Esternalizzazione nidi Area Nord, fallito il tentativo di conciliazione
Villa  La Personala
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
VLP Events
articoliSocieta'

Esternalizzazione nidi Area Nord, fallito il tentativo di conciliazione

La Pressa
Logo LaPressa.it

Continua lo stato di agitazione aperto dal sindacato Fp/Cgil di Modena nei confronti dei comuni modenesi della Bassa


Esternalizzazione nidi Area Nord, fallito il tentativo di conciliazione
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Si è concluso con un mancato accordo il tentativo di conciliazione in Prefettura a Modena a seguito dello stato di agitazione aperto dal sindacato FP/Cgil di Modena, unitamente alle Rsu, nei confronti del  dell’Unione dei Comuni Modenesi Area Nord (Ucman) Comune di Mirandola e di Asp Comuni Modenesi Area Nord per la decisione di esternalizzare parte dei nidi d’infanzia dall’ anno scolastico 2023/2024.

Nel corso della riunione, a cui hanno partecipato le delegazioni di tutti i soggetti coinvolti, la parte sindacale ha confermato le motivazioni dell’apertura della vertenza, dicendosi contraria alla decisione del Comune di Mirandola di esternalizzare, e a quella di Ucman di procedere immediatamente all’affidamento esterno tramite appalto del nido di San Prospero “Le Farfalle” e del relativo centro pasti e del servizio integrativo “Hakuna Matata” di San Felice e del Comune di Mirandola di esternalizzare

La FP Cgil, insieme alle delegate sindacali, ha ribadito la richiesta di mantenere la gestione pubblica del servizio attraverso l’assunzione diretta del personale, avendo il Comune di Mirandola capacità di assunzione, o di valutare il conferimento dell’attività in Asp per le possibilità di assunzioni in capo a tale Ente, molto più espansive, e di procedere alla stabilizzazione del personale precario.

Il Comune di Mirandola ha, invece, comunicato anche sul tavolo della Prefettura che procederà all’esternalizzazione del nido, decretando così la fine dei nidi pubblici nel territorio comunale, dimostrando ancora una volta la reticenza ad operare in associazioni con gli altri enti locali del Distretto: infatti il passaggio definitivo del nido nell’Asp (di cui il Comune di Mirandola è socio) avrebbe rappresentato un’ulteriore possibilità per mantenere la gestione diretta pubblica. 

Durante il tavolo in Prefettura la FP Cgil ha poi chiesto di nuovo ad Ucman il mantenimento della gestione diretta con il mantenimento di tutti i nidi in Asp ed il loro consolidamento attraverso, anche in questo caso, la stabilizzazione del personale precario che da tempo, in alcuni casi anche oltre dieci anni, lavora nei nidi d’infanzia dell’Area Nord.
Ucman ha ribadito l’impianto del mantenimento solo parziale dei nidi d’infanzia, confermando che procederà alla stabilizzazione di 9 persone.

'Apprezziamo la decisione delle stabilizzazioni del personale precario presa da Ucman, come richiesto ormai da tempo dalla parte sindacale - dice Veronica Marchesini della FP Cgil - riteniamo però inaccettabile il percorso intrapreso dai Sindaci dell’Unione dei Comuni dell’Area Nord e del Comune di Mirandola di esternalizzare i nidi, disperdendo così la professionalità di anni di lavoro e di servizio per le famiglie del distretto'.

'Da due anni, ormai, si susseguono i tentativi da parte di Ucman e del Comune di Mirandola di esternalizzare i servizi dell’infanzia rivolti alla fascia d’età 0-3 anni - sostiene Roberto Righi della segreteria confederale della Cgil - riducendo il perimetro pubblico e decidendo di investire le risorse pubbliche in appalti non necessari, il cui unico scopo è risparmiare sulle condizioni di lavoro, anziché puntare sul consolidamento del personale e il rafforzamento dei servizi stessi. La Cgil ritiene che, in assenza di impedimenti tecnici e normativi (come in questo caso) le risorse pubbliche debbano essere destinate, dagli amministratori, per salvaguardare i servizi pubblici per le comunità'.

Nella foto, di repertorio, un presidio sindacale sulla scuola nell'Area Nord 

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon
Articoli Correlati
Mirandola, al via un Day Service di Medicina Interna
La Provincia
08 Luglio 2024 - 18:35
Mirandola, controlli polizia locale: 38 sanzioni
La Provincia
08 Luglio 2024 - 12:30

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Così ho salvato un uomo in arresto cardiaco, ma possono farlo tutti
L'intervento di Milena Bassoli, infermiera, è stato fondamentale per un uomo colto da ..
10 Luglio 2024 - 08:04
Mascherine: ora il caos è totale
La giungla di limiti, divieti e raccomandazioni, spesso non applicata, che imperversava ..
09 Luglio 2024 - 19:15
Spaccio e porto d'armi: due arresti, nove denunce e 10 provvedimenti di espulsione
Sono soprattutto stranieri, anche clandestini, i soggetti bloccati dalla Polizia di Stato in..
09 Luglio 2024 - 18:35
Nidi, sistema educativo integrato: eredità pesante per la Venturelli
Tutti lavorano sotto la regia del Comune, ma sullo sfondo c'è il blocco delle assunzioni e ..
09 Luglio 2024 - 18:28
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24