Le mani di Hera su Aimag: il nuovo direttore è il dg di Herambiente
Vota Bruno Rinaldi  Forza Italia
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Vota Bruno Rinaldi  Forza Italia
articoliPolitica

Le mani di Hera su Aimag: il nuovo direttore è il dg di Herambiente

La Pressa
Logo LaPressa.it

Nominato Gianluca Valentini. Il segretario Lega Golinelli: 'L'operazione è chiara ed evidente: inglobare e far gestire Aimag da Hera'


Le mani di Hera su Aimag: il nuovo direttore è il dg di Herambiente
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Il Consiglio di Ammiistrazione di Aimag, nella seduta di questa mattina, ha nominato il nuovo direttore generale della società. Si tratta di Gianluca Valentini, 53 anni, attuale direttore generale di Herambiente Servizi Industriali.
'Aimag da oggi ha un nuovo direttore generale, che arriva in azienda lasciando (presumibilmente) l’analogo ruolo ricoperto fino ad ora in Herambiente - afferma il candidato sindaco di centrodestra a Mirandola Letizia Budri -. Dopo aver pubblicato un avviso per la raccolta di candidature alla fine del gennaio scorso, di cui molti dei comuni soci non erano stati avvisati, arriva ora, anche in questo caso 'a sorpresa', la notizia dell’avvenuta nomina. Una dimostrazione ulteriore del fatto che questo cda, con un voto che ha visto favorevoli solo 6 dei 21 comuni soci, non rappresenta la maggior parte dei soci di parte pubblica, che da mesi non hanno aggiornamenti sull’attività e sui dati economici dell’Azienda'.

'Il fatto che si tratti di un dirigente che, pur in possesso di un curriculum di rilievo, arrivi da una società del gruppo Hera, poi, rafforza la convinzione che il socio che attualmente detiene il 25% delle quote societarie, più che una rappresentanza in consiglio di amministrazione, ambisca al pieno ed effettivo controllo di Aimag. Considerata la strategicità del ruolo, è esattamente ciò che sta avvenendo e che conferma le perplessità e i timori che gli stessi comuni che si sono opposti, ricorrendo avverso la nomina dell’attuale Cda, hanno portato agli incontri tenuti a Cavezzo e Mirandola nei mesi scorsi - continua Budri -.

Dopo aver spinto con arroganza Aimag nelle fauci del Socio Privato portando dalla propria parte quei soci pubblici che vedono la multiutility come un mero strumento di dividendo, il Sindaco di Carpi aveva invocato l’urgente necessità di sottoscrivere un nuovo patto di sindacato tra i comuni e un patto parasociale con i soci privati, rinviando al mittente le osservazioni circa la rappresentatività dell’attuale Cda e la mancanza di una vera proposta di piano industriale da parte di Hera, come concreto premessa al patto parasociale proposto. Oggi abbiamo assistito all’ennesimo nefasto epilogo, che conferma le reali intenzioni di Hera, ovvero controllare Aimag esautorando definitivamente la maggior parte dei comuni soci. La Giunta di cui faccio parte si è sempre opposta a questa politica di depauperamento e anche l’ordine del giorno proposto dal capogruppo Lega, Marco Donnarumma, e poi condiviso da tutti i capigruppo e votato all’unanimità, discende da una condivisione dell’Amministrazione di Mirandola dell’ escalation di criticità legate alle ultime pressioni per la sottoscrizione di un nuovo patto di sindacato, che di fatto avrebbe legato le mani ai nuovi amministratori per i prossimi 5 anni e svenduto inesorabilmente l’autonomia di Aimag'.

“Il Pd e i sindaci Bellelli e Solomita hanno gettato la maschera: l'operazione forzata sul CDA con ingresso di Hera non era finalizzata a una partnership industriale, ma al controllo completo di Aimag. Questo si è concretizzato con la nomina di un Direttore Generale piena emanazione di Hera. Non abbiamo nulla da dire sulla qualità professionale di Valentini, ma l'operazione è chiara ed evidente: inglobare e far gestire Aimag da Hera, in barba all’indipendenza e al territorio in cui AIMAG è nata. Continueremo a dare battaglia in tutte le sedi davanti a questo scippo della nostra multiutility - afferma il segretario Lega Guglielmo Golinelli -. Tutto ciò sarà sanabile dopo il voto solo con le dimissioni di tutto il Cda, con la sostituzione del Direttore Generale, e la nomina di un nuovo Direttore Generale che sia emanazione dei comuni soci e non sicuramente di Hera. Lo sappiano gli elettori che chi vota per il Pd vota per la svendita di Aimag ad Hera”.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


e-work Spa
Politica - Articoli Recenti
Modena, festa della polizia locale. Mezzetti: 'Vicinanza agli agenti'
'La sola repressione non è sufficiente a garantire livelli accettabili di sicurezza'
26 Maggio 2024 - 22:59
'CAU Castelfranco in un cantiere aperto con operatori precari, si torni al Punto di Primo Intervento'
Le immagini e l'affondo del candidato sindaco Rosanna Righini: 'Dopo gli annunci iniziali è..
26 Maggio 2024 - 11:25
Modena Pride, Mezzetti: ‘Grande festa sulla libertà di amare’
‘Stare insieme, conoscersi e capirsi: oggi ho visto una parte di città che mi piace ..
25 Maggio 2024 - 19:41
'Modena: Unimore partecipa attivamente al Gay pride, che errore'
Le parole di Mirko De Carli, candidato al Parlamento Europeo per la lista Libertà e ..
25 Maggio 2024 - 16:35
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58