Acof onoranze funebri
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliPolitica

Ecco i nomi in lista Pd a Modena e in Emilia Romagna. Fuori la Pini

La Pressa
Logo LaPressa.it

Per il plurinominale toccherà a Elly Schlein, Stefano Vaccari, Valentina Cuppi e Luca Rizzo Nervo


Ecco i nomi in lista Pd a Modena e in Emilia Romagna. Fuori la Pini

Dagli ex ministri Paola De Micheli e Graziano Delrio all'ex sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, ecco le candidature per l'Emilia-Romagna comunicate ieri sera durante la direzione nazionale del Pd. De Micheli, in particolare, correrà nel plurinominale '01' della Camera insieme ad Andrea Rossi, Beatrice Ghetti e Lanfranco De Franco (di Articolo Uno). A Gnassi va l'uninominale di Rimini, sempre per la Camera, oltre che il primo posto nel listino del plurinominale '03' dove compaiono anche Ouidad Bakkali, Massimo Bulbi e Marcella Zappaterra. Per il plurinominale '02' toccherà invece a Elly Schlein, Stefano Vaccari, Valentina Cuppi e Luca Rizzo Nervo. Oltre a Gnassi, negli uninominali per la Camera correranno Ghetti (Piacenza), Filippo Frittelli (Parma), Ilenia Malavasi (Reggio Emilia), Virginio Merola (Bologna), Andrea De Maria (Carpi), Bakkali (Ravenna) e Bulbi (Forlì-Cesena).
All’uninominale alla Camera a Modena capolista sarà Soumaoro Aboubakar di Sinistra Italiana.

Enza Rando sarà candidata al collegio uninominale del Senato Modena-Reggio Emilia. Maria Cecilia Guerra correrà in Piemonte mentre al Senato uninominale, a Bologna, sarà candidato Pier Ferdinando Casini. 
Delrio sarà in campo per il Senato come capolista nel plurinominale '01' insieme a Barbara Lori, Nicola Rinaldi (Repubblicani europei) e Daria De Luca (Psi), mentre per quello '02' tocca a Sandra Zampa, Daniele Manca, Eleonora Proni e Antonio Fiorentini. Per il Senato, infine, in pista Pier Ferdinando Casini (Bologna) e Manuela Rontini (Ravenna).

Il commento della confermata De Micheli
'E' un orgoglio e una grande responsabilità essere capolista del Partito Democratico nel collegio della Camera dell'Emilia Ovest, nelle province di Piacenza, Parma e la maggior parte di Reggio Emilia - scrive Paola De Micheli -. Non risparmierò un grammo della mia energia a fianco degli altri candidati nei collegi, per far vincere la nostra idea di futuro e i diritti, per dare dignità vera al lavoro dentro a un'Italia Democratica e Progressista. Per onorare fino in fondo la tradizione e la storia di una terra profondamente antifascista. Porterò in Parlamento tutto l'impegno e la competenza maturata in questi anni. Uniti alla tensione ideale e a una passione genuina, senza le quali la politica si separa dalla vita delle persone. La sfida è alta, ci sarà tanto bisogno del vostro aiuto, ma ne sono certa: insieme possiamo vincere'. 

Il commento della esclusa Giuditta Pini
'Ieri notte ascoltando la lettura delle liste del Pd ho avuto la conferma di quello che era trapelato nei giorni scorsi: sono stata esclusa dalle liste del Partito Democratico. Questo post è per ringraziarvi infinitamente per la marea di affetto e stima di cui mi avete sommerso in questi giorni. Questi anni sono stati bellissimi ed è stato per me un onore sedere in Parlamento'. Così in un post oggi la deputata uscente modenese, Giuditta Pini (nella foto) del Pd, dopo la sua esclusione dalle liste elettorali dem in vista delle elezioni politiche. Eletta 29enne in Parlamento per la prima volta nel 2013 e rieletta nel 2018, aggiunge oggi l'esclusa Pini: 'Voglio rassicurare chi di voi mi ha scritto che porterò (e se vorrete porteremo) avanti le nostre battaglie con ancora più forza, per le strade e nelle piazze. Nei prossimi giorni cercherò di mettere ordine nei pensieri e, se vorrete, ne parleremo con più calma, adesso però sono un po' stanchina e ho bisogno di qualche giorno per staccare. Ricominceremo presto a lottare insieme per fermare la destra con gli strumenti che abbiamo, perché le battaglie giuste si fanno, anche a mani nude se necessario. Intanto davvero grazie'.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Acof onoranze funebri

Politica - Articoli Recenti
Ribaltone all'Uninominale Camera a ..
Il centro-destra strappa il seggio al centro sinistra. Il volto della vittoria anche qui è ..
26 Settembre 2022 - 05:48
'Grazie Italia': Giorgia Meloni ..
La leader di Fratelli d'Italia parla già da premier nel commento a caldo della netta ..
26 Settembre 2022 - 02:54
Meloni a un passo da Palazzo Chigi, ..
Letta e Salvini ora vedono fortemente compromessa la loro leadership
26 Settembre 2022 - 00:58
Affluenza, calo rispetto al 2018 è ..
In provincia di Modena l'affluenza alle 23 è del 73,1% contro il 79% di quattro anni fa. ..
26 Settembre 2022 - 00:19
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58