine ad un danno economico. Perché Bologna, Parma, Ferrara non hanno questa situazione? Perché c'è un dirigenza che continua a ricevere dei premi di produttività quando i bilanci sono in rosso?' - afferma Platis.
'Senza considerare anche gli ultimi errori anche di programmazione Un esempio? I Cau? A Fanano, dove il centro di Assistenza Urgenza ha preso il posto del Punto di Primo Intervento, il medico non può più uscire dal Cau in situazioni di emergenza. Essendo una struttura dove viene svolta una attività ambulatoriale.

La beffa è che alcune settimane fa la comunità locale ha donato una auto medica al presidio di Fanano che il medico non può utilizzare per le uscite. E per garantire l'emergenza urgenza non ci si può appellare solo elicottero che di notte o non vola o parte da Bologna.
'Se in una azienda privata un dirigente incaricato non ottiene il risultato, viene mandato a casa, nell'azienda pubblica, con milioni di euro spesi in incarichi e primi, e dove è in ballo è la salute dei cittadini, dovrebbe succedere la stessa cosa'.

'Da anni, in Consiglio Comunale, per quanto di competenza, ci occupiamo di questo problemi. E continueremo a farlo visto che non sono risolti. Con particolare riferimento al comune di Modena ricordiamo le liste di attesa oggi ancora insostenibili e la carenza di medici di famiglia e con intere frazioni rimaste scoperte' - afferma Piergiulio Giacobazzi che per quanto riguarda le liste di attesa propone il distacco del controllo ad un soggetto esterno. Oggi abbiamo il paradosso di avere l'Ausl che controlla direttamente le proprie prestazioni. L'Ausl controllore e controllato non da garanzie né di trasparenza né di efficenza'.

'Uno dei problemi che la sanità locale nazionale e locale non sta affrontando adeguatamente è quello dell'assistenza agli anziani e soprattutto del paziente chirurgico. Non c'è adeguata preparazione dei pazienti prima delle operazione e non ci sono le condizioni per garantire le condizioni migliori del paziente sia nel pre che nel post intervento. Ciò si trasforma in un costo sociale e in un costo per le famiglie che sarebbe almeno in parte evitabile, ma che per molti si trasforma in un peso, anche economico, insostenibile' - ha affermato Gabriella Bettelli.

Gi.Ga.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


e-work Spa
Politica - Articoli Recenti
Europee a Modena, il valzer preferenze: male Fdi e Cavedagna incassa meno del previsto
A Modena prende solo poco più della metà delle preferenze che Bignami avrebbe chiesto a ..
10 Giugno 2024 - 11:52
In Emilia-Romagna cresce il centro sinistra, centro destra al palo, nonostante FDI
Sulla base dei dati alle elezioni europee, il divario tra centro-destra e centro-sinistra in..
10 Giugno 2024 - 10:23
Record di affluenza a Fiumalbo per il candidato unico Alessio Nizzi
Eletto per la prima volta nel 2019, sostenuto in primis dalla Lega, Nizzi ha ottenuto così ..
10 Giugno 2024 - 08:08
Europee a Carpi: vola il Pd, doppiata Fdi. Righi punta a vincere al primo turno
Con questi numeri Riccardo Righi vede la vittoria al primo turno, ma molto dipenderà dai ..
10 Giugno 2024 - 08:02
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58